Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - Poli

Pagine: [1]
1
Tecnica / Programma di studio per un autodidatta - Richiesta consigli
« il: Giugno 23, 2020, 02:39:14 pm »
Ciao a tutti, sono Paolo, mi sono già presentato nella apposita sezione. Riassumo, all'età di 7-8 anni ho studiato pianoforte per qualche mese (non ho molta memoria onestamente di quel periodo) e poi, causa anche la giovane età e qualche maestro poco motivante, ho lasciato perdere facilmente. Adesso, a 37 anni, ho deciso di riprendere quello che avevo lasciato in sospeso e ricominciare a studiare questo fantastico strumento.
Per ovvi motivi di spazio, ho acquistato una tastiera entry level (Yamaha Psr-363) e sto procedendo a studiare in questo modo dai primi di maggio (non menatemi e perdonatemi anche eventuali cialtronerie che potrei aver scritto :) ):
- Sto seguendo gli esercizi del beyer op. 101 e noto che come programma di studi, è l'unico che ha un incremento della difficoltà lineare rispetto a qualsiasi altra cosa abbia preso in mano
- Sto seguendo i corsi della app Flowkey, per la quale la yamaha mi ha beneficiato di un periodo di 3 mesi di abbonamento grazie all'acquisto della tastiera. Trovo che gli esercizi interattivi e il programma di corsi sia molto stimolante poichè ho una sequenza di obiettivi-risultati, tuttavia il salto di difficoltà in alcuni momenti risulta enorme ed ho dovuto fermarmi e "tornare indietro"
- Mi esercito sulle scale semplici e se trovo uno spartito in armatura di chiave che non conosce
- Seguo ovviamente molti tutorial e video di Pianosolo.it :)
- Per il resto cerco di stimolarmi provando a suonare spartiti qua e là, presi un pò da Musescore, da FlowKey, su Internet e su PianoSolo. Ovviamente la stragrande maggioranza degli spartiti che vorrei suonare il risultato finale è inaccettabile, stortignaccolo, fuori tempo e con diversi errori.


I miei dubbi principalmente sono:
- Avendo in media 30min-1h di tempo a disposizione al giorno dedicare metà tempo al Beyer e metà tempo a piacere, più che altro per motivarmi e divertirmi può essere sufficiente? Devo organizzare il mio tempo in modo differente?
- Noto che lo scoglio più difficile da superare è l'indipendenza delle mani; con i primi esercizi del Beyer lo supero abbastanza facilmente ma con qualsiasi altra cosa a volte diventa uno scoglio insormontabile
- Sto provando anche a suonare i primi accordi; finchè si tratta di suonare gli accordi della scala in DO Maggiore fatico ma con l'impegno e il riscaldamento riesco poi a carburare qualcosina. Ovviamente di suonare accordi e melodia con entrambe le mani è ancora un calvario. Faccio un esempio: con fatica riesco a suonare in modo accettabile When the saints go marching in presa da PianoSolo dopo una piena giornata di studio. Inoltre, suonare accordi che comprendano anche tasti neri mi porta a serie difficoltà se non quasi a qualche dolore della mano. Sto forse correndo troppo?


Detto questo, si accettano consigli di qualsiasi genere e chiedo venia in anticipo per qualsiasi errore di forma nelle affermazioni precedenti.
Vi ringrazio in anticipo

2
Presentiamoci / Presentazione
« il: Giugno 15, 2020, 10:52:02 am »
Buongiorno a tutti!
Sono Paolo e ho 36 anni. Sto riprendendo a suonare il piano (tastiera in realtà) poichè lo abbandonai all'età di 7 anni e volevo riprovare ad approcciarmi a questo strumento con una diversa maturità.
Ciao a tutti!

Pagine: [1]