0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Giulio

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1367
  • La musica vale più di mille parole
    • MSN Messenger - giuggio184@yahoo.it
Salve.
Non son perfettamente d'accordo con ciò che dice Compositore1980 e Horowitzian. L'armonia, l'analisi, il contrappunto, la fuga, ecc .., si può anche studiare perfettamente. Si può anche essere diplomati in Composizione ma, non stiam parlando di un basso da armonizzare .. o di un canto da armonizzare .. o di comporre su un tema dato .. dove, per tutto ciò che ho elencato, è indispensabile una conoscienza non indifferente delle materie citate. Stiam parlando di scrivere di sana pianta un pezzo e, le assicuro, che se non si riesce a trovare una fonte di ispirazione, si compone ben poco! O, come spesso succede, quando si compone perchè si è pagati, spesso, col passar del tempo, vengono fuori cose più o meno "uguali", non originali, che danno l'impressione di "già sentito" perchè, appunto, vengon composti senza alcuna ispirazione. Senza dubbio, un'ottima conoscienza della composizione, permette di comporre anche quando non si è ispirati .. butti 10 righe di canto e si armonizza sotto ... ma, ripeto, non verrà mai qualcosa di originale. E' come scirvere poesie. Posso anche avere una laurea in lettere e/o filosofia .. ma se non sono ispirato, cosa scrivo ? Ho tutte le conoscienze per poter scrivere una poesia .. ma cosa scrivo ?

Riguardo la risposta di Raul Pugno, penso che sia totalmente inadeguata in una comunità dove, penso, che la regola fondamentale, anche morale (potrebbe anche non essere scritta) ed etica, sia quella del rispetto reciproco.

Saluti.

Grazie per il tuo intervento, mi hai tolto le parole di bocca.

Ripeto qua, come sugli altri topic imbrattati di insulti, che se qualcuno desidera fare l'animale o la bestia, che lo faccia a casa propria e non dietro ad uno schermo, con le chiappe parate.

Beeth125

Salve.
Non son perfettamente d'accordo con ciò che dice Compositore1980 e Horowitzian. L'armonia, l'analisi, il contrappunto, la fuga, ecc .., si può anche studiare perfettamente. Si può anche essere diplomati in Composizione ma, non stiam parlando di un basso da armonizzare .. o di un canto da armonizzare .. o di comporre su un tema dato .. dove, per tutto ciò che ho elencato, è indispensabile una conoscienza non indifferente delle materie citate. Stiam parlando di scrivere di sana pianta un pezzo e, le assicuro, che se non si riesce a trovare una fonte di ispirazione, si compone ben poco! O, come spesso succede, quando si compone perchè si è pagati, spesso, col passar del tempo, vengono fuori cose più o meno "uguali", non originali, che danno l'impressione di "già sentito" perchè, appunto, vengon composti senza alcuna ispirazione. Senza dubbio, un'ottima conoscienza della composizione, permette di comporre anche quando non si è ispirati .. butti 10 righe di canto e si armonizza sotto ... ma, ripeto, non verrà mai qualcosa di originale. E' come scirvere poesie. Posso anche avere una laurea in lettere e/o filosofia .. ma se non sono ispirato, cosa scrivo ? Ho tutte le conoscienze per poter scrivere una poesia .. ma cosa scrivo ?

Riguardo la risposta di Raul Pugno, penso che sia totalmente inadeguata in una comunità dove, penso, che la regola fondamentale, anche morale (potrebbe anche non essere scritta) ed etica, sia quella del rispetto reciproco.

Saluti.

Ma scusa eh, l'armonia non è mica solamente bassi e canti da armonizzare...se la pensi cosi allora non hai capito assolutamente niente della materia...al compimento inferiore di quarto anno devi portare un brano per pianoforte e per saperlo comporre devi conoscere bene l'armonia...e se all'esame orale vai a parlare di quinta minore come il nostro amico Christian ha fatto il mio Maestro ti mette dentro al pianoforte :D E per favore, lasciamo ad Allevi e ai musicisti della domenica come lui menate varie sul Quore, sulla tristezza la tristezza e compagnia bella.

