0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

pisc

le voci nelle fughe di bach
Dicembre 14, 2011, 11:08:22 am
Salve,
vorrei sapere come si distinguono le voci nel pianoforte (soprano, contralto, tenore e basso). Questo perchè sto studiando le fughe di bach. Mi sto accorgendo che ,per imparale correttamente, bisogna effettuare anche una analisi teorica della fuga che si vuole studiare (comprendere quale sia il tema, controsoggetto, divertimenti ecc. e in quali voci essi sono rappresentati).

*

pianoforteverona

Re:le voci nelle fughe di bach
Dicembre 14, 2011, 11:26:00 am
Un buon esercizio potrebbe essere trascrivere le fughe su più righi (tre righi per le fughe a tre voci, quattro per le fughe a quattro, ecc.): in tal modo puoi osservare bene le singole linee ed anche la loro estensione, da cui, eventualmente, il riferimento ai registri vocali. Questo però non avviene sempre e necessariamente, perché comunque le fughe sono pezzi strumentali, che possono prescindere dal riferimento alla vocalità.
Soddisfa il tuo bisogno di fare musica attivamente, per il tuo benessere.
Suonare Cantare Star bene

pisc

Re:le voci nelle fughe di bach
Dicembre 14, 2011, 11:46:41 am
Ok, grazie. Vorrei capire anche quale sia il 'range' di note che appartiene alla voce di soprano, di contralto, di tenore e di basso. Sono ignorantissimo in  materia, ho provato a cercare su internet ma non ho trovato nulla a riguardo.

berebè

Re:le voci nelle fughe di bach
Dicembre 14, 2011, 02:53:21 pm
l'estensione delle voci ti interessa solo se sono brani vocali. comunque ecco l'estensione indicativa (tabella a lato) http://it.wikipedia.org/wiki/Soprano
nei brani strumentali, come appunto le fughe di Bach, il soprano è la voce superiore, seguono poi il contralto, il tenore e il basso.

pisc

Re:le voci nelle fughe di bach
Dicembre 14, 2011, 03:29:36 pm
Capito. Grazie

s8stress

Re:le voci nelle fughe di bach
Dicembre 23, 2011, 10:30:29 pm
Concordo con quanto ti è stato suggerito.
Aggiungo solo un piccolo espediente per distinguere a quale voce ti riferisci se devi astrattamente ricondurre quattro voci strumentali al quartetto vocale: considera l'esposizione di una fuga (cioè la parte iniziale dove le voci entrano una dopo l'altra) a quattro parti, e segui la prima voce. Se durante l'esposizione sopra questa voce ne entra solo un'altra, la prima voce ad entrare è un contralto (la successione sarà quindi CTBS, oppure CSBT), se sopra di questa ne entranno due, la prima voce è un tenore (TCSB o TBSC), se tre un basso, e ovviamene se non entreranno voci sopra la prima, questa sarà un soprano.

pisc

Re:le voci nelle fughe di bach
Dicembre 24, 2011, 05:58:07 pm
Ho installato Rosegarden (su linux). È un programma fantastico che ti permette di comporre su pentagramma. In più puoi ascoltare quello che  componi (puoi scegliere quasi 100 strumenti diversi) . Con questo programma sono riuscito a dividere le voci della fuga in mi maggiore del secondo libro del clavicembalo (BWV 878) e a visualizzarla in pdf. Sea qualcuno serve, potrei allegarla nel sito (non so se si possa fare questa cosa).

pisc


Re:le voci nelle fughe di bach
Dicembre 27, 2011, 05:15:35 pm
mi permetto di dare un mio parere sull'argomento, do un parere da compositore più che da pianista:

premessa: in Italia purtroppo nei concorsi di strumento viene spesso messo in secondo piano lo studio dell'armonia, l'analisi, e quindi secondo me vengono a mancare quelle conoscenze che permettono all'esecutore di suonare essendo consapevole di ciò che sta suonando (un soggeto, un controsoggetto... un divertimento, il soggetto per aggravamento o per diminuzione, per moto contrario...).
a meno che non si suoni usando le edizioni critiche dove l'analisi viene praticamente fatta dal revisore che indica le riproposizioni del soggetto, il controssoggetto...
e altre importanti cose.

ma dovrebbe essere il pianista ad analizzare e a segnare i punti in cui viene riproposto il soggetto, all'inizio l'utilizzo della "pappa pronta" è importante ma poi deve nascere il senso analitico, la capacità di decidere ciò che deve essere messo in risalto.

