Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Daniele Lagatta

Pagine: [1] 2 3 4
1
Di tutto e di più / Re:Suggerimento scaletta per un matrimonio??
« il: Agosto 04, 2012, 01:46:13 am »
Io in questi giorni sto studiano l'improvviso famosissimo n 3 op 90 di Schubert...credo che sia serenissimo, pieno di speranza...lo trovo davvero un pezzo adatto in queste circostanze anche perchè per certi versi ti sembra di ascoltare l'ave maria dello stesso Schubert...certo anche raindrop però la seconda parte è un pochetinno inquietante =) però bellissimo anche quello.

2
Di tutto e di più / Re:Troppo tempo su di un brano...?
« il: Luglio 14, 2012, 12:39:00 am »
=) cmq si alla fine credo che un pezzo per suonarlo appassionatamente bene ogni volta bisogno far di tutto per vederlo da svariate prospettive...solo in questo modo ti si apre davvero il cuore e la mente..

3
Di tutto e di più / Re:Posso farvi una domanda un po' personale?
« il: Luglio 13, 2012, 01:39:10 pm »
Vero, non ci avevo mai fatto caso XD

4
Di tutto e di più / Re:Troppo tempo su di un brano...?
« il: Luglio 13, 2012, 01:08:23 am »
Ho avuto un idea, perchè non chiamare uno psicologo? Così forse lui ci potrà dire come suonare ;)
;D ;D ;D ;D ;D ;D
Mezzo psicologo (triennale, ora alla specialistica) propone: ascoltare versioni diverse del pezzo che stai suonando, prendendo i veri mostri come rubinstein, horowitz, ecc così da aumentare lo spessore del pezzo ascoltandolo nelle sue piccole sfumature, in questo modo magari ti si aprono nuovi modi di interpretare il pezzo e quindi di suonarlo (io ad es ho fatto così con il preludio facile facile di Chopin, op 28 n4 o col chiaro di luna di beethoven). in altri termini confrontare la tua interpretazione "reale" del pezzo con le varie interpretazioni "possibili" senza dimenticare l'interpretazione "dovuta" (se no distruggiamo l'autore del brano), il tutto per convergere verso la tua interpretazione "voluta". =P ho complicato un pò le cose vero? 

5
Di tutto e di più / Re:Posso farvi una domanda un po' personale?
« il: Luglio 13, 2012, 12:56:53 am »
Ba-ba-basilicata (per citare il film sulla basilicata) anche se studio a Bari =)

6
Tecnica / Re:Esercizi polifonici Pozzoli pre Bach
« il: Maggio 09, 2012, 04:14:47 pm »
Il mio prof invece per prepararmi a Bach mi fece studiare qualcosa da "Piccoli canoni" di Kunz che sinceramente trovavo abbastanza carini =) poi sono passato ai 12 pezzi facili, e ora sono ai 23 pezzi facili di Bach (quindi è ancora lunga la strada verso Bach), magari potresti dare un'occhiata a Kunz..

7
Libri e Materiale didattico / Re:lista brani "didattici"
« il: Aprile 30, 2012, 03:20:06 pm »
Nome Brano: Toccata in La mag. di Pier Domenico Paradisi
Tecnica: agilità, velocità, cantabilità (alternata tra destra e sinistra)
Livello: credo 4' anno di conservatorio
Difficoltà: 7/10 (cercare di suonare il più possibile rilassati senza irrigidire per il bene del vostri avambracci =P)
Link: anche pianosolo c'è la vi rimando a pianosolo http://www.pianosolo.it/2009/02/03/1889/

8
Vero, la sua è una musica molto semplice...forse per questo piace? =) anch'io l'ho sentito dal vivo vicino al mio paese...davvero bravo...cmq stessa semplicità di Raphael Gualazzi a cui ho stretto la mano e ho preso l'autografo in un'altra occasione =)

9
Di tutto e di più / Re:Amore per Chopin
« il: Aprile 21, 2012, 03:07:33 pm »
Notturno in Do# min. op. postuma...è troppo bello, è il pezzo che mi ha fatto innamorare di Chopin  :)

10
Tecnica / Re:Tecnica pura - Scale, Arpeggi - Brani
« il: Aprile 16, 2012, 08:22:48 pm »
Scale e arpeggi anche per me  :) di solito 15 minuti per le scale e altrettanti per gli arpeggi, anche se gli arpeggi mi danno più filo da torcere delle scale.. per i pezzi invece di solito organizzo le giornate "per autore" , ripetendo i pezzi che conosco e cercando di avanzare nei pezzi nuovi =)
cmq L'hanon che quasi tutti utilizzate è indispensabile? cosa raccoglie al suo interno? non so se già esiste una discussione apposita..

11
le loro 2 innamorate
Con "Moonlight" di Beethoven ricordate

12
Tecnica / Re:studiare con poco tempo
« il: Aprile 13, 2012, 11:35:15 am »
Dove posso trovare esercizi appositi che permettano proprio di esercitare rilassamento, posizione e movimento?
in effetti noto come sia importante suonare il più possibile rilassati (specie alcuni brani in velocità). Sono in una fase di "restauro" e riorganizzazione dello studio per cui oltre a scale e arpeggi cosa ritenete necessario fare ogni giorno? grazie mille per i suggerimenti ;)

13
Quale pianoforte? / Re:QUALE PIANOFORTE DIGITALE SCEGLIERE?
« il: Aprile 06, 2012, 07:32:53 pm »
Io un anno fa comprai un pianoforte digitale Casio cdp200r a 500 euro...mi trovo molto bene anche perchè ci sono più di 600 effetti per cui puoi divertirti anche a suonare con vari strumenti =)

14
Tecnica / Re:studiare con poco tempo
« il: Aprile 05, 2012, 03:08:25 pm »
Credo che la questione del tempo a disposizione si possa gestire con un po' di organizzazione. Potresti pianificare il tuo lavoro.
Ad esempio, se sai che hai a dispizione solo due mezze ore al giorno, dedicherei un quarto d'ora ad esercizi di rilassamento, posizione e movimento. Poi un quarto d'ora a pezzi d'autore che richiedano l'applicazione di qualche agilità, infine la restante mezz'ora allo studio di un repertorio adeguato alle tue capacità, che ti permetta cioè di arrivare ad un buon risultato in tempi ragionevoli.
Cosa intendete per esercizi di rilassamento, posizione e movimento?
Io solitamente mi oriento con scale e arpeggi..

15
Tecnica / Re:3 buoni motivi per fare scale
« il: Marzo 14, 2012, 05:58:13 pm »
Anche a me all'inizio le scale non andavano per niente giù però ho visto come con un lavoro sistematico e se vogliamo anche leggero senza appesantirmi troppo ora le faccio tranquillamente. il mio prof infatti mi consigliò quando anch'io non riuscivo ad eseguire le scale ogni giorno di fare una scala nuova al mese con la relativa scala minore, e ripeterla ogni giorno. poi il mese successivo aggiungevo alla scala già fatta un' altra scala nuova e la alternavo a quella del mese precedente, e così via fino a fare tutte e 12 le tonalità e ad alternarle ogni giorno. in questo modo non mi è pesato affatto studiare le scale (per moto retto, contrario, per quartine, terzine, per terza semplice e per sesta semplice) e anzi quando le ripeto è un piacere perchè ti rendi conto che fatte ogni giorno, insieme agli arpeggi, la mano "risponde meglio" ai vari pezzi che studio...
cmq christian per varie dinamiche delle scale intendi farle in terzine quartine e sestine?

Pagine: [1] 2 3 4