Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - fabiseb

Pagine: [1] 2 3
1
Presentiamoci / Re:Vecchio scarpone
« il: Maggio 17, 2014, 11:08:13 pm »
Ciao e banvenuto  :)
E io che ho cominciato a 60 anni che devo dire ?  :D ( ora ne ho quasi 63 ) certo, adesso ho più tempo per studiare, ma ho meno tempo davanti e ci metto più tempo ad imparare. Sei avvantaggiato tu  :D
Ma non è una gara, non ci sono risultati obbligati da raggiungere, e quando si mettono due note insieme la soddisfazione è grande. Ti confesso che alla prima musica compiuta che ho suonato mi sono commosso, era un sogno che avevo da bambino e non avevo mai osato iniziare, per fortuna che stavolta mi ha convinto mia moglie a prendere lezioni sentendomi giocare con una tastierina....

2
Quale pianoforte? / Re:Pianoforte "da viaggio" in vacanza
« il: Maggio 16, 2014, 09:21:31 am »
Grazie Sergio, sempre pronto nella risposta.
In effetti è una risposta che mi sto dando già da solo, mi comporto come quei bambini ( e tanti adulti  :D ) che sanno già come stanno le cose ma vogliono sentirsele dire sperando che qualcuno avalli i loro capricci.
Yamaha NP 31 è una schifezza ? Mi attira il peso, mi respinge 76 tasti. E' che non saprei neanche dove provarla.
Credo che alla fine prenderò proprio un cdp 120 usato.

3
Quale pianoforte? / Pianoforte "da viaggio" in vacanza
« il: Maggio 16, 2014, 07:57:14 am »
Ciao a tutti, si avvicinano le vacanze, e sono terrorizzato al pensiero di non suonare per un mese o più ( sono ormai pensionato ) . Se non suono una settimana poi mi ci vuole un pomeriggio per tornare al livello precedente, cosa può succedere se non suono per periodi più lunghi ? Il fatto è che le mie vacanze sono itineranti, in camper o barca a vela, ( perchè non mi sono messo a suonare la chitarra ?   :D )

A casa suono  un U-3 yamaha, strumento di cui sono soddisfattissimo, non chiedo di portarmi in viaggio una tastiera elettronica di pari (?) qualità, mi basta tenere le dita in esercizio, e inoltre in camper è a forte rischio furto, non vale la pena spendere troppo. Cosa offre il mercato di leggero, compatto ed economico ? Posso accontentarmi di una tastiera sensibile al tocco o perdo tempo ? Il mio maestro dice che difficilmente mi troverò di nuovo a mio agio su un pianoforte digitale pesato, figuriamoci su una tastiera non pesata .... Ma a me interessa solo non perdere la "tecnica" , non dimenticare gli spartiti, , insomma, tenere il cervello e le mani in esercizio, anche se la qualità del suono è discutibile, perchè a 63 anni, avendo cominciato solo da 3 anni, si fa più fatica ad imparare e si fa in fretta a dimenticare.
Consigli ?

4
Manutenzione / Re:accordatore zona como monza milano
« il: Febbraio 19, 2014, 11:13:37 pm »
si può cercare un accordatore in zona sul sito dell' AIARP  http://www.aiarp.it/  , sovrebbe dare sufficienti garanzie di serietà, almeno nella mia zona è attendibile. però due settimane mi sembrano pochine per farlo ambientare. Il mio piano, preso poco prima di Natale, è in ordine e sto aspettando i sei mesi per la prima accordatura, come avevo letto non ricordo dove, forse proprio sul volumetto distribuito dall'AIARP

5
Quale pianoforte? / Re:VERTICALE YAMAHA. Quale???B3 o U3
« il: Febbraio 19, 2014, 11:02:26 pm »
Sono l'ultimo che può darti un consiglio avendo poco più della tua anzianità di studio, però posso raccontarti la mia esperienza: ho cominiciato con un casio digitale, poi l'estate scorsa non ne potevo più del digitale e ho comprato il primo che ho trovato che mi soddisfacesse, un vecchio kaway fine anni 60.Una volta a casa l'ho trovato troppo squillante e inoltre aveva diversi difettucci, quindi l'ho permutato con uno yamaha U3 del 1982/83 revisionato dalla casa con certificato. In effetti avrei preferito un U1 date le dimensioni della stanza in cui suono, ma in quel momento il negoziante ( lo stesso che mi aveva venduto il kaway e quindi l'unico che me lo ritirava allo stesso prezzo ) non ne aveva di soddisfacenti ( esclusi i nuovi, a prezzo conseguente ) . Beh, sono veramente contento, un gran bel pianoforte, robusto, con un bel suono, i tasti " giusti " , e all'aspetto un pianoforte nuovo. Il maestro dice che da quando sono passato all'acustico ho avuto un netto miglioramento. Il digitale l'ho venduto, troppa differenza fra i due .

