0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

kichibia

IL MIO VIZIO, GIUSTO O SBAGLIATO
Agosto 24, 2015, 06:57:43 pm
Ho studiato dattilografia da ragazzina, in seguito ho lavorato sei anni in un centro meccanografico, dove si inserivano dati a cottimo su tastiera ed io concepisco un testo da inserire a pc o a macchina da scrivere come una semplice lettura che non ha bisogno di conferme su tastiera, non la guardo mai e l'impostazione delle mie dita è da dattilografa....
Così, quando suono al pianoforte, mi impongo di leggere le note su pentagramma e riportarle su tastiera del piano, così come se stessi scrivendo un testo... non voglio appesantire la mia memoria imparando il brano a memoria, anche se a forza di suonarlo pian piano entra nel cervello, ma la mia tendenza è proprio quella, non guardare la tastiera.. non è facile perchè è più ampia di quella di un pc, certo, però è così... che mi dite? Erroraccio? :D

*

eligen

Re:IL MIO VIZIO, GIUSTO O SBAGLIATO
Agosto 24, 2015, 10:18:19 pm
Beata te che ci riesci  :o io ho ancora parecchie difficoltà nel leggere lo spartito e suonare e quindi "sovente" sono costretto per questo motivo ad imparare i pezzi a memoria. Penso che non sia un errore, anzi... Pensa che causa ferie sono stato alcune settimane senza potere assolutamente suonare il piano e al ritorno molti dei brani che suonavo a memoria non ero più in grado di ripeterli mentre quei (purtroppo) pochi che ero in grado di suonare leggendo lo spartito sono riuscito a riprenderli quasi subito. E questo a mio modesto parere è significativo.

papettino

Re:IL MIO VIZIO, GIUSTO O SBAGLIATO
Agosto 25, 2015, 07:48:18 am
Beata te che ci riesci  :o io ho ancora parecchie difficoltà nel leggere lo spartito e suonare e quindi "sovente" sono costretto per questo motivo ad imparare i pezzi a memoria. Penso che non sia un errore, anzi... Pensa che causa ferie sono stato alcune settimane senza potere assolutamente suonare il piano e al ritorno molti dei brani che suonavo a memoria non ero più in grado di ripeterli mentre quei (purtroppo) pochi che ero in grado di suonare leggendo lo spartito sono riuscito a riprenderli quasi subito. E questo a mio modesto parere è significativo.
scusa la curiosità, ma impari a memoria tramite spartito e poi ti disabitui a leggerlo o impari attraverso un altro metodo?

kichibia

Re:IL MIO VIZIO, GIUSTO O SBAGLIATO
Agosto 25, 2015, 12:30:31 pm
beh non è facile neanche per me leggere lo spartito e riportarlo subito al piano, le note sono tante e mi risulta abbastanza difficile, non ho ancora l'immediatezza di lettura, è come se imparassi un nuovo alfabeto di mille lettere e sfumature diverse, però sì in linea di massima mi viene da fare così, ci metterò un'eternità ad imparare bene, so che prima si dovrebbe studiare uno spartito e poi suonarlo..... che pasticcio ;D

*

eligen

Re:IL MIO VIZIO, GIUSTO O SBAGLIATO
Agosto 25, 2015, 09:34:28 pm
scusa la curiosità, ma impari a memoria tramite spartito e poi ti disabitui a leggerlo o impari attraverso un altro metodo?

Sono ancora molto lento nell'imparare a suonare un brano (in un altra discussione mi definivo un "bradipo" del piano) e quindi a forza di continuare a studiarlo prima a mani separate e poi unite aumentando man mano la velocità, finisco alla fine per riuscire a suonarlo senza guardare più lo spartito. A un certo punto, quando inizio a suonare il brano ad una velocità abbastanza sostenuta, non riesco più purtroppo a leggere lo spartito e a buttare ogni tanto l'occhio alla tastiera per i passaggi più difficili perchè a quel punto mi perdo inesorabilmente, di qui l'ovvia conseguenza di suonare spesso solamente a memoria. Ma è un aspetto che devo migliorare e su cui devo lavorare parecchio perchè, come scrivevo nel post precedente, riesco a riprendere più velocemente solo quei pochi brani che riesco a suonare leggendo lo spartito mentre per quelli che sapevo suonare a memoria devo invece dedicare più tempo e attenzione.