Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - c64

Pagine: [1] 2 3 ... 13
1
Quale pianoforte? / Re:Yamaha U3 con tasti bicolore
« il: Novembre 25, 2020, 06:13:31 pm »
Fosse un sintetizzatore od un pianoforte digitale con i tasti in plastica ti direi di fare il retrobrite usando acqua ossigenata ed una bella giornata di sole https://www.untergeek.de/2016/07/whitening-jennys-smile-bleaching-the-old-synth-keys/ ma per ovvi motivi su un tasto in legno non si puo` fare. In teoria usando acqua ossigenata gel (quella che si usa per fare i capelli biondo cenere) e stando molto attenti si potrebbe fare il retrobrite senza immersione, ma il rischio di fare danni esiste essendoci sotto del legno.

PS: l'ingiallimento irregolare puo` capitare semplicemete perche` della plastica prodotta da fornitori o tempi diversi puo` avere un invecchiamento differente a causa di piccole variazioni dell'impasto. Vedi esempio eporediese qui sotto.
https://i.imgur.com/5NygaKI.png

2
Quale pianoforte? / Re:consiglio per pianoforte digitale "mellow".
« il: Novembre 21, 2020, 01:06:26 am »
Dicevo cosi` perche` il pianoforte digitale e` un sintetizzatore fondamentalmente. Ma in un pianoforte digitale gli "stage settings" ed i "toni" sono prefissati, con un sintetizzatore hai accesso a tutti i parametri del motore sonoro, oppure di poter modificare le forme d'onda di base campionate.

Detto questo e` anche vero che in diversi modelli di pianoforti digitali puoi andare a modificare i parametri del suono senza discostarti molto ad esempio Kawai lo chiama "Virtual technician" e qundi partendo da un suono base brillante si riesce ad avere un suono piu` chiuso o piu` aperto, con piu` o meno risonanza e quant'altro.




3
Quale pianoforte? / Re:consiglio per pianoforte digitale "mellow".
« il: Novembre 20, 2020, 11:47:29 pm »
https://www.youtube.com/watch?v=teXwbOHaI88

Io la butto, li`, se ti piace il suono Yamaha CFX potresti pensare ad un Yamaha  MODX8. Se vuoi un suono piu` mellow di quelli standard, ti puoi` divertire con il motore AWM2 ed il motore AFM a fare un suono piu` mellow.
La meccanica dovrebbe essere la stessa del P125, e` il sintetizzatore che e` molto piu` flessibile.

Poi, volendo puoi caricare i campioni Bösendorfer ed avere un suono piu` morbido.

https://www.youtube.com/watch?v=SqdhiySvXT4

E poi l'occhio magico e` bellissimo ;-) E poi se decidi di suonare roba anni '80 hai esattamente i suoni che ti servono.

4
Libri e Materiale didattico / Re:Libro per principiante autodidatta
« il: Novembre 15, 2020, 12:25:42 am »
Ci sono sicuramente i classici come il Beyer o lo Czerny, od anche il Pozzoli, ma ci sono anche dei libri piu` moderni.

Un libro moderno che spiega anche teoria e composizione e` "Pianoforte e tastiere per negati"
https://www.mondadoristore.it/Pianoforte-tastiere-negati-Blake-Neely/eai978880459883/
L'autore ha scritto alcune cose carine per orchestra, tipo questa
https://www.youtube.com/watch?v=DJB42JHZ9OU
Sempre sello stesso autore, ma che si concentara su come suonare spartiti melodia ed accordi e` questo (in inglese) https://www.halleonard.com/product/696060/ifastitrack-keyboard-method-1 che ha anche un DVD allegato per vedere come muovere la mano.

Poi naturalmente ci sono anche i corsi di pianosolo...

5
Presentiamoci / Re:Ohi, non suono da...44 anni . Gulp!
« il: Ottobre 22, 2020, 09:47:12 am »
Tra il 1976 ed adesso molte cose sono cambiate, e non solo perche` nel 76 in hit parade c'e`a Afric Simone ed adesso Tha Supreme.
Per prima cosa ci sono dei corsi e dei videocorsi, sia su internet che fisici che possono aiutare molto.