6
Riapro ancora una volta questa discussione per raccontare l'epilogo. Come avevo raccontato non contento del mio acquisto ero già tornato in passato dal commerciante per una sostituzione, ma nulla di quello che aveva in esposizione mi soddisfaceva pienamente. in particolare ero indeciso per uno yamaha U1 ricondizionato yamaha con certificato che suonava bene ma aveva una pedaliera rumorosa.

Oggi sono ritornato a vedere cosa avesse, ho visto diverse cose, ero allettato da uno Yamaha U1 che suonava veramente bene, ma era un usato restaurato dal venditore, non dalla casa, e.... avevo paura di ripetere l'errore. U1 ricondizionati non ne aveva al momento, e così alla fine  dopo aver titubato non poco per la spesa, considerato che un pianoforte dura praticamente una vita ( specialmente alla mia età ) , ho messo mano al portafoglio ( come nei patti il precedente kawai mi è stato valutato allo stesso prezzo che avevo pagato )  e mi sono preso uno U3 ricondizionato Yamaha, matricola 3milioni seicentomila e rotti, che dovrebbe dire circa un 1983 come anno di produzione , se ho saputo interpretare le vostre tabelle, ma soprattutto è un serie M e non H come quasi tutti quelli in commercio, che a quel che ho letto dovrebbe dare maggiori garanzie. Logicamente sentito in negozio mi piaceva molto, ora non vedo l'ora di sentirlo a casa . Penso di aver esagerato per le mie capacità e le mie esigenze, ma spero di migliorare col tempo e saperlo apprezzare.  Grazie a tutti voi per i vostri consigli, ormai il capitolo acquisto spero che sia concluso, i prossimi consigli che vi chiederò , speriamo, saranno più " musicali " .

7
Eventi e spettacoli / Re:RAI3 - Sostiene Bollani
« il: Ottobre 11, 2013, 09:17:28 am »
Grazie per questa segnalazione, la televisione ormai non la guardo più e me l'ero persa.

8
Quale pianoforte? / Re:NOLEGGIARE UN PIANOFORTE
« il: Settembre 19, 2013, 01:48:29 am »
Girando in veneto a Padova c'è chi propone 50 euro al mese ( rivenditore ufficiale yamaha ) , credo dipenda dalle zone e relativa concorrenza

9
ciao fabi,ti ringrazio per la tua esperienza che mi è molto utile visto che,come sai,sto cercando un piano.
.......

a proposito, vedo che non ti hanno risposto, ho trovato il link di quel pianoforte a 150 euro, spero di non fare cosa proibita mettendolo qui :

http://www.kijiji.it/annunci/strumenti-musicali/genova-annunci-genova/pianoforte-verticale/48059275?utm_source=criteo&utm_medium=retargeting&utm_campaign=lf3-app&utm_content=kijiji&mpch=ads

Non si può certo giudicare da una foto, ma per quella cifra un viaggetto a Genova lo farei, bisogna vedere a che piano si trova e a che piano devi portarlo, ma se fosse appena decente, per studiare, perchè no ?

10
Riapro questa discussione per raccontare la mia esperienza sperando possa essere utile ad altri.

Il kawai non si è rivelato un buon acquisto, il timbro è squillante, i tasti scorrono lisci ma il pedale di risonanza fa un fastidioso rumore che in negozio non avevo notato ( in effetti non avevo provato il pedale ) . Inoltre c'è qualche vibrazione quando suono gli acuti di cui non riesco a capire la provenienza  :( . la causa di tutto ciò l'ho scoperta da solo aprendo lo strumento: Qualcuno ci ha messo le mani in modo maldestro probabilmente per mettere la sordina in un secondo momento, spostando il pedale di risonanza più a destra della posizione originale e praticando un nuovo foro nella leva  per la sede della molla. La molla però non lavora più esattamente in verticale ed è quella che provoca il fastidiosissimo rumore ( mi distrae al punto che sbaglio tutto ) . Le vibrazioni dovrebbero venire anch'esse dal sistema sordina impreciso.

Per la cronaca ho telefonato al negoziante che gentilmente si è offerto di mandarmi un tecnico per vedere di risolvere o di ritirarmi il pianoforte allo stesso prezzo da me pagato e sostituirlo con altro di pari o superiore valore ( come era nei patti ) Ho scelto la seconda soluzione optando per uno yamaha u1 , dice che mi farà un bello scontop per non farmi pagare troppa differenza, nel frattempo deve vedere bene cosa ha in magazzino e in arrivo e mi contatterà settimana prossima ( del resto non c'è fretta ) . Considerato che è rivenditore ufficiale yamaha spero che stavolta mi dia uno strumento valido, anche se ho visto che i rigenerati in giro sono tutti piuttosto vecchi . Va detto che per il precedente acquisto non avevo trattato direttamente col titolare.

