Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - LuxMax

Pagine: [1]
1
Teoria musicale / Pozzoli - Libro dei compiti
« il: Aprile 16, 2018, 05:18:56 pm »
Salve a tutti,
mi sono imbattutto online in questo libro.
Non avendolo tra le mani volevo chiedere se qualcuno lo ha visto e se vale la pena acquistarlo.
Ho studiato a suo tempo il Pozzoli - Solfeggi parlati e cantati, Dacci e Bona.
Riprendendo la mano dopo un po' di anni di pausa dal pianoforte avevo pensato di ripassarmi un po' di solfeggio.
Giusto per mettere a frutto i momenti liberi nei quali non ho il pianoforte sottomano per fare esercizi.

2
Quale pianoforte? / Pianoforti ibridi
« il: Aprile 10, 2018, 11:13:11 am »
Ed eccomi qui, a parlare di pianoforti ibridi, la mia passione.

Adoro queste innovazioni nella tecnica, che abbinano una meccanica classica ai più recenti ritrovati informatici ed elettronici.

Ne posseggo uno dal 1999, un Bachmann RPT114 che monta la meccanica di un verticale ma senza le corde.

Ora vorrei fare un salto verso un modello che monti la meccanica di un coda.

Le scelte ci sono eccome, yamaha, kawai, casio da quello che so.
Ovviamente il verdetto va sempre lasciato alla prova sul campo, e per questo andrò quanto prima presso un negozio per provare.

Non capisco bene la suddivisione dei modelli però.
Parlando del Kawai, la serie CS e CA si differenzia solo per la forma del mobile?
Montano la stessa meccanica GFII e variano per qualche suono in più o in meno e un qualche W di potenza... ma all'atto pratico cosa cambia?

Stessa cosa parlando del Casio e del Yamaha...
A parte scegliere quello che si sente meglio sotto le dita, ci sono altre valutazioni da fare?

Per esempio, una cosa che a me piace molto del mio attuale è che entrando nella stanza non verrebbe da pensare che non si tratti di un pianoforte acustico a tutti gli effetti, mentre con uno di questi citati l'impatto estetico è evidente.

3
Presentiamoci / E ritorno al piano, solo
« il: Aprile 10, 2018, 10:54:16 am »
Un saluto a tutti,
frequentavo questo forum tanti tanti anni fa con un altro account, ma dopo tanto tempo non ricordo neanche più quale fosse e sicuramente con una email vecchia ormai in disuso, quindi ho preferito iscrivermi nuovamente "aggiornato" (tanto non è che avessi scritto chissà quali cose interessanti...).

Ne è passato di tempo, nel quale mi ero distolto da pianosolo.it e il pianoforte in generale per vari motivi, lavoro, frequenti trasferte, matrimonio, figlio...
Tutte cose che non ti permettono di dare la giusta considerazione al più geloso degli amanti.
Ora è passato il momento più critico, si riprende a dormire la notte, mi sento assalito dalla voglia di far sentire al mio piccolo bimbo il suono del pianoforte.
In un momento di nostalgia mi sono reimbattuto nel sito pianosolo.it e... caspita com'è cambiato!
Bello!
Non posso fare a meno di notare e lodare la grande capacità di Christian sia dal punto di vista pianistico che comunicativo.
Non diamo per scontato che saper suonare voglia anche dire saper trasmettere, e Christian lo sa fare eccome!

Per curiosità mi sono iscritto alle 3 lezioni gratuite sul Metodo di studio, e stimolato dalla visione ho ripreso in mano il pezzo di Schumann proposto.
Spartito che avevo da tanti anni ma a cui non mi ero mai dedicato, e in pochissimo tempo ... funziona! Fantastico!
Ho quindi acquistato il corso completo sul Metodo di studio e ora non vado a letto prima delle 2 per riprendere la mano (anzie le mani).

Ho la fortuna di possedere da quasi 20 anni un pianoforte ibrido, un Bachmann RPT114 che mi piace tantissimo e mi permette di suonare a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Sto guardando con particolare cupidigia le nuove generazioni di pianoforti ibridi, il Kawai CA97 e il Casio GP400, ma magari di questo ne parlerò in un post nella sezione dedicata.

Pagine: [1]