*

Rachmaninoff_93

Per prima cosa, vi ricordo che ci sono anche Requiem in tonalità maggiori :D (vabbè può essere che erano felici perchè morendo avevano l'eredità ma questo è un altro discorso)
Per il resto, non tutti possono definirsi compositori, anche il mio cane riesce a fare accordi minori che si muovono per quinte e utilizzare le note della scala per fare la melodia :o
Studiare è meglio.
consolati Giulio, il forum è andato a puttane a causa di Christian

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
mmmm a questa storia dell'eredità non avevo pensato... magari poi chi ha composto il requiem non poteva vedere il dufunto e invece di un requiem sembra un po più un valzer romantico ahahahah 
vabbè sciocchezze a parte concordo sul fatto che sarebbe meglio studiare infatti sono tutto dedito all'armonia in questo periodo :D    ma non per comporre non sono molto interessato a composizione per ora...
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

Rachmaninoff_93

Studiando bene armonia inizi già a capire che molte composizioni non sono altro che inutili, banali composizioni piene di errori e magari prima di scriverne qualcuna così ci pensi due volte.
consolati Giulio, il forum è andato a puttane a causa di Christian

Pianorganist

Salve.
Conosco benissimo i programmi ministeriali del corso di Composizione e so benissimo che fare Armonia non significa solo armonizzare bassi o canti dati .. Ho preso queste due cosette per fare un esempio. Non mi sembrava il caso di parlare di contrappunti, fughe, doppi cori, opere sinfoniche o chissachè. Ma, ripeto,  una conoscenza ottima dell'armonia ci permette si di comporre .. come e quando vogliamo .. ma, ripeto, per qualcosa di proprio, di originale, di sentito, se non si è ispirati, non si compone prorprio nulla. E poi, il pezzo di pianoforte da comporre al IV anno, è su tema dato.

P.S. Ma l'amministratore non potrebbe bannare ?

Saluti.

Beeth125

Salve.
Conosco benissimo i programmi ministeriali del corso di Composizione e so benissimo che fare Armonia non significa solo armonizzare bassi o canti dati .. Ho preso queste due cosette per fare un esempio. Non mi sembrava il caso di parlare di contrappunti, fughe, doppi cori, opere sinfoniche o chissachè. Ma, ripeto,  una conoscenza ottima dell'armonia ci permette si di comporre .. come e quando vogliamo .. ma, ripeto, per qualcosa di proprio, di originale, di sentito, se non si è ispirati, non si compone prorprio nulla. E poi, il pezzo di pianoforte da comporre al IV anno, è su tema dato.

Saluti.

Certo, è su tema dato...durante il corso di Composizione spesso capiterà di dover scrivere "in stile"...questo per permettere poi di crearsene uno proprio, una cosa che non hai un giorno si ed uno no...per quanto riguarda la questione ispirazione, beh...a parte che oggi come oggi non ha molto senso scrivere tonale, ma vabbè (a proposito di stile)...

Pianorganist

Salve.
Certamente, è come dice lei. Ma una persona che, come penso la persona che ha aperto il topic, non ha studiato composizione a livello "di conservatorio", non ha fatto l'esame di IV, di VII e di X anno, magari non conosce nemmeno gli stili, non ha un proprio stile, "compone" in base a ciò che sente e, qui, gioca molto l'ispirazione.
per il "oggi come oggi non ha molto senso scrivere tonale", non la condivido, mi spiace.
Saluti.

Beeth125

Salve.
Certamente, è come dice lei. Ma una persona che, come penso la persona che ha aperto il topic, non ha studiato composizione a livello "di conservatorio", non ha fatto l'esame di IV, di VII e di X anno, magari non conosce nemmeno gli stili, non ha un proprio stile, "compone" in base a ciò che sente e, qui, gioca molto l'ispirazione.

non concordo...se tu provi a buttare giù anche un semplice periodo musicale (preferisco il tu :P) scrivi con un tuo stile, che hai incosciamente formato con i tuoi ascolti...è ovvio che se ascolti più volenteri Mahler di Mozart il tuo stile verrà influenzato in una certa maniera...quello che intendevo dire è che studiando l'armonia può tranquillamente riuscire a comporre non solo quando è estremamente incline alla tristezza...

per il "oggi come oggi non ha molto senso scrivere tonale", non la condivido, mi spiace.
Saluti.

e perchè, di grazia? :)

Pianorganist

Salve.
Mah, si, quando si compone, comunque delle influenze ci sono. Ma ciò che voglio dire io è che, se una persona ha studiato composizione, prende un foglio pentagrammato e butta giù un qualche cosa .. con un suo stile, con tutto ciò che vuole .. ma comunque, butta già un tema e, con le proprie conoscenze, ci mette l'armonia ... è come scrivere un tema. Uan persona che non ha studiato composizione, magari, non sa nemmeno da dove iniziare .. ed allora, in determinati momenti, vengono in mente delle melodie, le si scrive e, a suo modo, metterà l'armonia. Non sa che differenza c'è tra un preludio, una bourrè, un minuetto, una sarabanda, ecc .. magari, inconsapevolmente, scrvierà un qualcosa di "simile a" .. ma inconsapevolmente .. quindi scriverà in base a ciò che sente .. in base all'aspirazione.

