0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

LordByron

Consigli ascolto.
Settembre 09, 2014, 10:41:10 am
Salve a tutti.
Spero sia la sezione giusta per questa richiesta un po' particolare.
Sono un principiante che sta studiando pianoforte da poco.

Per quanto suoni la chitarra da vent'anni, il pianoforte per me è ancora un mondo abbastanza nuovo.
Per la didattica generica ho un bravo insegnante che mi segue più volte a settimana.

Ma per la questione educazione dell'orecchio non saprei da dove cominciare, ma so che in passato l'ascolto mi ha aiutato tantissimo nella formazione con la chitarra.
Ho già un orecchio abbastanza allenato e basi teoriche abbastanza adeguate e studio, arrangio e trascrivo brani classici per chitarra (li adatto per una formazione di strumenti moderni a dire il vero, cioè metal neoclassico o sinfonico) da diversi anni.

Però per quello che riguarda il pianoforte non ho riferimenti né classici ne' moderni.
Spero che non mi scomunichiate se dico che, per il moderno, non mi dispiace lo stile di Allevi (che non so nemmeno come si chiami) e mi piacerebbe conoscere autori simili moderni anche più interessanti magari.
E magari anche qualcosa di interessante nell'ambito della musica d'arte.

Potete darmi consigli?
Grazie mille

*

sergiomusicale

Re:Consigli ascolto.
Settembre 09, 2014, 09:38:47 pm
....Allevi...l'importante è iniziare, poi con il tempo ti accorgerai delle differenze e sceglierai con maggiore oculatezza. Puoi provare ad ascoltare anche Ludovico Einaudi
http://www.youtube.com/results?search_query=Ludovico+einaudi
facci sapere che ne pensi... ;)

*

pianoforteverona

Re:Consigli ascolto.
Settembre 10, 2014, 09:02:38 am
Ciao LordByron. Ci chiedi un parere sulla "educazione dell'orecchio" ed io, leggendo questa frase, penso innanzitutto all'addestramento delle nostre capacità di percezione dei vari elementi che formano il linguaggio musicale, perciò l'altezza dei suoni, il ritmo, le dinamiche, l'armonia.

Ma mi pare di capire, dalle esperienze della tua attività, che la tua richiesta sia rivolta ad un altro aspetto, cioè ad acquisire maggiori competenze riguardo il repertorio. Allora ti dico il mio parere: Allevi ed Einaudi possono essere un buon punto d'inizio, ma poi ti consiglierei di estendere il più possibile il repertorio degli ascolti, andando anche a curiosare nella storia della musica pianistica.

Ad esempio potresti cercare dei punti di contatto tra il repertorio pianistico e quello chitarristico. Ascolta dunque alcuni autori classici del'inizio dell'Ottocento (periodo significativo anche per la chitarra), che per il pianoforte significa soprattutto quel repertorio di "forme brevi" immortalate ad esempio da Beethoven ("Bagatelle"), Schubert ("Momenti musicali, "Improvvisi", "Danze tedesche"), Chopin ("Preludi", "Notturni", "Valzer").

E poi, ad esempio, autori spagnoli del primo Novecento (altrettanto importanti per la chitarra): Albeniz, De Falla, Granados, Turina, che hanno scritto musica pianistica molto suggestiva.
Maestro Sfredda
Soddisfa il tuo bisogno di fare musica attivamente, per il tuo benessere.
Suonare Cantare Star bene

LordByron

Re:Consigli ascolto.
Settembre 10, 2014, 10:26:15 am
Vi ringrazio moltissimo per i consigli.
è che per quanto la teoria e l'armonia sia sempre la stessa, fatico ancora a capire bene il mondo del pianoforte.


Non sono molto bravo a farmi capire ma credo che le risposte siano perfette.

A parte il fatto che non intendo studiare pianoforte per integrare altri strumenti.
Mi sono innamorato di questo strumento proprio per la sua completezza e la possibilità che offre di essere apprezzato da solo.  :D

è che davvero conosco pochissimi pianisti, di cui la maggior parte, troppo virtuosi per essere utili al mio attuale livello anche al solo ascolto.
Grazie mille.

*

71demy

Re:Consigli ascolto.
Settembre 10, 2014, 11:05:30 am
Buongiorno Byron,
il M.ro Sfredda ti ha dato un suggerimento prezioso e ricchissimo di sviluppi: Alberniz, Granados, Turina, De Falla, Villa Lobos, Soler ed altri hanno scritto tanto sia per pianoforte che per chitarra. La chitarra la conosci già, ma potresti "sentire" come lo stesso brano "suona" sul pianoforte; imparare a percepirne la diversa espressività, nel bene  e nel male. Certo, l'esperienza di ascolto e di presa di coscienza della differente voce di uno strumento non può esaurirsi in tutto questo, ma come inizio potrebbe diventare un "gioco" divertente, istruttivo e stimolate, perché il gioco è una cosa seria...

*

gyan

Re:Consigli ascolto.
Settembre 10, 2014, 12:12:00 pm
Un esempio di ciò che ti hanno consigliato gli altri potrebbe essere questo:

http://youtu.be/OrMu_Y8gg7g

http://youtu.be/oEfFbuT3I6A

 ;D
"Il mal d'Italia, sarà sempre il male delle anime belle." (Franz Liszt)