Benvenuto > Presentiamoci

Saluti da Genova

(1/1)

MauroGe:
Mi chiamo Mauro e vivo in provincia di Genova, mi sono iscritto perché dopo aver visto i video di Christian su Youtube, mi è tornata la voglia (questa volta seria) di imparare a suonare il pianoforte, un strumento che adoro fin da bambino.
Infatti, all' età di 8 anni, mi è stato regalato un pianoforte tedesco, ho iniziato con i" Suono Subito" della Ricordi per poi frequentare un annetto di scuola.
Purtroppo, un po'  per pigrizia, altri interessi e difficoltà ho desistito e il pianoforte è stato venduto.
Come già detto, dopo aver visto i video su youtube, ho potuto riscontrare che le difficoltà che mi facevano pensare di non essere in grado d' imparare sono comuni a tutti, ossia sapere leggere la musica e nello stesso tempo suonare. Ero convinto di essere dislessico. Adesso alla bella età di 48 anni da più di un mesetto (più dei fatidici 33 giorni), mi sto esercitando  ogni giorno con una tastiera Yamaha a 61 tasti seguendo i vecchi "Suono Subito" con musicassette che avevo conservato.
L' intenzione è quella di acquistare un pianoforte, ma sono indeciso se digitale o acustico con silent o senza ma farlo applicare successivamente. Una parte di me è innamorata dell' acustico, ma dall'altra un digitale è meno costoso, ha meno manutenzione e se dovessi scoraggiarmi e abbandonare il mio progetto, penso sia più facile rivenderlo.
Per il momento, i miei esercizi alla tastiera stanno andando benino, l' unica cosa è che mi distrae un po' è il metronomo. Cioè col fatto di aspettare il battito è la volta che perdo il tempo, invece utilizzando il tempo mentalmente, non mi sembra di sbagliare. Però è ancora presto per dirlo.
Spero di non avervi annoiato troppo raccontando la storia della mia vita.
Saluti
Mauro

guc:
Saluti a te (quasi) concittadino e (quasi) coetaneo!  ;)

sergiomusicale:
Benvenuto Mauro!, bella decisione la tua!!! il pianoforte, e la musica tutta, sono una grande risorsa per la vita. Quanto alla decisione di quale strumento acquistare la scelta è abbastanza difficile. Il pianoforte acustico è comunque il punto di arrivo, non ci sono storie. La strada per arrivarci può, invece, essere diversa e dipende da molti fattori. Nel tuo caso potresti procedere per gradi, passando dai 61 tasti agli 88 con una tastiera di buona resa e fare i primi passi, rimandando l'acquisto dell'acustico a quando avrai acquisito l'esperienza che può permetterti di prendere lo strumento della vita! Per me il pianoforte acustico deve essere una scelta fatta con amore e passione!! quando avrai un minimo di conoscenze il sederti davanti ad un pianoforte sarà un'esperienza ogni volta piacevole, ma la scintilla che ti porterà all'acquisto di "quello" strumento e non di un'altro la sentirai nel tuo cuore, come l'amore!, la passione sarà determinante. Non avrà importanza l'età dello strumento, le sue condizioni estetiche, la marca o quant'altro, ma la risposta della tastiera sulle dita, il suono e le vibrazioni che potrà trasmetterti le riconoscerai subito e sarà amore, ma un minimo di prove prima le devi fare... diversamente una tastiera digitale di buon livello potrà permetterti di iniziare lo studio teorico pratico in modo più che soddisfacente, ad ogni ora del giorno, nonché consentirti esperienze di registrazione etc, non possibili con l'acustico.  ;)

Brego:
Un saluto anche da parte mia Mauro.Anche io ho una tastiera di 61 tasti- con tasti semi-pesati. Per ora cerco di farla "bastare", ma in seguito ho intenzione pure io di acquistarne una da 88.
Grazie anche all'aiuto di questo forum sto cercando di progredire e la cosa mi piace.Passione mia non abbandonarmi!Saluti e buona musica.

Navigazione

[0] Indice dei post

Vai alla versione completa