Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - perna giuseppe

Pagine: [1]
2
Armonia / ANALISI ARMONICA DI "Time remembered" - B Evans
« il: Febbraio 03, 2014, 02:02:56 am »
      ANALISI ARMONICA DI “Time remembered”  - Bill Evans –
-   Prima parte     -
Questa è una analisi di primo livello, cioè i Modi elencati sono quelli più ingoing.
Nella seconda parte elencherò i  Modi outgoing.
Il brano può essere ascoltato al seguente link:
https://www.youtube.com/watch?v=2VopGbXJ0tc
E’ un brano modale a mio parere tra i più interessanti scritti da Evans.
Il movimento modale è molto articolato per la presenza di diversi Modi, nove per l’esattezza,  per questo il brano rientra nella categoria del “modale complesso”.
Elencherò gli accordi siglati negli spartiti comunemente reperibili in letteratura, tenete comunque presente che l’accordo, in Armonia modale, identifica un Modo e quindi come tale va concepito ed eseguito.
Eseguo l’analisi armonica seguendo la successione degli accordi così come presenti in spartito indicando prima il Modo e poi la scala appropriata per l’accordo.

B-9: modo B dorian – scala D lydian
Cmaj(#11): modo C lydian – scala C lydian
Fmaj: modo  F lydian – scala F lydian
E-9: modo E dorian – scala G lydian
A-7: modo A dorian – scala C lydian
D-7: modo D dorian – scala F lydian
G-7: modo G dorian – scala Bb lydian
Ebmaj: modo  Eb lydian – scala Eb lydian
Abmaj: modo Ab lydyan – scala Ab lydian
A-9: modo A dorian – scala C lydian
D-9: modo D dorian – scala F lydian
G-7: modo G dorian – scala Bb lydian
C-7: modo C dorian – scala Eb lydian
F-9: modo F dorian – scala Ab lydian
E-9: modo E dorian – scala G lydian
B-9: modo B dorian – scala D lydian
Eb-9: modo Eb dorian – scala Gb lydian
A-9: modo A dorian – scala C lydian
C-9: modo C dorian – scala Eb lydian
F#-9: modo F# dorian – scala A lydian
B-9: modo B dorian – scala D lydian
G-9: modo G dorian – scala Bb lydian
Ebmaj: modo Eb lydian – scala Eb lydian
D-9: modo D dorian – scala F lydian
C-9: modo C dorian – scala Eb lydian

Ovviamente trovandoci di fronte ad un brano modale, non possiamo parlare di tonalità, la scala lydia prevalente nel senso che è più presente è Eb lydian, per cui a mio parere il centro tonale è Eb lydian ed intorno ad esso gravitano gli altri modi creando tensioni e distensioni modali che poi risolvono in Eb lydian, questa idea è confermata anche dal fatto che l’accordo terminale di riposo è C-7 la cui scala di riferimento è Eb lydian.
Da notare il lungo plateau modal di rara bellezza che comincia in nona misura con il A-9 e termina in ventiduesima misura con G-9. Esso è caratterizzato da una sequenza di Modi di tipo dorian ed il movimento armonico è affidato esclusivamente al cambio di tonica modale mentre il modo resta lo stesso, meraviglioso pedal point modale nel senso che non adoperiamo una nota o un gruppo di note ripetute, come in armonia tonale, ma un intero modo per creare il pedal point.
Il brano non è caratterizzato da particolari movimenti tensivi in quanto i Modi adoperati sono solo due: dorian e lydian. L’alternanza in varia maniera dei due modi, il Dorian più tensivo ed il lydian meno tensivo,  determina le tensioni e distensioni modali. Da notare l’assenza di scale modali che inducono ad un sound tonale e cioè non esistono il modo ionian ed il modo mixolydian. Da sottolineare che il lungo plateau modal dorian che si estende dalla nona alla ventiduesima misura è fondamentale ed è la chiave di lettura del brano nel senso che  crea la lunga tensione che poi risolve in Eb lydian, altro motivo  per ritenere che questo modo sia il centro tonale della composizione.
Per quanto riguarda l’andamento delle toniche modali esistono intervalli di tipo diverso ma quello più presente è l’intervallo di quarta giusta che invertito è un intervallo di quinta giusta e crea quindi una cadenza mascherata gradevole per il fatto che segue la legge degli overtones.
Ci sarebbe ancora molto da dire, andremmo oltre lo scopo di questo articolo.
Utile consultare testi specialistici.
Giuseppe Perna

