0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

feffy70

Carissimi amici di piano solo è giunto il momento di cominciare lentamente i miei studi da autodidatta.
Se non vi ricordate di me, mi sono presentato su questo forum il 25 agosto. Eccovi infatti il link della mia breve presentazione: http://forum.pianosolo.it/presentiamoci/ciao-ragazzi-)/

Da allora, con i miei scarsissimi mezzi economici sono passato da una tastierina muta con sole 4 ottave ad una tastiera, sempre muta ma a 88 tasti semi pesati della m-audio che utilizzo con kontakt player + pianoforte fazioli e pedale per sustain.
Quindi, diciamo che un pò mi sono attrezzato, anche se non ho proprio un vero piano con relativi tasti pesati, direi che per cominciare come autodidatta, non mi posso lamentare. Adesso però ho un pò di confusione sui testi di studio da utilizzare.
Tutto ciò, poichè nelle ultime settimane, ho ottenuto parecchio materiale dal vostro fantastico sito e inoltre possiedo anche un corso che ho acquistato in edicola qualche mese fa, che si chiama Music Academy (libro contentente teoria, esercizi pratici e dvd con video lezioni).
Inoltre, sul pc ho il beyer 101 in pdf, poi sempre in pdf ho Teach Yourself Piano (una sorta di piano for dummies) e tanto altro ancora.
Questa abbondanza di materiale però mi porta ogni giorno a utilizzare in modo alternato tutti questi testi.
Ora però, vorrei con il vostro aiuto, capire con quale testo unico cominciare. Mettiamo proprio che parto da zero, anche se non sono proprio a zero.
Che testo mi consigliate???
Mi piacerebbe che fosse un testo con il quale imparare agilmente a leggere dallo spartito e contemporaneamente esercitarmi sulla tastiera  :) ;)

*

pianoforteverona

Ciao. Capisco il tuo problema: hai molto materiale e rischi di perderti dentro!
Io sono un convinto sostenitore del Beyer: pur essendo un metodo ottocentesco, mi pare che abbia una progressione didattica molto efficace.
Conosco bene anche i testi di Bastien, che, oltre ai numerosi fascicoli per bambini, ha un corso per adulti principianti.
Ma è importante organizzarsi per evitare dispersioni di energie.
Ti auguro buon lavoro!
Soddisfa il tuo bisogno di fare musica attivamente, per il tuo benessere.
Suonare Cantare Star bene

*

sergiomusicale

A dire il vero la cosa fondamentale  (almeno per me) è passare diverso tempo sulla tastiera. E' vero che ti puoi disperdere con tutto il materiale che esiste a disposizione, ma puoi selezionare per aree, mi spiego meglio:1) per quanto riguarda la scioltezza delle dita parti con i primi esercizi Hanon, prova con il primo, ma fallo bene...questo ti comincia a rendere migliore il tocco, 2) leggi a prima vista tutto quel che trovi (parti da spartiti semplicissimi) all'inizio sarà tragico, ma questo abitua l'occhio e la mente a seguirli (va bene anche con le due chiavi in contemporanea), 3) imparati qualche accordo ed esegui qualche motivo conosciuto su spartiti tipo chitarra (sempre semplici), questo ti aiuta nel ritmo, nella comprensione delle figure e ti dà un pò di soddisfazione. Io partirei così, sentiamo poi il parere di altri...poi sceglierai tu...e BUONA MUSICA :-)

*

pianoforteverona

Condivido i consigli di sergiomusicale, mi sembrano ottimi!  :D
Soddisfa il tuo bisogno di fare musica attivamente, per il tuo benessere.
Suonare Cantare Star bene

feffy70

Innanzitutto vi ringrazio per le risposte che mi avete dato. Tra l'altro il Beyer lo sto usando da qualche giorno e sembra piacermi. Noto pero' che molto spesso, seguo mentalmente i numeri della diteggiatura piuttosto che la posizione delle note. E questo non penso vada bene :-)
per quanto riguarda l'Hanon che avete citato, ne avete un assaggio dei primi capitoli in pdf? Non l'ho mai visto  :D

*

pianoforteverona

Beyer ha proprio questa caratteristica: inizialmente imposta le posizioni fisse a mano chiusa, perciò il dito corrisponde sempre allo stesso tasto. Poi, un po' alla volta, sviluppa i cambi di posizione.

Quindi secondo me va bene così come stai facendo, puoi riconoscere i tasti anche dalla diteggiatura, poi progressivamente acquisterai sicurezza sulla lettura delle note.
Soddisfa il tuo bisogno di fare musica attivamente, per il tuo benessere.
Suonare Cantare Star bene

*

sergiomusicale

Per quanto riguarda l'Hanon puoi scaricarlo da 4shared.com se imposti il nome Hanon ce ne sono diversi....

http://www.4shared.com/document/jG2zRiek/Hanon_-_O_Pianista_Virtuoso.htm

parti lentamente, con il metronomo basso basso (60 od anche meno se senti che non ci riesci), e cerca di essere preciso con le dita, il suono dovrebbe essere uniforme e sciolto sia con la destra che la sinistra (vanno suonate in contemporanea, ma all'inizio provale separate), aspetta ad accelerare!!!, capisco che rompe un pò le balle, ma vedrai che dopo che l'hai fatto un pò ti senti subito più abile...le mani e la testa si liberano e farai meglio anche il resto. Prova anche qualche scala, non subito, ma almeno quella di do su due ottave è un ottimo esercizio. Molto bello è anche eseguire su più ottave la scalatura dell'accordo di do maggiore (con il passaggio del pollice o con il salto senza passaggio), ma di questo parliamone dopo, ricordamelo tra un pò...Ciao per ora.

feffy70

Grazie Sergio  ;D