0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

papettino

piano vs chitarra
Marzo 16, 2015, 08:34:45 am
Trasmetto per conoscenza (postata nel mio forum di chitarrai..)  :)

 Siamo in un bar ed io ad alta voce affermo che la chitarra è molto più difficile del pianoforte...ovviamente scoppia una rissa:quanti sono disposti a battersi con me? Ah, le argomentazioni:
- il piano ha le note in ordine che si ripetono sempre uguali (tasti bianchi o neri dopo breve tempo non ci fai più caso), lqa chitarra su due dimensioni, due versi (la terza minore sulla stessa corda si trova a destra, su quella sotto a sinistra), più la seconda corda accordata differentemente, più le corde  a vuoto.
- nel piano spingi un bottone ed esce la nota, nella chitarra sfreghi le dita su fili metallici + il bending+ gli ultimi tasti + il muting, ecc
- nel piano segui lo spartito ed il grosso è fatto, è vero che devi usare due mani, ma questo ho il sospetto che dopo un po' diventa un agevolazione (è come se l'una autasse l'altra), nella chitarra una fa il lavoro per due e l' alra deve di volta in volta creare il suono..
Posso contare su di voi? :D

Re:piano vs chitarra
Marzo 16, 2015, 08:48:59 am
Più difficile di tutti è il theremin

papettino

Re:piano vs chitarra
Marzo 16, 2015, 09:29:02 am
Più difficile di tutti è il theremin
no, basta conoscere i logaritmi..

*

Randy

Re:piano vs chitarra
Marzo 16, 2015, 10:13:12 am
Secondo queste classifiche il più difficile risulta il violino.

http://www.thetoptens.com/hardest-instruments-play/

http://listcrux.com/top-10-most-difficult-musical-instruments/

Tornando al confronto pianoforte-chitarra, posso dire suonando entrambi, di trovare molta più difficoltà nel suonare il pianoforte.
Probabilmente la cosa è soggettiva, forse se avessi cominciato con il pianoforte, oggi avrei più problemi con la chitarra.

Secondo me la cosa più complessa nel pianoforte (rispetto alla chitarra) è la maggiore indipendenza delle mani ma aggiungerei anche la lettura di due pentagrammi contemporaneamente.

"Se qualcuno parla male di te significa che sei sulla strada giusta."
Randy's SoundCloud

*

sergiomusicale

Re:piano vs chitarra
Marzo 16, 2015, 10:14:32 am
... per esperienza, ho suonato tutti e due,  è più complesso il pianoforte (forse il massimo si raggiunge con l'organo - ma di questo sono un pò a digiuno, a parte una micro esperienza su su Hammond); questo non implica che suonare la chitarra a certi livelli sia semplice. Tu hai esperienza di entrambi?, altrimenti non è possibile iniziare neppure un confronto tra le difficoltà che si incontrano sui due strumenti, credo che, da quel che dici, conosci abbastanza la chitarra, ma hai esperienza di pianoforte ai simili livelli della chitarra a cui accenni?.

Re Cremisi

Re:piano vs chitarra
Marzo 16, 2015, 10:55:00 am
Per me lo strumento più difficile è il kazoo.
Ovviamente non lo suono ma sparo sentenze a caso visto che va di moda.
Il pianoforte è come la nutella, ma in effetti ci sono delle lievi differenze fra le due cose.

*

sergiomusicale

Re:piano vs chitarra
Marzo 16, 2015, 11:05:41 am
...io credo di non aver sparato a caso, il problema è, per me (e sempre, quando parlo, parlo per esperienze e/o deduzioni personali) che maggiori sono i processi che il nostro cervello deve eseguire in contemporanea e maggiore è il livello di complessità, il nostro cevello non so come lavori veramente (forse esiste qualcuno che lo sa?) ma rifacendosi all'esperienza di quel che più simile possiamo trovare tra le esperienze umane annovero il computer... e quindi rifacendosi ad esso posso affermare che maggiori sono i processi paralleli che deve eseguire e maggiori debbono essere le risorse disponibili. Il -time sharing- è stata una tecnica seguita poi il parallelismo una sua evoluzione, ma sempre di processi contemporanei -o quasi- si tratta. quindi il dover suonare con una mano , con due mani con due mani ed un piede, con due mani e due piedi e via dicendo aumenta il grado di complessità che la nostra mente deve sostenere. Tra l'altro chi suona la chitarra ha provato la differenza tra suonare con il plettro e con le dita?... credo che l'affinamento di un processo sia, comunque, meglio assorbibile dello svolgimento di due processi.  ::)

