0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

gyan

Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 17, 2013, 12:30:32 am
Salve a tutti,dopo essermi cimentato in qualuno degli studio op.1 volevo provare a studiare questa rapsodia che mi sembra la più abbordabile.
In confronto alle altre non mi sembra che presenti enormi difficoltà tecniche eccetto per le ottave nelle ultime due pagine,ma sulle ottave me la cavo abbastanza bene.
Volevo comunque un parere da qualcuno di più esperto prima di cimentarmi in un pezzo che potrebbe nascondere delle insidie (non solo di natura tecnica).

Per chi non la conoscesse ecco qui l'esecuzione:

Liszt - Rapsodia húngara N° 17 en re menor S244

Qui invece lo spartito:

http://conquest.imslp.info/files/imglnks/usimg/8/8e/IMSLP34659-PMLP12468-Liszt_Musikalische_Werke_2_Band_12_133_Ungarische_Rhapsodie_17.pdf

Grazie :D
"Il mal d'Italia, sarà sempre il male delle anime belle." (Franz Liszt)


*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 17, 2013, 01:09:41 am
la più abbordabile!?!??!?!??!?!?! trovo molto più abbordabili la 3 e la 5 come rapsodie ma non sono da prendere alla leggera nessuna di esse.....
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

71demy

Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 17, 2013, 11:18:13 am
ciao Gyan... le tue parole "volevo provare a studiare questa rapsodia che mi sembra la più abbordabile"... obiettivamente mi danno qualche perplessità: sembra quasi che tu stia cercando qualcosa da suonare purché sia di Liszt... e sia pure abbordabile... diciamo, a buon mercato, il che con Liszt è cosa rara... ma questo lo sai.
Dico, non sarebbe meglio cercare qualcosa di Liszt che ti piacesse davvero, anche tenendo in conto un livello di difficoltà leggermente più alto, che ti impegnerebbe di più alla tastiera ma, alla fine, sarebbe molto più gratificante... anche perché Liszt è proprio quello che ha completamente rivoluzionato la tecnica pianistica, facendo sì che dopo di lui ben pochi compositori abbiano potuto portare altre novità. Sarebbe quindi una ottima scuola!
Direi, ad esempio, che rimanendo alle Rapsodie, potresti affrontarne altre provando il gusto di "studiarle", e scoprirle anche tecnicamente un po' per volta. Io, dal canto mio, amo molto la n. 7... difficile ma non troppo... studiando si può fare...
Mi auguro di esserti stato utile... sperando di non aver travisato le tue parole... io, insomma scelgo sempre quel che mi piace, stabilendo sempre un compromesso fra le mie attuali capacità, quel che potrei fare con una buona dose di studio in più.. e quelle cose che so che non farò praticamente mai... Bye.!

*

gyan

Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 17, 2013, 06:41:10 pm
@demy:Io adoro tutto di Liszt  non ricordo di aver mai sentito un suo brano che non mi piacesse  quindi ogni brano va bene 9nuno ha il suo fascino particolare :D


@antares:so bene di non dover prendere alla leggera questi pezzi,ho chiesto consiglio a voi proprio per essere sicuro di quel che facevo  ;)
"Il mal d'Italia, sarà sempre il male delle anime belle." (Franz Liszt)


*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 17, 2013, 06:46:20 pm
io mi orienterei più sulla 5 o sulla 3 se vuoi proprio una rapsodia....
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

71demy

Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 17, 2013, 08:17:16 pm
ok... anch'io sarei per la 5, molto bella.. anche la 11 può essere "divertente" con le sue imitazioni del cimbalom e i suoi glissandi,,, fattibili... buon lavoro :)

*

gyan

Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 17, 2013, 08:27:15 pm
Vada per la 5 allora,mi butto subito sul piano  :D
Magari una volta finita posto l'esecuzione sul forum.

Grazie mille ad entrambi :D
"Il mal d'Italia, sarà sempre il male delle anime belle." (Franz Liszt)


*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 17, 2013, 08:40:01 pm
beh io non faccio testo sono passato dall' op 1 ai trascedentali.... ahahahhahahha
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

gyan

Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 20, 2013, 07:25:35 pm
Salve a tutti,davo un'occhiatata ai commenti sullo spartito (che potete troare qua: http://imslp.eu/linkhandler.php?path=/imglnks/euimg/0/04/IMSLP183373-PMLP12456-Liszt_NLA_Serie_I_Band_03_05_Rhapsodie_hongroise_S.244_5_scan.pdf)  e c'è n'è uno che non credo di aver ben compreso:

il terzo asterisco della prima pagina dice in riferimento all' ultimo arpeggio:

Citazione
The last melodic note of the period must fall precisely on the third crotchet.For that reason we recommended that the arpeggio in the left hand be played from above.

Mi sta dicendo di arpeggiare alla mano sinistra dall' alto verso il basso anzichè dal basso verso l' alto come al solito?
In che modo dovrei farlo?


"Il mal d'Italia, sarà sempre il male delle anime belle." (Franz Liszt)


*

Pianoth

Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 21, 2013, 01:08:51 am
Esatto, questo perché, come spiega la nota, la nota superiore di quell'accordo da arpeggiare è l'ultima nota della melodia alla sinistra (o così mi sembra di avere capito). Se noti bene la destra e la sinistra fanno le stesse note a distanza di un'ottava, e per evidenziare l'ottava anche in quell'arpeggio devi suonare l'arpeggio dall'alto verso il basso alla mano sinistra. Non so se ti è chiaro quello che ho cercato di dire.
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo

*

gyan

Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 21, 2013, 01:58:15 am
Capito,grazie mille :D
"Il mal d'Italia, sarà sempre il male delle anime belle." (Franz Liszt)


GabrieleBritt

  • Visitatore
Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 24, 2013, 01:16:04 am
la più abbordabile!?!??!?!??!?!?! trovo molto più abbordabili la 3 e la 5 come rapsodie ma non sono da prendere alla leggera nessuna di esse.....

Ci avrei scommesso qui che la prima risposta sarebbe stata la tua!

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 24, 2013, 01:21:57 am
mmmmm ah si?? ahahahaha
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

gyan

Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 27, 2013, 07:05:34 pm
Scusate se vi disturbo ancora ma mi è sorto un altro dubbio ;D
Sono arrivato a pag.6 ( qui lo spartito: http://erato.uvt.nl/files/imglnks/usimg/3/30/IMSLP05070-Liszt_-_S244_Hungarian_Rhapsody_No5__edition_b_.PDF )
Il problema sta nel fatto che non riesco a dare senso alle frasi musicali,ad esempio il canto è composto solo dalle note cerchiate in rosso (vedi immagine sotto) oppure devo eseguirle tutte come se fossero un'unica melodia?


"Il mal d'Italia, sarà sempre il male delle anime belle." (Franz Liszt)


*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Liszt-Rapsodia Ungherese 17
Agosto 27, 2013, 07:11:40 pm
consideralo un po un contrappunto la melodia è sol (legatura) sol fa mi mi (legatura) mi re do do ecc....
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so