0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

gianluavena

Dissonanze
Dicembre 23, 2012, 02:25:35 pm
Ciao a tutti, sono nuovo di questo forum quindi in primis saluto tutti ;D...
Dunque il problema è questo ho appena fatto riesumare un piano verticale anni '60 circa di altezza 115
con un bella meccanica Renner praticamente ancora illibata  ;) , dopo un bella revisione di tutto lo strumento
siamo passati al'accordatura e fino qui tutto benissimo...vado per suonare e alcune note mi sembrano scordatissime
o meglio dissonanti (non tutte..Do 3 - Mi 3 ad esempio, oppure Do 4 e Mi 4...alcune) cosicchè riproviamo l'accordatura e
sembra non ci siano problemi... La domanda è questa o sono io che sono impazzito o il mio orecchio fa le bizze...
Cosa posso fare??? HEeeeelp meeeee...qualcuno mi spiega che succede??' Il tecnico dice che secondo lui è tutto normale! :o
Ultima modifica: Dicembre 23, 2012, 02:54:09 pm da djnannini

*

sergiomusicale

Re:Dissonanze
Dicembre 23, 2012, 03:09:28 pm
Ciao, e Benvenuto, ...riguardo al problema delle dissonanze è difficile aiutarti non potendo sentire lo strumento... comunque proviamo a fare qualche ipotesi... come è stato accordato lo strumento?, con l'ausilio dello strumento elettronico?, l'accordatore ha regolato poi ad "orecchio" le corde?, solitamente non è possibile accordare in modo meccanico lo strumento, ossia usare solo l'elettronica...occorre la "sensibilità" dell'accordatore affinché lo strumento risulti al meglio su tutte le ottave, alcune volte "occorre" una certa "scordatura". Qual'é lo stato delle corde?, alcune volte le corde sono "si" accordate ma creano delle spurie fastidiose ed ineliminabili, frequenze che dipendono magari dal peggiorato stato del rivestimento o da qualche vibrazione fuori del ponticello... purtroppo se si sostituiscono possono cambiare (e solo quelle) il sound dello strumento e danno ancora più fastidio.... insomma ci sono innumerevoli fattori (ovviamente piccoli) ma che all'orecchio attento non sfuggono. Consiglio: aspetta un pò, vedi se è proprio il caso di intervenire o se queste leggere dissonanze che senti non vadano con il tempo a creare la voce del tuo strumento e le senti quindi accettabili.... e riparliamone  ;)

gianluavena

Re:Dissonanze
Dicembre 23, 2012, 03:32:38 pm
Ciao e grazie per la tua tempestiva risposta...in effetti l'accordatore ha usato lo strumento elettronico come primo stadio e poi di conseguenza ha accoradato ad orecchio tutte le ottave, lo stato delle corde mi sembra buono(anche a suo parere) nessuna traccia di ruggine o quant'altro...però mi fai venire in mente una cosa...da ex chitarista mi ricordo che alle volte accordando lo strumento trovavo
che alcune note risultavano fastidiose anche quando lo accordavo elettronicamente ed infatti andavo ad agire sulla caviglia della corda interessata scordandola leggermente come piaceva di più al mio orecchio...sul pianoforte aimè da semplice esecutore non me la sento di fare del fai da te... ;D mentre invece come mi ha consigliato un po' anche lui, mi ha detto di suonarci e aspettare un po' e magari in primavera con termosifoni spenti ripetiamo il procedimento. Forse è come dici anche tu...probabile diventi la vera voce del mio strumento...magari però la prossima volta gli chiederò di agire oltre che su tutte le ottave proprio su qualche nota in particolare( mi piace questa cosa di affidarmi al proprio orecchio  ;) ), ultima cosa potrebbe essere utile andare a corregere il timbro di qualche martelletto magari indurendolo leggermente??? Thankssss  ;)

*

sergiomusicale

Re:Dissonanze
Dicembre 23, 2012, 07:24:30 pm
Intonare lo strumento è sempre possibile, solitamente si ammorbidiscono i feltri punzonandoli un pò, ma credo che il tuo accordatore saprà consigliarti al meglio, specialmente se con il tempo impara a conoscere le tue preferenze... il mestiere dell'accordatore non è solitamente riconosciuto ed apprezzato a dovere, solo pochi esecutori li tengono nella dovuta considerazione, mi ha fatto molto piacere vedere quindi il Maestro Maurizio Baglini che nel suo ultimo CD dedicato a Schumann ha menzionato Riccardo Frola in qualità di : Piano tuner e technician del suo Fazioli Gran Coda.

*

Lorenzo221

Re:Dissonanze
Dicembre 26, 2012, 08:13:06 pm
Prova a vedere se il do corrisponde ad un do di una tastiera elettronica (scaricabile anche sul telefono) ed il mi corrisponde al  mi.
Dopo il silenzio, ciò che più si avvicina a esprimere l’ineffabile è la musica.
E. Jabès

gianluavena

Re:Dissonanze
Dicembre 31, 2012, 04:57:15 pm
mmmm...interessante ho fatto come mi hai detto e in effetti non sono uguali... :o
dopo l'epifania richiamo il tecnico e gli striglio le orecchie...vi farò sapere!!! ;)