papettino

Re:piano vs chitarra
Marzo 16, 2015, 11:16:39 am
Al pianoforte sono ai primordi, mi ci sono avviinato praticamente per imparare a leggere, ma sono rimasto a dir poco sorpreso dell'"abbordabilita". Probabilmente avere le mani già sciolte dalla chitarra aiuta, ma rispetto allo spauracchio che uno immagina.... Ovviamente il grosso del problema e la lettura ma questo mi sembra essere alla fine più un vantaggio: alla fine diciamo che sei obbligato a leggere  e "una volta che sai leggere sai suonare"(il virgolettato è d'obbligo). Anche il fatto che con il piano praticamente suoni due strumenti mi sembra che alla lunga (magari me la racconto così per incoraggiarmi) puó essere un vantaggio perché comunque suoni il pezzo "completo" (e se lo devi fare con la chitarra lo devi fare con una mano sola e con tutte le difficoltá elencate sopra)...Oh ovviamente sono sentenze sparate a caso, eh..

Re Cremisi

Re:piano vs chitarra
Marzo 16, 2015, 11:28:09 am
...io credo di non aver sparato a caso, il problema è, per me (e sempre, quando parlo, parlo per esperienze e/o deduzioni personali) che maggiori sono i processi che il nostro cervello deve eseguire in contemporanea e maggiore è il livello di complessità, il nostro cevello non so come lavori veramente (forse esiste qualcuno che lo sa?) ma rifacendosi all'esperienza di quel che più simile possiamo trovare tra le esperienze umane annovero il computer... e quindi rifacendosi ad esso posso affermare che maggiori sono i processi paralleli che deve eseguire e maggiori debbono essere le risorse disponibili. Il -time sharing- è stata una tecnica seguita poi il parallelismo una sua evoluzione, ma sempre di processi contemporanei -o quasi- si tratta. quindi il dover suonare con una mano , con due mani con due mani ed un piede, con due mani e due piedi e via dicendo aumenta il grado di complessità che la nostra mente deve sostenere. Tra l'altro chi suona la chitarra ha provato la differenza tra suonare con il plettro e con le dita?... credo che l'affinamento di un processo sia, comunque, meglio assorbibile dello svolgimento di due processi.  ::)

Sono d'accordo con te, e la mia di prima era una provocazione. Una provocazione però per sottolineare quanto sia niente più che una chiacchiera da bar chiedersi quale strumento sia difficile. Già spesso è difficile capire fra due brani per pianoforte quale sia il più difficile, figuriamoci confrontare strumenti diversi.
Inoltre devo anche dire che capisco se una domanda simile è posta da un chitarrista serio, ma il mondo è pieno di gente che con la chitarra sa giusto suonare qualche pentatonica e per questo si sentono Paco de Lucia. Ecco da loro non mi aspetto di sentirmi dire che la chitarra è più difficile del piano. Nei loro confronti il mio sentimento è questo:
<iframe width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/8V_hCqO6UQs" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>
Il pianoforte è come la nutella, ma in effetti ci sono delle lievi differenze fra le due cose.

Re Cremisi

Re:piano vs chitarra
Marzo 16, 2015, 11:33:07 am
Al pianoforte sono ai primordi, mi ci sono avviinato praticamente per imparare a leggere, ma sono rimasto a dir poco sorpreso dell'"abbordabilita". Probabilmente avere le mani già sciolte dalla chitarra aiuta, ma rispetto allo spauracchio che uno immagina.... Ovviamente il grosso del problema e la lettura ma questo mi sembra essere alla fine più un vantaggio: alla fine diciamo che sei obbligato a leggere  e "una volta che sai leggere sai suonare"(il virgolettato è d'obbligo). Anche il fatto che con il piano praticamente suoni due strumenti mi sembra che alla lunga (magari me la racconto così per incoraggiarmi) puó essere un vantaggio perché comunque suoni il pezzo "completo" (e se lo devi fare con la chitarra lo devi fare con una mano sola e con tutte le difficoltá elencate sopra)...Oh ovviamente sono sentenze sparate a caso, eh..

