0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Angela89

Liszt parafrasi rigoletto help me please
Dicembre 03, 2017, 02:07:07 pm
Salve a tutti, sto studiando il pezzo indicato in oggetto e ho difficoltà a fissare una buona diteggiatura sulla scala cromatica per doppie terze che compare a pagina 6.
Qualcuno può aiutarmi?
Grazie


*

Pianoth

Re:Liszt parafrasi rigoletto help me please
Dicembre 03, 2017, 03:20:53 pm
Consiglio 135 24 14 13 | 24 13 35 24 | 13 24 13 24 | 13 35 24 13 | 24 13 35 24 | 13 24 13 24 | 13 24 13 (o 12).
Riferito a questo passaggio (in cui viene suggerita una diteggiatura che non condivido):
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo

Angela89

Re:Liszt parafrasi rigoletto help me please
Dicembre 03, 2017, 03:27:16 pm
Consiglio 135 24 14 13 | 24 13 35 24 | 13 24 13 24 | 13 35 24 13 | 24 13 35 24 | 13 24 13 24 | 13 24 13 (o 12).
Riferito a questo passaggio (in cui viene suggerita una diteggiatura che non condivido):


Grazie per la Sua risposta, proverò la diteggiatura che mi ha suggerito, e le farò sapere.
Buona Domenica
Ultima modifica: Dicembre 03, 2017, 03:29:37 pm da Angela89

*

Pianoth

Re:Liszt parafrasi rigoletto help me please
Dicembre 24, 2017, 01:05:01 pm
Per curiosità, e per eventuali futuri visitatori, questa è la diteggiatura di Marc-André Hamelin (sulla nuova Henle):
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo

*

Pianoth

Re:Liszt parafrasi rigoletto help me please
Dicembre 31, 2017, 12:48:02 pm
Ulteriori suggerimenti dati su Facebook in merito alle battute 79-82:

Allora, prova a praticare prima per un po' di tempo il passaggio senza ribattuti, assieme alla sinistra, finché senti grandissima confidenza con il passaggio suonato in quel modo. Se vuoi ridurre al minimo la tensione possibile, consiglio di suonare le ottave sempre con 15, mai 14 né tanto meno 13, i tricordi sempre con 145 o 135, e i quadricordi sempre con 1245 o 1235. Mentre suoni questo passaggio privo di ribattuti, accertati che l'altezza dell'avambraccio sui tasti bianchi sia più o meno la stessa di quella dei tasti neri, o poco più alta, in questo modo riduci movimento. Inoltre, abituati a suonare i tasti bianchi un po' più dentro e i tasti neri un po' più fuori, in modo che ci sia meno "avanti e indietro" possibile.
Dopo avere acquisito confidenza senza ribattuti a mani unite, passa alla pratica solo destra: devi inserire tutti i ribattuti. Accertati che l'ottava o l'accordo ribattuto sia suonato sempre con l'avambraccio a un'altezza lievemente superiore, e non suonare i ribattuti esattamente nello stesso punto, perché altrimenti utilizzi sempre i muscoli allo stesso modo accumulando parecchia fatica. Assicurati che ci sia effettivamente un rimbalzo da un'ottava all'altra, sia nei ribattuti che non.
Infine, pensa il passaggio un po' più piano, evita di far volare troppo in alto le mani, ed evita di suonare le ottave e gli accordi più affondati di quanto è necessario: più pensi l'ottava verso il basso, peggio è. Devi arrivare giusto al punto di produzione del suono (che è a pochi millimetri dalla superficie del tasto!), e appoggiarti leggermente, non pensare di andare ancora più giù.
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo