0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Frank_9.5

Pianoforte classico o jazz?
Gennaio 04, 2013, 02:42:12 pm
Frequento il quarto liceo e tra non molto (ma neanche pochissimo) dovrò affrontare una scelta importante... università oppure conservatorio. Per ora sarei orientato verso la seconda opzione ma ovviamente ho bisogno di altro tempo per decidere accuratamente. Nel caso scegliessi questo però, ci sarebbe un ulteriore dubbio: iscrivermi al corso di pianoforte classico o jazz? Studio con un insegnante privato da 8 anni e mi piace suonare un po' di tutto: ho studiato vari pezzi classici, mi piace la musica classica, ma allo stesso modo il jazz mi attira tantissimo nonostante debba ammettere di non riuscire molto in questo genere... sia leggendo su internet sia chiedendo al mio maestro ho ricevuto varie dritte ovvero ascoltare quanto più possibile e provare a trascrivere soli dei grandi artisti, tuttavia non riesco a produrre un'improvvisazione "sensata"... il mio maestro, che si è diplomato in jazz al conservatorio, mi ha detto che alla mia età anche lui si sarebbe iscritto al corso jazz ma adesso mi consiglia di fare classico perché gli studi classici forniscono una base essenziale della musica. Sono davvero indeciso, perché come ho detto mi interessa sia l'uno che l'altro genere... la mia "paura" è che studiando solo classico mi troverei "carente" per quanto riguarda il jazz perché secondo me è un genere molto più complicato e quindi dovrei essere seguito di più... voi cosa ne pensate? Quali sono le differenze tra gli esami di ammissione dei rispettivi trienni?

AleBello

Re:Pianoforte classico o jazz?
Gennaio 05, 2013, 03:23:06 am
Dalla mia poca esperienza posso dirti che, se ti piacciono entrambi i generi, forse (e dico "forse" perchè conosco poco il jazz, non riesce a piacermi q_q) sarebbe più utile studiare il repertorio classico ufficialmente, e studiare il jazz nel tempo libero. Credo che il jazz sia più facile da affrontare senza una guida (e suppongo avrai molti professori a cui chiedere consigli anche per quello). Dipende anche dalle tue attitudini personali (magari a te viene più semplice fare da solo classica che il jazz).

Ma non sono un esperto di jazz, quindi potrei sbagliarmi ^^"
Ultima modifica: Gennaio 05, 2013, 03:47:18 am da AleBello

*

Paola

Re:Pianoforte classico o jazz?
Gennaio 05, 2013, 10:52:37 am
E infatti studiare il jazz è estremamente complesso, perché di scritto non c'è nulla e a disposizione avresti solo le orecchie....

Avendo studiato sia la classica sia attualmente il piano jazz, ti consiglio di acquisire prima la tecnica di base sulla classica così come le nozioni di teoria e armonia.
Suonare jazz significa avere la piena padronanza della tastiera senza alcuno spartito davanti, significa prendere una linea melodica essenziale e la sua progressione armonica, che viene espressa con delle sigle, e tirarci fuori qualcosa di personale, significa saper gestire la poliritmia con disinvoltura.
Qualunque brano può essere suonato con una pronuncia jazzistica, ma è molto difficile. Lo swing e l'improvvisazione, cuore della musica jazz, richiedono molte conoscenze e non significa mettersi al piano e suonare quel che ci viene in mente all'istante, anzi spesso, senza lo spartito davanti non si sa cosa fare.

Quindi per suonare jazz, fra le tante cose, occorrono:

- buona tecnica pianistica di base
- conoscenze teorico-armoniche specifiche
- un bagaglio di ascolti di quell'ambito musicale notevole
- creatività

Non so quale sia il tuo livello, ma io partirei dal pianoforte classico in ogni caso, al limite puoi passare dopo al jazz.
Conosco molti miei amici jazzisti, quelli che non hanno studiato la classica, che ne hanno sentito la necessità a un certo punto e si sono iscritti al Conservatorio quando già suonavano discretamente bene.
Se puoi fare questa scelta prima secondo me è meglio. :)

