0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Max87

Tecnica del trillo
Ottobre 21, 2017, 05:41:36 pm
Buon sabato a tutti! Allora, vedendo alcuni video su youtube su come eseguire i trilli (non amatoriali ma all'apparenza attendibili tipo questo https://www.youtube.com/watch?v=Dwf3KDSs6Y8) ho raccolto alcune informazioni che vorrei verificare con voi per esserne certo:
1 Con il solo ausilio delle dita senza partecipazione del braccio nel caso di trilli suonati piano. Come esercizio iniziale si suona il trillo articolando le dita abbastanza ampiamente per poi ridurre sempre di pi tale articolazione fino ad arrivare ad avere le dita praticamente attaccate al tasto in modo che neanche un foglio di carta possa frapporsi tra il tasto stesso e il dito. E' importante inoltre lasciar cadere il peso del braccio sulla tastiera e formare un ponte di sospensione suonando dal metacarpo (quest'ultima informazione non mi molto chiara)
2 Nel caso di trilli da suonare forti subentra in aiuto anche una rotazione che proviene dalla spalla e che scarica sull'avambraccio e quindi sul polso.
Tutte queste informazioni le ho prese dal video (sottotitolato in inglese) che ho segnalato all'inizio del topic. Che mi dite? Sono attendibili?

*

Pianoth

Re:Tecnica del trillo
Ottobre 21, 2017, 06:22:02 pm
Il video riguarda il come vengono eseguiti i trilli secondo la tradizione ungherese. Ci non toglie che quella ungherese non sia l'unica scuola possibile. Personalmente, non seguo tale tradizione, e seguo piuttosto i principi descritti nella tecnica Taubman, descritti brevemente (per ci che riguarda i trilli) in questo video:
https://youtu.be/zXNgUgMYLow
In sostanza, viene utilizzata la rotazione dell'avambraccio, e le dita quando suonano sono sempre connesse all'unit suonante dito-mano-avambraccio. In altre parole, il movimento parte dall'avambraccio, e in contemporanea il dito che deve suonare va verso il basso, il braccio e il polso invece si muovono in maniera passiva (si percepisce come se non si muovessero affatto, ma senza che siano rigidi). Le dita non articolano mai verso l'alto, in modo da ottenere un'uguaglianza delle dita (infatti articolando verso l'alto l'anulare risulterebbe inevitabilmente pi debole). Quando viene premuto il tasto, si pensa come obiettivo del movimento solo la minima pressione necessaria per produrre suono, ma consentendo al peso dell'avambraccio di atterrare, in modo da minimizzare psicologicamente il movimento pur producendo sempre suono. L'espressione nel trillo viene ottenuta tramite aggiustamenti verticali dell'avambraccio (non viene mostrato nel video purtroppo). Comunque difficile da spiegare in poche parole, siccome la Taubman una tecnica estremamente dettagliata.

Comunque sui trilli ogni scuola di tecnica ha la propria opinione, non questione di informazioni attendibili o meno. Ognuno trova il proprio modo con cui si trova meglio. L'importante che quando si fa il trillo non si percepisce tensione al punto da avere difficolt a suonare.
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eaks Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo

*

Max87

Re:Tecnica del trillo
Ottobre 21, 2017, 07:08:45 pm
Quindi almeno per avere una vaga idea per iniziare devo:
1 ruotare l'avambraccio
2 tenere le dita ben adese ai tasti (io personalmente non ho mai volontariamente articolato verso l'alto ma facendoci caso ho visto che le mie dita si sollevano di circa un centimetro dal tasto e presumo che questa cosa la devo eliminare e avvicinare il dito il pi possibile al tasto).