0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

davide85

help...
Luglio 04, 2010, 11:18:36 am
 Io inizierò a set/ottobre lezioni di piano,dite che dovrei avantaggiarmi nello studio delle note prima di quel momento o aspettare poichè  una fase delicata l'inizio??

*

Riccardo

Re:help...
Luglio 04, 2010, 11:47:36 am
si l'iinizio è sicuramente delicato ma se cominci già da ora a studiare le note non è una catticva idea anzi ti troverai avvantagiato poi sul pianoforte....ti consuglio di iniziare con il solfeggio....secondo me il libro con cui bisogna iniziare lo studio del solfeggio è il pozzoli....buona fortuna
ciao
Riccardo ;) ;)

Desaparecidos

  • Visitatore
Re:help...
Luglio 04, 2010, 12:39:43 pm
Ti consiglio di aspettare l'insegnante prima di mettere le mani sul piano ma di iniziare con i solfeggi e a memorizzare un po' la collocazione delle note sul piano. In bocca al lupo e non lasciare se all'inizio non sarà facile!!! I risultati vengono col tempo

Marianna

Re:help...
Luglio 04, 2010, 02:20:24 pm
Secondo me faresti bene a strimpellare comunque e qualsiasi cosa ti venga in mente,in attesa dell'insegnante...
Come si dice..."Tutto fa brodo!"
Auguri!!!

pasticciamusica

Re:help...
Luglio 04, 2010, 07:51:31 pm
ciao io avevo comprato il pozzoli, e ho fatto un po di esercizi. ma quando ho iniziato la scuola, mi hanno fatto comprare il fulgoni. ottimo libro. :)

*

marchino

Re:help...
Luglio 28, 2010, 03:17:19 pm
secondo me dovresti memorizzare la posizione delle note sul pentagramma intanto, strimpellare qualunque brano tu sia capace di suonare e magari farti delle nozioni di teoria musicale consultando il sito www.pianosolo.it  questo forum. per il solfeggio forse è ancora un po' prestino, perchè prima devi memorizzare i concetti di posizione sul pentagramma e di durata  delle note e i concetti di tempi e battiti. secondo me è troppa carne al fuoco, poi gestisciti tu :D
mark
- Tu cosa vedi su quel pentagramma? -
- Un mucchio di note, perchè tu? -
- Io vedo luci, colori, emozioni, che sento il dovere di donare al mondo e alle persone che mi circondano. E qui sta il talento: riuscire a trasformare inchiostro in emozioni. -