Frank_9.5

Re:Pianoforte classico o jazz?
Gennaio 06, 2013, 03:25:13 pm
Grazie mille per le risposte :) come ho già detto, mi piace il classico e anche se ritengo che lo studio sia più "pesante" so comunque che è una base importante. Sarei orientato verso questo studio, l'unica cosa che mi preoccupa è come fare dopo per riuscire ad interiorizzare quelle nozioni proprie del jazz. Mi viene facile studiare il classico da solo, ho da poco finito la fantasia op 66 di Chopin e sto iniziando lo studio op 10 n 4, quello che mi preoccupa è che dopo aver completato il percorso di studi classici mi senta "carente" per quanto riguarda il jazz... il mio maestro ha detto che potrei fare il triennio di classico e successivamente la specializzazione in jazz, ma mi sembra un po' un controsenso, sarebbe come studiare lingue orientali e fare la specializzazione in francese... o no? Potrebbe essere una buona idea questa?

*

Paola

Re:Pianoforte classico o jazz?
Gennaio 06, 2013, 07:33:30 pm
Invece potrebbe essere una buona idea!
In pratica quello che impari sul classico nel jazz poi te lo devi non dico scordare, ma lo devi impiegare come bagaglio tecnico, non come codice da rispettare. La difficoltà maggiore che incontra un pianista classico quando approccia al jazz è data dal doversi liberare dello spartito. Questa cosa disorienta. Suonare qualcosa che non è scritto è difficilissimo, di più per chi è abituato a leggere la musica. Ma allo stesso tempo chi ha una buona base classica ha più dimestichezza con lo strumento, ha una tecnica ben esercitata e questo serve tantissimo!!!!

Frank_9.5

Re:Pianoforte classico o jazz?
Gennaio 06, 2013, 07:53:03 pm
In realtà senza spartito riesco a "muovermi" diciamo, trovo delle melodie semplici a orecchio, sto iniziando a trascrivere qualche solo (per ora quello di Take Five di Paul Desmond) e ho anche composto un brano da dedicare a una mia cara amica... però nel campo specifico dell'improvvisazione non riesco proprio bene, magari esce qualcosa di orecchiabile ma ho più la sensazione di andare a "caso" che seguire una logica per improvvisare. Credevo che un percorso di studi del genere fosse troppo contrastante, passare così dal classico al jazz, ma potrebbe rivelarsi la via migliore se è effettivamente "valida" una cosa del genere :)

*

Paola

Re:Pianoforte classico o jazz?
Gennaio 06, 2013, 08:05:19 pm
secondo me è validissima, ma è solo una mia opinione. :)

Se ti piace questa musica dai un occhio al sito, ci sono molte interviste in cui si parla di improvvisazione, ad esempio con Enrico Pieranunzi o con Alessandro Giachero e molti altri.

Oggi poi ho pubblicato un articolo su Dave Brubeck:

http://www.pianosolo.it/2013/01/06/dave-brubeck/


marpi

Re:Pianoforte classico o jazz?
Gennaio 07, 2013, 09:54:54 am
Fai un anno di jazz e poi torna a fare il classico. Ti farebbe capire, da una parte che probabilmente non sei ancora pronto ma, da un'altra, inizieresti a semirare nella direzione che poi potresti riprendere più avanti, chè la semina nel frattempo inizierebbe a germogliare.

marpi

Re:Pianoforte classico o jazz?
Gennaio 07, 2013, 10:03:02 am
Cerco di spiegare meglio il mio precedente intervento. Ci sono persone che nascono e sanno quello che vogliono fare e soprattutto quello per cui sono portati e sono in grado di fare. Nel ns campo, quelli che hanno dentro e sanno ritrovare fantasia, creatività, memoria (!) per cui diventa facile cimentarsi senza ausilio di canovacci, spartiti, ecc. e altri che invece ne hanno bisogno e addiritture non gliene frega niente di essere "schiavi" di uno spartito anzi lo preferiscono. A queste diverse persone vanno bene maestri e scuole che in qualche maniera siano consoni a quello che loro vogliono e sono, rispettivamente diversi in un caso e nell'altro. Poi ci sono persone che non appartengono nè all'una nell'altra delle categorie di cui detto. Ecco secondo me costoro, devono avere il coraggio di seguire strade proprie loro, tipo il percorso sghembo che ho consigliato, diventando anche progettisti dei loro percorsi e operando scelte difficili che neppure sono comprese dai più.

