0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Massimiliano1

  • Visitatore
Solfeggio
Febbraio 08, 2012, 01:16:53 pm
Perché nei manuali di solfeggio ci sono diesis e beomelle? come li leggo?

*

Max Forte

Re:Solfeggio
Febbraio 08, 2012, 02:18:44 pm
Il perché è semplice: un brano da solfeggiare è pur sempre un brano di musica, e come tale è soggetto a contenere delle alterazioni. Se provi a suonarlo anziché a "parlarlo", ti accorgerai che quei bemolli/diesis/bequadri sono necessari per il logico andamento melodico.

Riguardo al come eseguirli, nel solfeggio parlato devi fingere che l'alterazione (diciamo di un do#) non esista, e dire solo DO-o-o-o ecc. Nel solfeggio cantato continuerai a pronunciare solo il do-o-o, ma se c'è il diesis, chiaramente dovrai intonare un do diesis.

Massimiliano1

  • Visitatore
Re:Solfeggio
Febbraio 08, 2012, 04:36:15 pm
Ah ok, grazie mille

*

pianoforteverona

Re:Solfeggio
Marzo 06, 2012, 10:59:48 am
Infatti il Pozzoli era un ottimo musicista, anche se solfeggiando in parlato è difficile accorgersene!
Maestro Sfredda
Soddisfa il tuo bisogno di fare musica attivamente, per il tuo benessere.
Suonare Cantare Star bene