3
Armonia / AUTUMN LEAVES - analisi armonica - II parte -
« il: Gennaio 23, 2014, 12:27:47 am »
ANALISI ARMONICA DI “AUTUMN LEAVES” – J.Mercer
Seconda parte
Nella prima parte ho elencato le scale più “ingoing” da suonare sugli accordi del brano nel corso della improvvisazione.
Nella seconda parte elencherò le scale più “outgoing”.

A:  A-7 / D7 / Gmaj7 / Cmaj7 / F#-7b5 / B7 / E- / E- /

B:  F#-7b5 / B7b9 / E- / E- / A-7 / D7 / G maj7 / G maj7 /
F#-7b5 / B7b9 / E-7  Eb7 / D-7  Db7 / Cmaj7 / B7b9 / E- / E- /

A-7: C diminished tono/semitono,
         è possibile convertire l’accordo in A-7b5 e suonare su questo la scala
         Eb lydian.
D7:  C diminished tono/semitono, Eb lydian, Ab lydian, Gb lydian     
        Aumentata.
F#-b5: C diminished tono/semitono.
             E’ possibile  convertire l’accordo in F#-7 e suonare su questo la
             scala A lydian.
B7b9: A lydian, G lydian aumentata.
E-:  conversione in E-7b5 e utilizzo di scala Bb lydian.
Giuseppe Perna.

4
Armonia / Autumn leaves - analisi armonica -
« il: Gennaio 08, 2014, 01:08:35 am »
ANALISI ARMONICA DI “AUTUMN LEAVES” - J.Mercer
Le scale indicate sono quelle più "Ingoing". Nel prossimo articolo, per lo stesso brano indicherò le scale più "outgoing".
 
A:  A-7 / D7 / Gmaj7 / Cmaj7 / F#-7b5 / B7 / E- / E- /
 
B:  F#-7b5 / B7b9 / E- / E- / A-7 / D7 / G maj7 / G maj7 /
F#-7b5 / B7b9 / E-7  Eb7 / D-7  Db7 / Cmaj7 / B7b9 / E- / E- /
 
A: Le prime tre misure contengono il II-V-I maggiore che risolve in Gmaj7,
segue il II-V-I minore che risolve in E-, triade di tonica.
B: sono presenti gli stessi II-V-I maggiore e minore ed in più la sequenza E- Eb7 / D-7  Db7 / che risolve in Cmaj7. In questa sequenza gli accordi Eb7 e Db7 sono i sostituti tritonici rispettivamente di A7 e G7.
SCALE ADOPERABILI
A-7: C lydian, C lydian augmented, C lydian diminished,
D7: C Lydian, C Lydian augmented, C Lydian diminished.
Gmaj7: G Ionian, G Lydian, G Lydian augmented.
Cmaj7: C Lydian, C lydian augmented, C Lydian diminished.
F#-7b5: C Lydian, C Lydian augmented, C Lydian diminished
B7b9: Eb Lydian augmented
E-: G Lydian, G Lydian augmented, G Lydian diminished
La sequenza E- Eb7 / D-7 Db7/ Cmaj7 essendo finalisticamente orientata verso la risoluzione in Cmaj7 accetta le scale C lydian e C ionian.
Giuseppe Perna

5
Cosa ne pensate di questa affermazione?

6


Come vivo spiritualmente alcune forme e stili musicali afro-americani

Di Giuseppe Perna, Lunedì 31 Ottobre 2011 - Commenti (0)


Ritengo che la cultura musicale di estrazione afro-americana sia stata imposta dalle nostre parti a partire dal periodo del dopoguerra con la venuta degli americani e tuttora anche se diluitasi persiste come residuo culturale, avendo l'europa sviluppato delle forme musicali autonome.
 Personalmente ritengo che la musica di estrazione afroamericana, a prescindere se piaccia o meno perchè è una questione soggettiva, non ci appartenga affatto se non come cultura sovrapposta.
 Noi Italiani ed Europei dobbiamo riscoprire ciò che è nostro. La Casa Bianca dista 8000 km, le torri saracene vedette del mediterraneo sono a 30 km da casa mia. Non ho mai visto un campo di cotone mentre ho visto le rovine della antica grecia nella mia  Puglia. Non per niente mi sono dedicato alla musica modale. Durante il periodo apollineo della antica grecia la scala musicale in uso era la dorian, durante il periodo dionisiaco era la phrygian. La nostra intima radice culturale, antropologica e storica si identifica musicalente non con la musica nero americana bensì con la cultura del mono arabo di cui i paesi del mediterraneo sono intrisi: è questa la radice che dobbiamo riscoprire, probabilmente prelevandola dal nostro inconscio dopo aver resettato quella afro-americana, ha un impianto modale e risiede certamente nella nostra memoria genetica. Il modalismo è tutt'altro che un processo storicamente concluso ed archiviato. Quello che stiamo vivendo è il periodo Ionico. Infatti noi poniamo al centro della organizzazione tonale la scala ionica che ha due toniche e tutta l'armonia è contenuta fra queste due toniche e secondo me è banale, prevedibile e scontata. Ritengo, infatti, che l'Armonia meriti di più: ponendo al centro della organizzazione tonale la scala Lydia che ha una sola tonica, l'Armonia diventa illimitata e non costretta in una gabbia tonale. E' chiaro che le sequenze logiche che creano le connessioni accordali sono diverse nella musica modale rispetto a quella tonale: altri meccanismi molto più affascinanti e coinvolgenti; e la tonalità non è più scontata come nel tonalismo, ma è eterea e più forte e  granitica che nella concezione tonale.
 La cultura mediterranea, il “mare nostrum” è più di una cultura, è un modo di essere, di vivere, che si esprime anche in musica, nella  “musica nostra”.
Nei miei concerti suono esclusivamente in maniera modale avendo ripreso i modi musicali dalla musica greca antica e le mie composizioni sono totalmente improvvisate in quanto mi ispiro alla percezione dionisiaca della musica."Quando i modi della musica cambiano, le mura delle città crollano" (Platone).

7
Armonia / Testi di armonia modale
« il: Dicembre 03, 2011, 01:29:41 am »
Ne esistono veramente pochi e ancora meno sono quelli validi.
Gradirei delle indicazioni su tali testi
Un ottimo testo è quello scritto da me : Giuseppe Perna
(non mi interessa la pubblicità, sono mosso da un sincero desiderio di divulgare la cultura della musica modale, anche perchè non sono un professionista della musica ma un dilettante....praticamente sono un musicista .....prestato alla medicina)
La cultura modale non è solo un modo di vedere la musica è anche un modo di vedere la vita, un approccio diverso, forse meno consumistico....forse più libero, più critico.

T R A T T A T O 
Di
A R M O N I A   M O D A L E

Tensione e Distensione Tonale

Volume I



Autore
Giuseppe Perna
[email protected]
____

Elaborazione grafica
Luigi Sansone







8
Libri e Materiale didattico / armonia modale
« il: Dicembre 03, 2011, 01:26:58 am »
Per i veri appasionati di armonia modale esiste un testo molto valido.
Autore : Giuseppe Perna

9
Armonia / ARMONIA MODALE CONTEMPORANEA
« il: Dicembre 03, 2011, 01:18:59 am »
Quae ritenete sia la fondamentale differenza tra "armonia tonale" ed "armonia modale"?

Pagine: [1]