Frank_9.5

Re:Pianoforte classico o jazz?
Gennaio 07, 2013, 03:52:16 pm
secondo me è validissima, ma è solo una mia opinione. :)

Se ti piace questa musica dai un occhio al sito, ci sono molte interviste in cui si parla di improvvisazione, ad esempio con Enrico Pieranunzi o con Alessandro Giachero e molti altri.

Oggi poi ho pubblicato un articolo su Dave Brubeck:

http://www.pianosolo.it/2013/01/06/dave-brubeck/

Molto interessante! Sì, avevo già dato un'occhiata al sito :)

Cerco di spiegare meglio il mio precedente intervento. Ci sono persone che nascono e sanno quello che vogliono fare e soprattutto quello per cui sono portati e sono in grado di fare. Nel ns campo, quelli che hanno dentro e sanno ritrovare fantasia, creatività, memoria (!) per cui diventa facile cimentarsi senza ausilio di canovacci, spartiti, ecc. e altri che invece ne hanno bisogno e addiritture non gliene frega niente di essere "schiavi" di uno spartito anzi lo preferiscono. A queste diverse persone vanno bene maestri e scuole che in qualche maniera siano consoni a quello che loro vogliono e sono, rispettivamente diversi in un caso e nell'altro. Poi ci sono persone che non appartengono nè all'una nell'altra delle categorie di cui detto. Ecco secondo me costoro, devono avere il coraggio di seguire strade proprie loro, tipo il percorso sghembo che ho consigliato, diventando anche progettisti dei loro percorsi e operando scelte difficili che neppure sono comprese dai più.

Penso di non appartenere né a una categoria né all'altra: mi viene facile imparare brani a memoria tant'è che lo spartito poi non lo uso più, ma voglio anche imparare a usare la fantasia per produrre qualcosa di mio. Nel caso in cui scegliessi di iscrivermi al conservatorio penso farei direttamente il triennio di classico, poi magari stesso durante quel periodo deciderò cosa fare in seguito, seguendo la "vocazione". Intanto inizio a farmi una cultura ascoltando buona musica jazz :)

*

Paola

Re:Pianoforte classico o jazz?
Gennaio 07, 2013, 10:13:02 pm
Se hai bisogno di qualche consiglio sugli ascolti sono a tua disposizione!  :)

Frank_9.5

Re:Pianoforte classico o jazz?
Gennaio 08, 2013, 05:28:06 pm
Se hai bisogno di qualche consiglio sugli ascolti sono a tua disposizione!  :)

Beh... qualche consiglio non guasterebbe! :) Conosco più o meno i grandi nomi della storia del jazz, ma mi piacerebbe iniziare a sentire proprio qualche disco e magari provare a trascrivere qualche solo! Ovviamente qualcosa di non troppo complicato perché sono ancora agli inizi...

DarkKnight

  • Professionista
  • Mostra profilo
  • ***
  • 496
  • con il suono delle dita si combatte una battaglia
Re:Pianoforte classico o jazz?
Gennaio 23, 2013, 12:19:56 pm
Se posso darti un mio consiglio che devi ovviamente prendere come consiglio da uno che è passato allo studio della classica dopo anni che già suonava lo strumento e che ama il jazz così come la classica (in verità amo tutta la musica suonata di qualsiasi genere basta che dia qualcosa alla mia anima).
Allora, non so a che livello sia la tua conoscenza musicale del jazz, intendo non so quanto e come hai ascoltato jazz fino ad ora, quindi; secondo me dovresti iniziare a darti l'obiettivo del 3 anno di pianoforte classico e nel frattempo porti come obiettivo parallelo l'ascolto della maggiorparte di pianisti jazz (e più in generale di jazz), e nel frattempo cerca di studiare i solo di qualcuno, vedrai comunque che una volta che avrai assimilato un pò da tutti avrai i tuoi interpreti favoriti.
dopo questi 3 anni di preparazione classica e di ascolto-studio del jazz credo che sarai in grado di prendere una tua decisione sul percorso da seguire, secondo me comunque ti convine completare il decennio classico, in entrambi i casi che tu scelga di fare piano classico o piano jazz, a parer mio lo studio della classica ti da l'aiuto tecnico ed anche musicale che ti aiuterà molto pure nel jazz.