0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Giammi.1509

Suonando Liszt...
Ottobre 09, 2014, 11:31:49 pm
Salve a tutti!
È indubbio che Liszt sia uno dei migliori compositori e pianisti della storia musicale, tuttavia spesso viene descritto come "troppo o esclusivamente" virtuosistico e ciò mi sembra molto riduttivo visto il grande maestro che è. La sua musica arriva dritta al cuore e suscita infinte emozioni. Mi riferisco a brani come il Notturno no. 3 in La bemolle maggiore, alla Rapsodia ungherese no. 3 in do diesis minore oppure ancora allo Studio d'esecuzione trascendentale no. 3, la suddetta Campanella.
Tutti pezzi straordinari e che non vedo l'ora di di poter suonare, nel frattempo mi limito ad ascoltarli e a chiedermi quali fantastici sentimenti si provano suonandoli. Rivolgo questa domanda a chi ha l'immenso piacere di suonarli.
Apprezzerei molto, in aggiunta, che aggiungiate anche a che anno di pianoforte li avete studiati.

Grazie mille ;) ;D


*

Pianoth

Re:Suonando Liszt...
Ottobre 10, 2014, 07:57:41 am
Io non conto, che ho studiato il primo Mefisto valzer prima ancora di entrare in conservatorio (senza contare l'esame di solfeggio che ho fatto da esterno) :D
Comunque chi nella musica di Liszt (e non solo) vede solo il virtuosismo è chiaramente un ignorante, non importa che sia un grande pianista o un grande insegnante o altro. La musica di autori virtuosi può non piacere, ma nessuno si può permettere di dire che tali compositori non siano dei buoni compositori, che pensano solo al virtuosismo. Io che personalmente apprezzo la musica anche quando diventa molto difficile tecnicamente, posso dire che nella maggior parte dei casi i passaggi più virtuosi sembrano quasi necessari, a un certo punto di una composizione. Ovviamente non intendo in tutte le composizioni, intendo dire che nelle composizioni che richiedono questo livello di tecnica, passaggi così complicati ci stanno proprio bene (quasi sempre, non sempre).
Poi suonarli, nella maggior parte dei casi, da un forte senso di fierezza. Voglio dire, quanto è fiero ad esempio il passaggio difficilissimo da 8:12 a 9:17, seguito da una dolcissima cadenza, seguita da un'altrettanto fiera coda da 10:30 fino alla fine.
http://youtu.be/e8SS0ftS90c
Ultima modifica: Ottobre 10, 2014, 08:06:29 pm da Pianoth

Giammi.1509

Re:Suonando Liszt...
Ottobre 12, 2014, 12:08:53 am
Grazie per aver condiviso tutto ciò! Che gran musicista che è List!!