In ogni caso mi sento di dire che per un principiante che non sa giudicare un pianoforte a prima vista è meglio rivolgersi a un negozio serio, se avessi comprato da un privato adesso mi ritroverei con un mezzo bidone. Rimango del mio parere che le richieste dei privati sono spesso troppo alte, un po' come uno che volesse vendere privatamente un'auto usata allo stesso prezzo del concessionario.

Quando arriverà il piano nuovo vi racconterò come è andata  ;)

11
Quale pianoforte? / Re:Nieer
« il: Agosto 04, 2013, 10:16:19 am »
da principiante a esperto di pianoforti, che carriera  :D :D :D

Ciao marymichan, come ho detto le mie parole valgono poco, almeno in questo campo, ma visto che quelli esperti sono probabilemente al mare, vista la stagione, provo a dire la mia.
Dalla foto sembra uno yamaha della serie economica, il predecessore del B1 che non mi ricordo come si chiama. Guardando su questo sito http://www.bluebookofpianos.com/ages/#YAMAHA sembrerebbe un fine anni 70 .Sicuramente meglio, però, di un cinese qualunque, il suono non sarà il massimo ma il meccanismo è pur sempre yamaha.  Forse, ma ripeto forse e se le cose stanno come io ipotizzo, il prezzo è un po' alto, fai il paragone con questo che sembra nuovo http://www.subito.it/strumenti-musicali/pianoforte-yamaha-vicenza-69087835.htm .

Io comunque andrei a vederlo, leggiti bene i consigli di Christian su cosa guardare e logicamente se riesci a farti accompagnare da un esperto sarebbe meglio.  Ah, non fare come me che vado allo sbaraglio, cerca di documentarti prima quanto costano il trasporto e un 'accordatura in maniera da saper trattare sul prezzo.

12
Maria, le stesse impressioni che provavo io, davanti al verticale della scuola avevo quasi soggezione e sbagliavo tutto, il primo quarto d'ora di lezione se ne andava per prendere confidenza con lo strumento, adesso spero che a settembre, quando ricomincio le lezioni, questo problema sia in parte risoloto. Ma soprattutto la differenza tra il mio casio celviano, che ai tempi avevo comprato perchè mi sembrava il migliore in quella fascia di prezzo, e il verticale è enorme nel suono oltre che nella tastiera, col digitale le note sembrano come slegate una dall'altra, e se uso il pedale invece il suono è misto e confuso. Adesso, in attesa di vendere ( spero ) il digitale siccome li ho nella stessa stanza provo a suonare lo stesso pezzo prima su uno e poi sull'altro, incredibile quanto sul verticale sia più " facile ", più " scorrevole ". Ho provato nei negozi anche digitali di fascia superiore, ma sempre quel suono che è un'imitazione e quei tasti che rimbalzano quando li rilasci. Forse bisogna salire ancora di più come qualità e prezzo, ma poi ne vale la pena ?  Penso che non ci sia storia, se uno vuol suonare il pianoforte deve suonare il pianoforte, se uno vuole suonare la tastiera è un'altra cosa, altrettanto bella ma differente.

Forse, ma ripeto le mie sono chiacchiere da principiante, la soluzione per te che abiti in condominio potrebbe essere un verticale col silent, certo che i costi salgono.

Per quanto mi riguarda ho vissuto 50 anni a Milano in condominio, adesso fin quando le gambe mi reggono per salire e scendere da un piano all'altro questa casetta non la mollo neanche sotto minaccia  :D

13
Quale pianoforte? / Re:Nieer
« il: Luglio 31, 2013, 11:42:37 am »
In effetti hai ragione per quanto riguarda l'acquisto in negozio, alla fine è la stessa cosa che ho fatto io. I privati spesso chiedono troppo, non considerando che non danno trasporto e garanzia, e in alcuni casi, come il mio, il patto di riacquisto alla stessa cifra per un pianoforte superiore entro cinque anni.

Mi spiace ma dalle tue parti non ho visto nulla, ho fatto le ricerche nella mia zona. magari se ho un po' di tempo do un'occhiata per te, sempre col condizionale dell'inesperienza .

14
Si, ci sono stato, aveva diverse cose interessanti, tra cui un U1 ricondizionato da loro, non dalla casa, e diversi pianoforti di fascia più economica, tra cui un rientri noleggio a prezzo interessante. Aveva pure un vecchio pianoforte tedesco d'epoca, di quelli coi candelabri, che sicuramente non faceva al caso mio, ma il suono non era per davvero niente male.

Ma poi si sceglie un po' col  portafoglio, un po' con la ragione, e tanto col cuore, quel kawai mi era piaciuto, andando anche contro il parere del mio maestro che non ama i kawai ( grazie, ma per uno yamaha ci volevano almeno 1.000 euro in più ) .

15
Grazie RobertoM , io non ho il problema degli orari, abito in una villetta bifamiliare e ai vicini non da fastidio il suono del pianoforte, entro certi limiti logicamente, ma diciamo che fino alle dieci di sera non disturbo.
Domani finalmente me lo consegnano, non sto nella pelle .  :)

Pagine: [1] 2 3