0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

ridingfish

"Per Elisa" (si, lo so...)
Febbraio 11, 2013, 09:58:40 pm
... lo so! Millemila volte!
Però da qualcosa dovevo pur ricominciare e questo brano, inutile dirlo, mi era "rimasto" un po' nelle dita.

Mi interesserebbe molto avere i vostri consigli e la vostra opinione, visto che quella dei miei familiari è di parte e per tutta una serie di motivi un maestro è al di fuori della mia portata al momento.

Il video è registrato con un telefonino, perché la telecamera ha deciso di passare a miglior vita una settimana prima della registrazione.

Ah, un'ultima cosa: non sparate (troppo) sul pianista, per favore!  :-[

Ludwig van Beethoven - "Per Elisa" Bagatella in La min. KH WoO 59
Le dita vanno da sole, basta dargli un cuore da seguire.

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:"Per Elisa" (si, lo so...)
Febbraio 11, 2013, 10:55:26 pm
non male solo 2 cose.... 1 stai un po più dritto con la schiena sennò se fai più di 2 ore sono dolori e non in senso metaforico.... 2 la parte dove ci sono ribattuti del la sul basso va nettamente velocizzata per il resto nulla dire bell'interpretazione
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

71demy

Re:"Per Elisa" (si, lo so...)
Febbraio 12, 2013, 09:44:17 am
... direi che va bene, ma c'è solo una cosa su cui lavorerei:
sembra quasi che tu abbia "invertito" i prospetti sonori tra tema alla mano destra ed accompagnamento alla sinistra. Si percepisce poco (e non è colpa del telefonino) l'ingresso del tema alla destra, mentre si sente distintamente (troppo, per me) l'arpeggio alla sinistra che si inserisce ogni volta fra le note del tema... credo la soluzione debba essere diversa: mezzoforte (o mezzopiano, se vuoi) il tema alla destra con un arpeggio alla sinistra che s'inserisce nel mezzo ma con la stessa identica sonorità. In breve, l'ascoltatore non dovrebbe "sentire" che gli arpeggi interni sono "divisi" fra le due mani, ma dovrebbe percepire una omogeneità timbrica fra le stesse. Questa è la difficoltà di questo brano famosissimo e, solo apparentemente, semplice...
bravo, continua!!! :) :) :) :)

*

RobertoM

Re:"Per Elisa" (si, lo so...)
Febbraio 12, 2013, 10:05:54 am
Concordo in toto sui prospetti sonori, dovrei riprendere anche io questa composizione e, come te, commetterei lo stesso errore ma, forse, lavorandoci su qualcosa di buono viene.

ridingfish

Re:"Per Elisa" (si, lo so...)
Febbraio 12, 2013, 09:43:10 pm
1 stai un po più dritto con la schiena sennò se fai più di 2 ore sono dolori e non in senso metaforico

Eh... la schiena ormai è bella che andata da tempo, considerato che per lavoro ne passo 8 su una sedia  :'(
Avevo cominciato a recuperarla con un po' di corsa, ma adesso qui fanno -10° ed ho sospeso... Comunque devo assolutamente comprare uno sgabello!

Citazione
.... 2 la parte dove ci sono ribattuti del la sul basso va nettamente velocizzata per il resto nulla dire bell'interpretazione

Accidenti che orecchio! Il target che mi sono posto è di 120 la croma ed effettivamente in quel punto sono sceso a 115!
L'ho spinto fino a 140, ma questo pezzo non mi è mai piaciuto eseguito troppo veloce! Mi piace molto l'interpretazione della Lisitsa che ho trovato su youtube... che tra l'altro fa una pausa nello stesso punto dove la "sentivo" anch'io da ragazzo  ;D Purtroppo le "somiglianze" finiscono qui!  :-\

sembra quasi che tu abbia "invertito" i prospetti sonori tra tema alla mano destra ed accompagnamento alla sinistra.

Grazie, non l'avevo notato da solo. Effettivamente quella mano sinistra è molto ingombrante! Sto lavorando sui pianissimo della destra (compatibilmente con le possibilità tecniche del "vecchietto" che si fa pestare) ed ho un po' trascurato la sinistra. Oggi ho cominciato a lavorarci sopra...

Citazione
Questa è la difficoltà di questo brano famosissimo e, solo apparentemente, semplice...

Vero! E' un brano "diversamente facile"!  ;D

Citazione
bravo, continua!!! :) :) :) :)

Grazie.
Le dita vanno da sole, basta dargli un cuore da seguire.

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:"Per Elisa" (si, lo so...)
Febbraio 13, 2013, 01:20:29 am
per i miei gusti un 138-140 alla croma in quella parte è più che appropriato...
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

ridingfish

Re:"Per Elisa" (si, lo so...)
Febbraio 13, 2013, 09:36:24 pm
per i miei gusti un 138-140 alla croma in quella parte è più che appropriato...

Cioè tu varieresti drasticamente la velocità del brano per 8/10 battute?
Suonato tutto a metronomo lo trovo "piatto". Come ho detto io ci "sento" dei rallentando ed accellerando ma senza esagerare, nonchè delle "esitazioni" (più che pause) in due o tre punti, ma non avevo mai pensato di poter variare il metronomo...
Se invece dici di farla tutta a 140... non mi piace!
Le dita vanno da sole, basta dargli un cuore da seguire.

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:"Per Elisa" (si, lo so...)
Febbraio 13, 2013, 10:02:19 pm
nono solo quella sezione
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so