A quanto ho capito lo suoni da pochissimo, quindi basi il tuo giudizio su semplici sensazioni che hai ora e che sono probabilmente destinate a mutare molte volte nel corso del tempo in cui studierai questo strumento. Dire che "una volta che sai leggere sai suonare" può avere un fondo di verità in alcuni casi, ti garantisco che mi piacerebbe davvero tanto che fosse così ma purtroppo non lo è affatto. Quindi in sostanza, sì, la tua è una sentenza sparata a caso.
Il pianoforte è come la nutella, ma in effetti ci sono delle lievi differenze fra le due cose.

*

sergiomusicale

Re:piano vs chitarra
Marzo 16, 2015, 11:38:49 am
... si papettino!!! il pianoforte è l'oggetto migliore per imparare "davvero" cosa ci sta dietro la musica, la sua composizione, le regole dell'armonia etc divengono semplici - si fa per dire- da capire, credo che per questo esiste il corso di pianoforte complementare per gli altri strumenti. Dalla prima impressione che si ha alla conoscenza sia dello strumento che della musica -purtroppo- di strada ne passa moltissima. Comunque hai inziato la tua strada, e questo è l'atto più bello e meraviglioso che potevi fare, vedrai che adesso con il tuo cammino, scoprirai infinite cose, e se potremo esserti di aiuto ci farà immenso piacere  ;)

papettino

Re:piano vs chitarra
Marzo 16, 2015, 12:06:14 pm
... si papettino!!! il pianoforte è l'oggetto migliore per imparare "davvero" cosa ci sta dietro la musica, la sua composizione, le regole dell'armonia etc divengono semplici - si fa per dire- da capire, credo che per questo esiste il corso di pianoforte complementare per gli altri strumenti. Dalla prima impressione che si ha alla conoscenza sia dello strumento che della musica -purtroppo- di strada ne passa moltissima. Comunque hai inziato la tua strada, e questo è l'atto più bello e meraviglioso che potevi fare, vedrai che adesso con il tuo cammino, scoprirai infinite cose, e se potremo esserti di aiuto ci farà immenso piacere  ;)
sono commosso, sarà un onore per me rompervi le scatole di tanto in tanto... :)

*

Paola

Re:piano vs chitarra
Marzo 16, 2015, 03:48:25 pm
Io concordo con Sergio sulla maggiore difficoltà del pianoforte.
In ogni caso non possono essere messi in relazione, hanno tecniche troppo diverse. Ad esempio, per mia esperienza diretta, se suoni il pianoforte come primo strumento forse è meglio non abusare della chitarra, perché le corde almeno all'inizio fanno venire i calli e questo non è bene se poi devi suonare il piano.
Non sono d'accordo sul fatto che basta leggere per suonare il pianoforte. Io suono piano jazz e di scritto non c'è nulla, se non gli accordi e una linea melodica che devi armonizzare con grande sforzo e sudore.
Anche per chi suona la classica la lettura dello spartito è comunque solo il primo step, il difficile viene dopo, quando devi interpretare. Cioè non è mettere le mani al pianoforte il difficile, bensì "COME" ce le metti.
Un conto è pestare i tasti, un conto è suonare.  :)
Insomma non farei paragoni. Se suonati bene tutti gli strumenti hanno le loro difficoltà.

forsepianista

Re:piano vs chitarra
Aprile 26, 2015, 01:53:42 pm
Secondo queste classifiche il più difficile risulta il violino.

Sono ignorante in materia ma, sbaglio o il violino è uno strumento monodico, come fa ad essere più difficile da suonare rispetto ad un pianoforte se non hai nemmeno la possibilità di fare accordi? Vi prego qualcuno mi spieghi perché ora sono curioso...... grazie
Ultima modifica: Aprile 26, 2015, 01:55:32 pm da forsepianista

*

Pianoth

Re:piano vs chitarra
Aprile 26, 2015, 02:22:30 pm
Oltre al fatto che il violino gli accordi li può fare, la tecnica e il controllo del suono è parecchio complesso. Nota che anche un principiante riesce bene o male a produrre un bel suono su un buon pianoforte... Non si può affatto fare lo stesso discorso con il violino.
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo