*

Offline Max87

  • **
  • 249
    • Mostra profilo
Dubbio sulle scale del Beyer
« il: Maggio 27, 2015, 11:23:29 am »
Buondý everyone! Alla fine del beyer come ben sapete ci sono le 24 scale accoppiate a 2 a 2 dove la scala a sx Ŕ quella maggiore e quella a dx Ŕ la corrispettiva minore..ma alcune cose non mi tornano..ad esempio la scala di DO magg Ŕ chiara ma quella di DO min scritta vicino oltre ad avere i 3 bemolle nell'armatura di chiave ha anche il SI bequadro scritto non nell'armatura ma proprio sulla nota..che significa? altro esempio: scala di la magg. tutto ok, quella minore che ovviamente non ha alterazioni in armatura ha in questo caso il SI alterato in diesis..questo vale per ogni scala, ci sono queste aggiunte sulle scale minori che non capisco..magari (anzi,sicuramente) mi perdo in un bicchier d'acqua ma proprio non ci arrivo ;D

*

Offline Pianoth

  • *****
  • 1089
    • Mostra profilo
    • Canale personale su youtube
    • E-mail
Re:Dubbio sulle scale del Beyer
« Risposta #1 il: Maggio 27, 2015, 12:03:46 pm »
Nel Beyer se non sbaglio sono scritte solo le scale minori armoniche. Le scale minori in generale hanno le stesse alterazioni di quelle che ha la scala maggiore costruita sul terzo grado minore (es. do minore stesse alterazioni di mib maggiore), ma nelle scale minori tra il settimo e l'ottavo grado si forma sempre un tono di distanza, invece di un semitono come nelle scale maggiori. Per questo motivo, per formare la sensibile nelle scale armoniche viene innalzato il settimo grado (l'alterazione non viene messa in chiave, siccome in realtÓ si tratta dell'annullamento di un'alterazione minore). Tuttavia questa scala non Ŕ la pi¨ adatta per movimenti melodici, infatti innalzando il settimo grado si crea un'intervallo di seconda aumentata tra il sesto e il settimo grado, che Ŕ un intervallo dissonante. Per questo motivo solitamente nei movimenti melodici si usa la scala minore melodica, che oltre ad avere il settimo innalzato ha anche il sesto innalzato, ma ha questi gradi innalzati solamente nell'ascesa. Il motivo Ŕ che la sensibile tende a risolvere sul primo grado, e quindi nella discesa ha pi¨ senso annullare l'innalzamento (esiste tuttavia una scala, che si chiama bachiana, che ha il sesto e il settimo innalzati sia all'andata che al ritorno).
Concludo con un esempio. Re minore ha le stesse alterazioni di Fa maggiore, quindi ha solo il Sib in chiave.
La scala di re minore armonica sarÓ:
RE MI FA SOL LA SIb DO# RE salendo, e RE DO# SIb LA SOL FA MI RE scendendo.
La scala di re minore melodica sarÓ:
RE MI FA SOL LA SI (bequadro) DO# RE salendo, e RE DO SIb LA SOL FA MI RE scendendo.
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eak˛s Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo

*

Offline Max87

  • **
  • 249
    • Mostra profilo
Re:Dubbio sulle scale del Beyer
« Risposta #2 il: Maggio 27, 2015, 12:14:38 pm »
Tutto chiarissimo ;D

*

Offline eds

  • *
  • 92
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Dubbio sulle scale del Beyer
« Risposta #3 il: Maggio 27, 2015, 06:42:07 pm »
Se hai l'Hanon, all'esercizio 39 trovi tutte le scale sviluppate su quattro ottave con anche il giro degli accordi corrispondenti  :)