0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Gabriele 1978

Risultati?
Ottobre 20, 2017, 06:31:18 pm
Ciao...
Molto dipende dal come si  studia, dalle ore di studio e dalla capacità di apprendere.....
Ma in linea di massima quanto tempo ci vuole per iniziare a vedere risultati concreti (positivi ovviamente) dalla inizio dello studio con un insegnante?
Grazie!

*

Pianoth

Re:Risultati?
Ottobre 20, 2017, 07:05:33 pm
I risultati, al pianoforte, sono così graduali, che non ci si può rendere conto, e non si vedono mai risultati concreti, anche quando ci sono. Per cui, la mia risposta è "mai". Ti consiglio semplicemente di avere tantissima pazienza, e fare un confronto a distanza di almeno 5 anni. Così sicuramente qualche progresso significativo ci sta. In un anno, o due anni, non ti aspettare di notare progressi. Possono esserci, ma non è detto che ci siano. Studia e basta, insomma.
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo

Gabriele 1978

Re:Risultati?
Ottobre 20, 2017, 07:27:15 pm
Ok. Grazie... seguirò il tuo consiglio..

*

eds

Re:Risultati?
Ottobre 21, 2017, 03:52:36 pm
I risultati, al pianoforte, sono così graduali, che non ci si può rendere conto, e non si vedono mai risultati concreti, anche quando ci sono. Per cui, la mia risposta è "mai". Ti consiglio semplicemente di avere tantissima pazienza, e fare un confronto a distanza di almeno 5 anni. Così sicuramente qualche progresso significativo ci sta. In un anno, o due anni, non ti aspettare di notare progressi. Possono esserci, ma non è detto che ci siano. Studia e basta, insomma.
Pienamente d'accordo... ahimé sono ancora al terzo anno!  :D 8)

*

sergiomusicale

Re:Risultati?
Ottobre 22, 2017, 08:26:19 am
molto dipende dall'approccio che si ha, e non solo al pianoforte... ma alla stessa vita  ::) quindi io sono per il bicchiere mezzo pieno  :D è pur vero che è difficile stimare i propri progressi, ma di certo esistono, altrimenti non si potrebbe concepire il perchè ad una data si riescono a fare delle cose ed anni dopo molte altre di più,... in natura sono si fanno salti, ma si procede sempre per gradi. Riconoscere i gradi è difficile, perchè non si segue una salita lineare e progressiva, ma i salti ci sono, imprevedibili e non quantificabili. Occorre infinita pazienza e perseveranza, ma se si ha conoscenza di se si possono rilevare! molto poi dipende dal tipo di esperienza e di esercizio che si attua, con costanza. Per questo è bene avere un buon maestro , che ci risparmi la re-invenzione dell'acqua calda ;D ;D . Con la mia attuale modestissima esperienza posso consigliare la lettura a prima vista di tutto quel che capita, giornaliera, costante, convinta etc etc... ed importantissima la sensibilità alla tastiera, acquisita ad occhi chiusi, in modo che con il tempo si abbia la percezione mentale delle ottave senza vederle, della posizione dei tasti a colpo, acquisita con caparbia determinazione. Per quanto poi riguarda gli esercizi mi sembra che con il tempo sia la stessa mano (o testa) a suggerire quello di cui si ha bisogno... vanno più o meno bene tutti i testi, basta non fossilizzarsi su uno o l'altro, ma spaziare... e poi che dire... credo che per arrivare a conoscere un minimo di musica ed escuzione occorrono un numero di ore che è meglio non quantificare all'inizio, altrimenti ci si scoraggia subito e non si parte neppure, ma quando esegui un brano, anche non perfettamente, ma le note ti scorrono sotto le dita, la melodia si sente, l'armonia comincia a farsi strada e riempire l'aria  la soddisfazione è immensa ed impagabile, ripaga di tutti gli sforzi e ti avvicina al sublime....non c'è sacrificio troppo forte per questa "botta" di gioia, di leggerezza, di stato di beatitudine... è puro  amore!!!

*

sergiomusicale

Re:Risultati?
Ottobre 22, 2017, 09:02:52 am
Per coloro che capiscono un po' di inglese è interessante anche questo video, che esprime i medesimi concetti:
https://www.youtube.com/watch?v=fUN8Wixcb9o   ;)

*

c64

  • Piccolo Bach senza una mano
  • Mostra profilo
  • *
  • 45
  • Mit der Dummheit kämpfen Götter selbst vergebens.
Re:Risultati?
Ottobre 23, 2017, 10:11:03 am
Per questo è bene avere un buon maestro , che ci risparmi la re-invenzione dell'acqua calda ;D ;D .
Citazione
Cosa purtroppo facile a dirsi meno facile a farsi, specie per un principiante che essendo principiante non si accorge subito se ha davanti un buon od un cattivo maestro.
Quello che tende a vedere sono dopo un po' la mancanza di risultati od i successi.

Citazione
Per quanto poi riguarda gli esercizi mi sembra che con il tempo sia la stessa mano (o testa) a suggerire quello di cui si ha bisogno... vanno più o meno bene tutti i testi, basta non fossilizzarsi su uno o l'altro, ma spaziare... e poi che dire... credo che per arrivare a conoscere un minimo di musica ed escuzione occorrono un numero di ore che è meglio non quantificare all'inizio, altrimenti ci si scoraggia subito e non si parte neppure, ma quando esegui un brano, anche non perfettamente, ma le note ti scorrono sotto le dita, la melodia si sente, l'armonia comincia a farsi strada e riempire l'aria  la soddisfazione è immensa ed impagabile, ripaga di tutti gli sforzi e ti avvi-Scina al sublime....non c'è sacrificio troppo forte per questa "botta" di gioia, di leggerezza, di stato di beatitudine... è puro  amore!!!
Sono d'accordo. Credo che comunque avere un testo base come per esempio il Beyer o lo Czerny che abbia esecizi piccoli e progressivi sa utile per essere felici dei picocli progressi che uno fa.