Autore Topic: Esercizi dal Mikrokosmos vol1 - spostamento della mano e occhi  (Letto 734 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Il Berna

  • Piccolo Bach senza una mano
  • **
  • Post: 30
    • Mostra profilo
    • E-mail
Esercizi dal Mikrokosmos vol1 - spostamento della mano e occhi
« il: Novembre 03, 2017, 09:41:33 am »
Ciao a tutti!
Come da oggetto sono alle prese con alcuni "compiti a casa", gli esercizi 13,14,15,16 del Bartok dedicati allo spostamento della mano.
Finora riesco ad eseguire decentemente a mani separate e un po' meno a mani unite i primi 3, ma la domanda che vorrei porvi riguarda lo sguardo.
So che Ŕ consigliabile imparare quanto prima a "muoversi" sulla tastiera senza tenerci gli occhi piantati sopra, ma ovviamente non avendo mai suonato Ŕ parecchio difficile.
In esercizi come questi secondo voi Ŕ pi¨ importante riuscire a suonare la melodia senza inciampi, buttando l'occhio sulle dita al momento del cambio di posizione o conviene fin da ora che io mi sforzi di trovare la nuova posizione affidandomi solo alla mia spazialitÓ e quindi senza cercare il tasto giusto con gli occhi?

Offline Pianoth

  • Dio della musica
  • *****
  • Post: 1133
    • Mostra profilo
    • Canale personale su youtube
    • E-mail
Re:Esercizi dal Mikrokosmos vol1 - spostamento della mano e occhi
« Risposta #1 il: Novembre 03, 2017, 11:30:30 am »
Meno guardi la tastiera, meglio Ŕ, in quanto alleni in maniera pi¨ efficace la lettura a prima vista, e migliori il rapporto con lo strumento. Idealmente, non dovresti guardare la tastiera assolutamente mai, personalmente se ho uno spartito davanti la guardo praticamente solo quando ci sono salti molto ampi (almeno 13 tasti bianchi direi), e solo per un istante. Ti consiglio anche la lettura di questo mio post recuperato.
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eak˛s Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo

Offline sergiomusicale

  • Dio della musica
  • *****
  • Post: 2397
    • Mostra profilo
Re:Esercizi dal Mikrokosmos vol1 - spostamento della mano e occhi
« Risposta #2 il: Dicembre 09, 2017, 10:16:56 pm »
un ottimo esercizio che faccio, e sarebbe stato meglio che lo avessi fatto anni prima!, Ŕ quello degli occhi chiusi: fai tutto ad occhi chiusi per diversi minuti (5-6)... allarghi le braccia e senti le estremitÓ della tastiera, quindi vedi se azzecchi la coppia mi-fa centrale,  vedi poi di trovare gli analoghi tasti sulle altre ottave, scegli poi analoghe note di ottave diverse etc che mentalmente ti imponi di suonare... piano piano nella mente si creano le immagini delle note anche senza vederle... Agli inizi Ŕ catastrofico  :-[, ma poi vedrai che diviene naturale, aiutati con l'ascolto, e cerca di andare a tentoni ma non aprire mai gli occhi. Dopo un paio di settimane di esercizio ne riparliamo!!! quando vai con la lettura degli spartiti la mano corre da sola... un'altro esercizio che ho trovato molto formativo e quello di dire ad alta voce le note lette mentre si va con la lettura a prima vista... anche questo Ŕ terribile e faticosissimo, specie in caso di molte note contemporanee, ma mi sono accorto che si poi velocizza molto la lettura.