elle fughe strumentali l'importante è capire quando entrano le voci col soggetto, e quando successivamente il soggetto viene riproposto sia che sia nella sua forma originaria o in altre forme come l'aggravamento o la diminuzione.
il soggetto va suonato sempre con la stessa articolazione ogni volta, e deve essere sempre in risalto rispetto alle altre voci.
il controsoggetto deve avere un'articolazione diversa in modo da non confondersi con il soggetto.

nelle fughe strumentali le voci spesso hanno estensioni che non corrispondono alle 4 voci di SCTB
spesso nei divertimenti a 2 voci queste hanno ampissime estensioni che coprono quasi tutta la tastiera ( prendendo come riferimento l'estensione delle tastiere dell'epoca)
quando si è a 2 voci, in realtà queste possono rappresentare più parti armoniche, Bach era un maestro nel usare solo 2 voci per far 4 parti armoniche questo è possibile attraverso il cosidetto contrappunto lineare.
e quando questo accade l'articolazione dovrà mettere in risalto che anche se le voci sono 2 le parti sono di più quindi articolare bene le parti armoniche.

il problema del mettere in risalto il soggetto si complica quando le voci si incrocaino, o quando 2 voci di andamento complesso sono affidante ad una sola mano in questo caso l'indipendenza delle dita deve arrivare al massimo livello
Glenn Gould ci insegna come fare...






pisc

Re:le voci nelle fughe di bach
Dicembre 27, 2011, 06:39:14 pm
Sono pienamente d'accordo. Ho estrapolato le 4 voci proprio per capire bene la struttura di questa fuga, che considero la più bella dei due libri del clavicembalo ben temperato. Mi ha aiutato tantissimo. Ascoltando le voci singolarmente più volte, riesco ora a rendermi conto, quali (voci) suono e in quale è presente il soggetto. Ho pubblicato pure un video su youtube che permette di vedere lo spartito (che scorre) con le 4 voci separate..... http://www.youtube.com/watch?v=Mh3DGTyB0go

pisc

Re:le voci nelle fughe di bach
Dicembre 28, 2011, 09:58:59 am
Sto dividendo la fuga numero tre ( secondo libro bwv 872) nelle sue tre voci, e sembra che nelle battute 29, 30,32,33, 34  ci sia una voce aggiuntiva. Non so a quale voce assegnare (sicuramente perchè mi mancano le basi) queste note 'aggiuntive' (non so nemmeno quali siano le note da assegnare alla nuova voce ) . Qualcuno che conosce questa fuga può aiutarmi ?

Re:le voci nelle fughe di bach
Dicembre 28, 2011, 12:00:29 pm
ho davanti lo spartito della fuga bwv 872 in effetti alla bat.29 si aggiunge una voce per una frazione di battute, poi dopo si aggiunge ancora per finire io vedrei questo più come un aggiunta per rinforzare l'armonia più che un'aggiunta di una nuova voce di senso contrappuntistico, cioè avvicinandosi alla cadenza conclusiva Bach ha voluto secondo me rinforzare certi accordi pur mantenendo il gioco imitativo, ma questo è tipico della musica strumentale a tastiera dove il numero di voci può variare all'improvviso

pisc

Re:le voci nelle fughe di bach
Dicembre 28, 2011, 12:49:43 pm
Grazie. Nel programma che sto usando volevo inserire nella voce di basso e contralto le viole e nel soprano il violino. Ho sentito le prime 28 battute e viene uno spettacolo. Ora il problema sta nelle note rafforzative: no so se toglierle oppure aggiungere altre ''due voci'' per farle suonare da altri due strumenti.
ps: non suono il violino ma penso non possa suonare due  note contemporamente e con tempi diversi
Ultima modifica: Dicembre 28, 2011, 01:03:18 pm da pisc

Re:le voci nelle fughe di bach
Dicembre 28, 2011, 01:48:08 pm
il violino può anche suonare 2 note contemporaneamente e con tempi diversi...
però questo pipende da quali note... spesso si usa la corda vuota come nota tenuta e si ci si muove sulla corda adiacente

pisc

Re:le voci nelle fughe di bach
Dicembre 29, 2011, 03:11:39 pm
Ho fatto dei lievi cambiamenti (battuta 29). Ho tenuto le note rafforzative assengnandole alle voci del basso e tenore. Questo è il risultato:

http://www.youtube.com/watch?v=grB7HAhMSsk&feature=youtu.be