Per il dicorso tonale/atonale ..  priam di tutto, cosa intende lei precisamente per "atonale" ? Perchè su questo termine ci si filosofeggia un pò  .. Schoenberg, in suo manuale, scrisse che spesso questo termine viene usato in un modo "non giusto".

P.S. Può darmi benissimo del tu :-)

Saluti.

Beeth125

Salve.
Mah, si, quando si compone, comunque delle influenze ci sono. Ma ciò che voglio dire io è che, se una persona ha studiato composizione, prende un foglio pentagrammato e butta giù un qualche cosa .. con un suo stile, con tutto ciò che vuole .. ma comunque, butta già un tema e, con le proprie conoscenze, ci mette l'armonia ... è come scrivere un tema. Uan persona che non ha studiato composizione, magari, non sa nemmeno da dove iniziare .. ed allora, in determinati momenti, vengono in mente delle melodie, le si scrive e, a suo modo, metterà l'armonia. Non sa che differenza c'è tra un preludio, una bourrè, un minuetto, una sarabanda, ecc .. magari, inconsapevolmente, scrvierà un qualcosa di "simile a" .. ma inconsapevolmente .. quindi scriverà in base a ciò che sente .. in base all'aspirazione.

Ripeto...ho solamente consigliato di studiare un minimo di Armonia in maniera tale da riuscire a comporre un qualcosa anche quando non è estremamente incline alla tristezza...

Per il dicorso tonale/atonale ..  priam di tutto, cosa intende lei precisamente per "atonale" ? Perchè su questo termine ci si filosofeggia un pò  .. Schoenberg, in suo manuale, scrisse che spesso questo termine viene usato in un modo "non giusto".

P.S. Può darmi benissimo del tu :-)

Saluti.

certo, il grande Schoenberg diceva cosi perchè la sua dodecafonia veniva erroneamente scambiata per musica atonale...comunque la mia domanda era: perchè non sei d'accordo sulla mia frase "oggi come oggi non ha molto senso scrivere tonale"?

Pianorganist

Salve.
Perchè praticamente sta mettendo in discussione tutta l'armonia e tutto ciò che si basa su di essa (contrappunto, fuga, ecc..) che si è fatta sino al giorno d'oggi. A questo punto, se la musica del futuro sarà atonale, cosa sta ancra lì a fare il corso di armonia/contrappunto/fuga e composizione nei conservatori ?
Saluti.

Beeth125

Salve.
Perchè praticamente sta mettendo in discussione tutta l'armonia e tutto ciò che si basa su di essa (contrappunto, fuga, ecc..) che si è fatta sino al giorno d'oggi. A questo punto, se la musica del futuro sarà atonale, cosa sta ancra lì a fare il corso di armonia/contrappunto/fuga e composizione nei conservatori ?
Saluti.

la musica atonale non è il futuro, è l'attualità. Si vede che non sei molto ben informato perchè la musica tonale, tranne rare eccezioni (Shostakovich e pochi altri) muore con Wagner, già a partire da Debussy di tonale rimane ben poco. E' chiaro che tonale/non tonale scrivi musica, quindi serve conoscere i principi di contrappunto e fuga, se no Ligeti come lo scriveva il Kyrie del Requiem? E in ogni caso nel compimento superiore di Composizione si studiano i linguaggi non tonali, a cui vengono applicate le sopracitate tecniche compositive.

Pianorganist

Salve.
Ripeto, so benissimo cosa si studia al corso di composizione. Ma hai detto bene .. al corso superiore .. Ma Debussy è del 1900 .. ma il 90% di quello che si studia in conservatori, nei corsi di strumento, è tutto basato sulla musica tonale. Quindi, mettiamo in discussione tutto ciò ?
Poi, mi farebbe un esempio di compositore noto MODERNO (in vita) che scirva musica atonale ? Rimando nell'ambito della musica classica .. s'intende ..
Saluti.

*

Rachmaninoff_93

Salve.
Ripeto, so benissimo cosa si studia al corso di composizione. Ma hai detto bene .. al corso superiore .. Ma Debussy è del 1900 .. ma il 90% di quello che si studia in conservatori, nei corsi di strumento, è tutto basato sulla musica tonale. Quindi, mettiamo in discussione tutto ciò ?
Poi, mi farebbe un esempio di compositore noto MODERNO (in vita) che scirva musica atonale ? Rimando nell'ambito della musica classica .. s'intende ..
Saluti.
Se vuoi quando torno stanotte ti faccio una bella lista con almeno un centinaio di nomi, poi "noto" non prenderla come cosa soggettiva :D
consolati Giulio, il forum è andato a puttane a causa di Christian