6
Quale pianoforte? / Re:durata meccaniche digitali puri vs acustici ed ibridi
« il: Settembre 08, 2020, 09:45:01 pm »
https://www.chuppspianos.com/teflon-bushings-the-steinway-sons-teflon-piano-era/
Anche la Steinway nel tentativo di innovare fece un errore, che richiede adesso di cambiare tutte le boccole se uno ha questa marca di pianoforte, e stiamo parlando di uno dei migliori costruttori al mondo.
Ma le case piu` famose cercano sempre di migliorare i loro prodotti, sia dal putno di vista dei costi di produzione che della qualita` degli strumenti. A volte va bene, a volte meno.

Detto questo, anche a me piacerebbe avere un pianoforte acustico, ma per tutta una serie di motivi mi devo accontentare di un Casio. Ma se il Casio non esistesse sicuramente non mi sarei messo a studiare musica. Quando si rompera` definitivamente e nessuno riuscira` a ripararlo, pazienza. Ma d'altro canto avendolo pagato 700 euro se mi dura sette anni mi sono pagato ampiamente la manutenzione che avrei dovuto fare su un acustico.
Da quello che so, Yamaha continua a fornire assistenza alle loro migliori tastiere, come il CS-80 od il DX-1, ed anche al CP-80 che e` un elettromeccanico. D'altro canto un verticale anni '70 da 110 cm che non tiene l'accordatura se va bene lo si ricicla cosi`:

7
Problemi tecnici / Re:registrare brani da CASIO CDP S100
« il: Agosto 03, 2020, 10:58:10 am »
Altra soluzione, utile visto che hai anche un acustico, e` prendere un registratore. ad esempio questo: https://www.audioimpact.it/it/registratori-digitali/1716-tascam-dr-05x-4907034130726.html colleghi uscita dal piano ad ingresso line in ed ascolti dalle cuffie del registratore.

Ci sono anche modelli piu` economici, naturalmente, quello ha il vantaggio di avere un microfono di qualita` per le riprese dal vivo. Avessi la possibilta` di trovare cassette e registratore a cassette hi fi sarebbe una soluzione valida anche se piu` ingombrante.




8
Manutenzione / Re:Accordatura pianoforte
« il: Giugno 22, 2020, 10:03:31 am »
A meno che il discorso che il pianista non dovrebbe mettersi ad accordare da solo lo strumento ma chiedere ad una persona esperta del ramo.
Accordare il piano in effetti e` un mestiere diverso, e data la struttura dello strumento, operazione lunga e delicata, specie per i piani con qualche anno sulle spalle. Certo un pianista puo` anche imparare come si accorda il piano, come puo` imparare come si riparano gli amplificatori Fender a valvole, oppure imparare ad accordare un piano Rhodes ma son cose ben diverse che suonarli.

Gli strumenti a corda come i violini e le chitarre, ma anche i clavicembali sono molto piu` semplici da accordare q uindi lo strumentista ci mette poco ad imparare. Altre cose richiedono tempo.

9
Quale pianoforte? / Re:Korg G1 Air oppure Kawai ES7?
« il: Giugno 18, 2020, 11:16:42 am »
Non conosco il G1 air, pero` se lo hai provato in negozio e ti e` piaciuto, e senti che ci potresti stare delle ore a studiare, compralo. A vederlo dal sito sembra un pianoforte digitale dalle linee un po' sobrie e senza tanti fronzoli. Se poi non ti bastano i suoni ha anche i MIDI DIN e ci puoi collegare tutti gli expander che vuoi. Ad esempio un Korg Volca bass :-)

10
Ci sono diversi punti da considerare.
Le tastiere elettroniche possono essere di tre categorie diverse.
Le cosiddette hammer action che simulano il pianoforte acustico e quindi sono sensibili alla velocita` con cui si preme il tasto e che hanno un peso ed un sistema di leve per fare tornare il tasto in posizione. I modelli piu` raffinati hanno tre sensori per poter fare i ribattuti e quelli ancor piu` raffinati hanno il tasto di legno fatto come quello di un pianodorte (ma tendono a costare molto ed a pesare pure molto.
Ci sono le cosiddette waterfall, che cercano di simulare la tastiera di un organo e il suono che si ottiene ha sempre lo stesso volume. Il ritorno in posizione e` assicurato da una molla. Poi ci sono le parenti loro che sono le organistiche in alcuni casi fatte di legno come gli organi antichi che anche loro sono mono sensore. Numero di tasti variabile 49, 61
Ci sono poi le synth action che sono le piu` comuni, hanno due sensori di solito anche loro hanno assicurato il ritorno in posizione da una molla o da una lamelle ed hanno due sensori di solito per sentire la velocita` con cui si preme un tasto. Sono le piu` comuni anche per le tastiere cosiddette arranger.  61 ed a volte 76. Rare 49 o 25 o numeri diversi.

Poi c'e` il motore sonoro: questo e` il MODX6 Yamaha
https://www.youtube.com/watch?v=qm5nnRzwYTE
Questo e` il MODX 8 (che ha lo stesso motore sonoro)
https://www.youtube.com/watch?v=6JaSlwP_DMc
Ma che ha la tastiera uguale al P125 (che ha caratteristiche sonore diverse, o meglio il suono del piano campionato e` lo stesso di default del MODX, ma ovviamente non ha tutti gli altri suoni ed il motore sonoro FM, gli effetti, e la manopola ipnotica)

https://www.youtube.com/watch?v=GUVgnka93fg

11
Quale pianoforte? / Re:Nuovo piano digitale compatto e dove comprarlo?
« il: Maggio 29, 2020, 03:14:51 pm »
Scavino e` molto fornito. Ho comprato diverse cose da loro ma son sempre andato in negozio.
Come del resto con Merula.

12
Quale pianoforte? / Re:Indecisioni varie
« il: Maggio 23, 2020, 01:31:54 am »
Ti conviene provarlo, perche` ad alcune persone la tastiera non e` piacuta, ha il fulcro corto ed e` leggera.
Io ho della Casio il PX-5S che cota piu` o meno la stessa cifra. La tastiera e` una gerneazione precedente, ma e` a triplo sensore, con il tempo diventa rumorosa. Dal punto di vista sonoro/elettronico e` un sintetizzatore travestito da pianoforte. https://www.youtube.com/watch?v=Z744NBOUEuk&t=655s
In quella fascia di prezzo ci sono anche il Kawai ES110, lo Yamaha P125, il Korg SP280, il Roland FP30...lo yamaha DGX660....

13
Quale pianoforte? / Re:Consiglio pianoforte digitale?
« il: Aprile 02, 2020, 05:10:43 pm »
Suppongo ti interessi avere il triplo pedale e i connettori Midi
Potresti vedere il Kawai ES110 con stand e triplo pedale.
Di Casio ci sarebbe il PX-360 che funziona anche da sequencer multitraccia ed arranger, per cui se ti vuoi fare un accompagnamento lo puoi fare,  ed anche lui puo` avere il suo stand con triplo pedale.
Ti consiglio di provare prima se il tocco della tastiera ti piace.









14
Quale pianoforte? / Re:Pianoforte digitale con effetti riverbero/eco
« il: Febbraio 27, 2020, 06:30:51 pm »
Per la risposta della tastiera di uno stage piano dipende dal modello. Ci sono degli stage piano come il Kawai MP11SE, i Yamaha CP4 e P515, Lo Studiologic Numa Concert che hanno i tasti di legno e qundi sono piu` simili ad un pianoforte acustico, ma sono piu` pesanti.
ES8 ed FP90 hanno un peso minore, avendo i tasti in plastica sono piu` leggeri. Poi ci sono modelli piu` economici, come per esempio i Casio PX-560 e PX-5S (che e` quello che ho) il Kawai ES110, Yamaha P125, ecc che hanno una tastiera piu` semplice.


15
Quale pianoforte? / Re:Pianoforte digitale con effetti riverbero/eco
« il: Febbraio 27, 2020, 03:20:36 pm »

Il CLP 645 non ho mai avuto occasione di provarlo. Con quei denari a disposizione io penserei anche alla versione stage (P 515).
Se trovi un CP4 Yamaha e` molto bello ma fuori produzione (questo non ha amplificazione)
Sul made in Italy c'e` sempre lo Studiologic Numa Concert...

Io personalmente sono sempre andato alla ricerca di stage piano e non a mobiletto per esigenze logistiche, alla fine il vantaggio di un pianoforte digitale e che lo puoi mettere in un borsone e te lo porti in vacanza.

Pagine: [1] 2 3 ... 13