0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Paola

Re:Il futuro della musica
Settembre 17, 2012, 05:19:20 pm
nessuno ha detto debba essere una novità credo...

Sergio lo aveva citato come possibile futuro...

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Il futuro della musica
Settembre 17, 2012, 06:28:00 pm
ok ma possibile futuro non è necessariamente novità...
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

Giordi

Re:Il futuro della musica
Settembre 17, 2012, 07:34:48 pm
secondo me sì,non penso che si debba tornare indietro..

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Il futuro della musica
Settembre 17, 2012, 07:43:10 pm
nn sono daccordo
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

mmax2

Re:Il futuro della musica
Settembre 22, 2012, 03:21:18 pm
Nuovo non è sinonimo di migliore. Inoltre non c'è niente di male a tornare indietro, se si vede che andando avanti non si va da nessuna parte. Poi bisogna vedere cosa vuol dire andare avanti, o indietro... certa musica "nuova" non mi prende per niente, non mi dà niente, e allora non sto neanche lì a studiarla o ad approfondirla; altra musica invece mi dà emozioni, e allora sì che le cose cambiano. Poi, che queste musiche siano state scritte 300 anni fa, o oggi, o che siano improvvisate, aleatorie, minimaliste... che importanza ha?
Massimo