0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

sergiomusicale

intervalli e sensazioni
Gennaio 26, 2012, 09:50:47 am
Un pò tutti riconoscono nelle tonalità maggiori la gioia e nelle minori la tristezza... ma ... per gli altri intervalli????  ???

Ho trovato una tabellina su un trattato di Edgar Willems riguardante l'orecchio musicale che vorrei condividere con Voi..
Intervalli   -  Classe sensoriale  -  Classe affettiva  - Classe razionale
-----------------------------------------------------------------------------
Unisono  -  fusione -  volontà - insistenza
Seconda minore -  squilibrio  -  paura - timidezza
Seconda Maggiore  -  movimento  -  desiderio  -  domanda
Terza minore  -  pesante  -  tristezza  -  lamento
Terza Maggiore  -  chiarezza  -  gioia -  speranza
Quarta giusta  -  durezza  -  fermezza  -  affermazione
Quarta aumentata  -  frattura - sdegno  -  pretesa
Quinta diminuita  -  agitazione - inquietudine - dubbio
Quinta giusta  - equilibrio - amore - certezza
Sesta minore - turbamento - pena - preoccupazione
Sesta Maggiore  -  raggiante  -  espansione  -  soddisfazione
Settima mninore -  dinamico  -  esaltazione - lirismo
Settima Maggiore   -  limitazione  -  cattiveria - orgoglio
Ottava giusta - solido - coraggio  - eroismo

Si sollecitano commenti   ::)

*

Giulio

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1367
  • La musica vale più di mille parole
    • MSN Messenger - giuggio184@yahoo.it
Re:intervalli e sensazioni
Gennaio 26, 2012, 10:15:02 am
Bellissima! Davvero interessante attribuire delle sensazioni anche agli intervalli...! Grazie per la condivisione Sergio, spero possa essere utile.

Tu ne hai trovato giovamento?

*

sergiomusicale

Re:intervalli e sensazioni
Gennaio 26, 2012, 08:22:43 pm
Sto sperimentando ... credo sia interessante per un'improvvisazione "meditata" , il problema è il tempo  :-\ ... mi riesce difficile affrontare tutto quanto vorrei nel tempo che nella giornata mi resta per la musica, tra la storia della musica, un pò di pratica al piano  (lettura a prima vista , esercizi vari etc..) , l'ascolto , la teoria, il web etc... etc... vedo che non riesco ad ottenere i risultati voluti, ma credo sia un pò il problema di tutti. Tornando all'argomento, l'interessante di spulciare libri etc, sono queste notizie che, sebbene disperse in svariate pagine di lettura, aprono orizzonti solitamente inesplorati (dal neofita o dall'improvvisatore di turno), e come per il jazz la II V I ti offre una base di partenza credo che queste informazioni possano condizionare la trasmissione di una sensazione voluta nell'ascoltatore; io le ho provate, provale anche tu e vedrai che l"idea" te la danno davvero  ::)

*

Paride

  • Intenditore
  • Mostra profilo
  • **
  • 235
  • la musica è poesia, eleva e arricchisce lo spirito
Re:intervalli e sensazioni
Gennaio 28, 2012, 04:05:45 pm
Molto interessante, anche se mi riesce un po' difficile percepire la differenza, nel sistema temperato, tra una quarta eccedente e una quinta diminuita..........  ;)
«Per aspera sic itur ad astra» (Seneca, Hercules furens, atto II, v.437)