0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Antonio27

Un saluto, e una domanda.
Marzo 21, 2018, 01:11:38 pm
Buongiorno a tutti !

Sono un suonatore di strumento a fiato, non più giovane.
Sono arrivato al piano perché volevo aggiungere l’armonia alla parte melodica di una mia composizione.

Ho studiato una quarantina di accordi a 3 note, per la mano sinistra, con i rivolti per comprimerli in una ottava.
Gli accordi sono descritti solo con lettere, non con la chiave di basso. 
Aiutato dal fatto che sono mancino, riesco a passare agevolmente da un accordo all’altro.

Ora che lo scopo della composizione è stato raggiunto, vorrei proseguire lo studio del piano, pur rimanendo di base un suonatore di strumento a fiato.
Ho però constatato che uno studio classico, con uso contemporaneo delle due chiavi, mi è proibitivo in un contesto di secondo strumento.

E allora vi chiedo: per un uso amatoriale, suonare il piano eseguendo la melodia solo con la mano destra, lasciando alla sinistra l’uso degli accordi espressi solo con lettere, e quindi senza lettura della chiave di basso, è ammissibile e dignitoso, oppure è un approccio troppo limitante?

*

guc

Re:Un saluto, e una domanda.
Marzo 21, 2018, 02:56:36 pm
Se suoni per te, non vedo chi ti possa criticare...
E poi è pur sempre un inizio, magari col tempo ti viene voglia di scoprirne di più

*

sergiomusicale

Re:Un saluto, e una domanda.
Marzo 21, 2018, 03:14:59 pm
Ciao, non preoccuparti di nulla :D ... suona come ti viene ;), va benissimo iniziare con accordi e solo chiave di violino!!! mantieni alto il tuo senso di "scoperta", ti accorgerai da solo con il tempo di che cosa hai bisogno. La scoperta della "armonia"  è fantastica, alcune volte io mi fermo ad ascoltare sequenze di accordi senza alcuna melodia... e ne resto affascinato.

Antonio27

Re:Un saluto, e una domanda.
Marzo 21, 2018, 03:34:51 pm
Vi ringrazio degli incoraggiamenti.
Avete ragione entrambi. E' un primo passo, magari col tempo...
E per me, dopo aver suonato una vita solo strumenti a fiato, quindi solo melodie, la sensazione di produrre degli armonici è veramente affascinante.