Il cuore di Pianosolo > Di tutto e di più

Progressi?

(1/2) > >>

Marco74:
Penso che qualche progresso lo sto facendo, ma non capisco quanti. Diciamo che da "meno di principiante" sono passato a un glorioso "principiante totale".
Ho iniziato a luglio senza alcuna esperienza di piano ma con una base musicale: ho suonato il sassofono contralto e poi tenore per 10-15 anni, ma non lo suono e non leggevo musica da vent'anni.
Lavoro con un maestro, 45 minuti settimanali. Usa il metodo Aaron. Dopo 4 mesi il primo volume è quasi concluso, ma credo di aver anticipato diverse scale e mi ha dato molti solfeggi, soprattutto per la chiave di basso (la chiave di violino l'ho recuperata abbastanza in fretta, così come il ritmo).
Adesso sto studiando Per Elisa, pagina uno, che va abbastanza bene molto molto lenta. In più sto lavorando su una canzoncina, che mi sembrava semplice ma sto facendo un sacco di fatica.
Non capisco se sto andando veloce o no. Ogni volta che affronto un pezzo nuovo mi sembra di partire da zero... È anche vero che non riesco a dedicare più di una mezz'oretta al giorno agli esercizi, tra lavoro e famiglia non è facile. Però mi sto divertendo.

Marco74:
Non so se interessa, ma mi autorispondo per raccontare qualche aggiornamento. Ho finito il primo libro dell'Aaron e iniziato il secondo. Per Elisa, prime 23-24 battute, migliora in velocità e precisione. Ho preparato una canzone del film Hachiko ma a farla al tempo giusto ci sono ancora alcuni passaggi che mi non mi riescono. Sto lavorando su Song for Sara di Greg Baker (https://www.youtube.com/watch?v=YkdZTWc1wAQ), le prime tre righe mi vengono piuttosto bene, lente. Adesso sto penando con le quarta riga, accompagnamento esteso su più di un'ottava. Pur avendo le mani grandi faccio fatica. E pure la destra si complica...

sergiomusicale:
Ti seguiamo! forza, che poi ci fai sentire per Elisa  ;)

Brego:
Ammiro molto questo tuo programma di studi (e mi rosico perchè anche io ho una recente base musicale - sono stato batterista con approfondita conoscenza e scrittura della notazione ritmica).In questo strumento sono proprio agli inizi e ogni tanto mi "inceppo" e mi vien voglia di mollare, ma poi mi riprendo, cambio metodo di studio e riprendo a "soffrire".
Voglio spuntarla, anche se non aspiro ad una carriera professionale, data la mia età e accetto suggerimenti da tutti.
I miei complimenti e auguri per i tuoi studi. ;)

Marco74:
Grazie Brego. Il programma di studi lo devo a un maestro, da solo non avrei saputo come cominciare.
Seguiamo l'Aaron, ma poi mi fa fare anche altre cose. Scale, soprattutto :-) e qualche pezzo più interessante degli esercizi.
Nemmeno io sono un giovanotto e non ho grandi pretese: suono per diletto, ma mi piace fare le cose per bene.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa