0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

71demy

Shura Cherkassky... in forma smagliante.
Giugno 18, 2014, 04:10:46 pm
Recital in Giappone: 1995... Cherkassky Shura: classe 1909... quindi 86 anni! Tocco strepitoso, forma smagliante... eppure da lì a pochi mesi ci avrebbe lasciati. Quanti altri grandi interpreti sono stati in grado di suonare così con 86 primavere sulle spalle? Gradirei molto il parere degli amici del forum...

https://www.youtube.com/watch?v=HSd__jTbTwg

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Shura Cherkassky... in forma smagliante.
Giugno 18, 2014, 06:15:37 pm
ehhhhhhhh conosco conosco sia Cherkassky che questo particolare recital... molto bello :)
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

Lapushka

Re:Shura Cherkassky... in forma smagliante.
Giugno 18, 2014, 07:03:30 pm
Conosco anch'io, molto bello; fantastico arrivare a quell'età potendo ancora suonare bene.
Mi torna in mente anche Ciccolini, che di autunni ne ha quasi 89 e... ancora suona anche lui :)

*

71demy

Re:Shura Cherkassky... in forma smagliante.
Giugno 18, 2014, 09:06:29 pm
... vero, Lapusha (... da quanto tempo non digitavo sul mio pc questo nome....), nel 1992 ebbi l'immensa fortuna - e per puro caso - di suonare davanti a Ciccolini "La ragazza dai capelli di lino" di Debussy... praticamente da scavarsi la fossa ahahah.... però, grandissimo pianista che crede sì al talento ma che mette sempre davanti a tutto l'incessante lavoro del self-made man. E' uno che non lascia nulla al caso, all'ispirazione. Tutto in lui dipende dalla sua immensa cultura.... il fraseggio, il tocco, l'uso del pedale, la scelta del repertorio, determinate scelte interpretative quasi sempre dettate dalla minuziosa conoscenza delle fonti extra-musicali di buona parte del repertorio pianistico. Davvero unico!