Post recenti

Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 10
21
Libri e Materiale didattico / Re:Armomia & storia
« Ultimo post da Pianoth il Novembre 16, 2017, 08:22:45 pm »
La migliore storia, secondo me, considerando anche altre lingue, è “A History of Western Music” di Norton, che è una storia della musica che è stata aggiornata moltissime volte, ed è connessa ad un’amplissima antologia completa di CD per ascoltare. Non è disponibile in italiano purtroppo, e su internet si trovano solo vecchie edizioni che non consiglio.

La storia di Fubini Vinay e gli altri è buona, tuttavia si è fatta un po’ datata.
22
Libri e Materiale didattico / Re:Armomia & storia
« Ultimo post da Bach33 il Novembre 16, 2017, 07:58:41 pm »


Per quanto riguarda Storia, se vuoi una storia della musica leggibile e comprensibile, ti dico Storia della musica occidentale in 3 volumi di Cristina Cimagalli e Mario Carrozzo, magari saltando gli approfondimenti, che spesso appesantiscono notevolmente la lettura, anche se talvolta contengono informazioni piuttosto importanti. Ti consiglio questo anche perché è un po' più recente (2001) di altri che ti si potrebbe consigliare. Naturalmente contiene ancora qualche errorino, a causa di scoperte posteriori al 2001, ma niente di troppo eclatante. Nota che parte direttamente dalla musica dei greci, se ti serve qualcosa anche per le origini della musica puoi provare a leggerti Le sorgenti della musica di Curt Sachs (anche non tutto). Se vuoi una storia della musica consultabile al volo, che ti dica più o meno tutto ciò che è importante e quasi niente più, ti dico Tutto musica di De Agostini. È sostanzialmente un bignami, contiene la storia della musica colta dalle origini fino ad oggi, e la storia della musica jazz, tutto in un volumetto. Contiene anche degli schemi riassuntivi a fine di ogni capitolo. Ciò è possibile perché non sono contenute immagini, è solo testo.
E se invece dovessi consigliare il testo migliore che conosci (in italiano e in inglese), il più approfondito al di là della leggibilità?

Altra domanda: che ne pensi di "Storia della musica" di Baroni ,Fubini, Petazzi, Santi, Vinay ?
23
Tecnica / Re:buongiorno - riprendere a suonare
« Ultimo post da Giacopiane il Novembre 16, 2017, 02:01:06 pm »
ciao,

sono andato avanti con il Beyer, saltando un po' e temo lo esaurirò più rapidamente del previsto, di fatto nonostante il lungo stop è ancora tutto nelle dita. Ora esaurito il Beyer secondo voi, che cosa ha senso fare (non ditemi l'Hanon perchè non sono ancora psicologicamente pronto).
Che ne pensate del Duvernoy? All'epoca avevo fatto anche la Czernyana, ma non è che fino ad un certo punto almeno non sia a livello molto differente del Beyer.
Grazie
ciao
Simone
24
Vendo / Re:AFFARONE: PIANOFORTE VERTICALE YOUNG CHANG
« Ultimo post da Giulio il Novembre 16, 2017, 09:50:39 am »
Sai dirci il prezzo, senza scomodare il proprietario?
25
Segnalazioni / Re:sito www.pianosolo.it non sembra funzionare
« Ultimo post da Giulio il Novembre 16, 2017, 09:48:41 am »
Grazie, immaginavo fosse un problema temporaneo dovuto al nostro trasferimento su altri server.
26
Presentiamoci / Re:Ciao mi presento
« Ultimo post da Giulio il Novembre 16, 2017, 09:48:07 am »
Ciao Antonella, benvenuta nel forum di Pianosolo.
Per fare queste richieste ti consiglio la sezione apposita... http://forum.pianosolo.it/area-spartiti/
Invece se vuoi avere maggiori consigli su come cercare spartiti per pianoforte ti consiglio la lettura di questo articolo: https://www.pianosolo.it/i-migliori-siti-dove-cercare-spartiti-per-pianoforte/
A presto
27
Area Spartiti / Re:ROBERTO CACCIAPAGLIA-THE WILD SIDE
« Ultimo post da PAOLA RAVENNI il Novembre 16, 2017, 12:26:24 am »
Salve ,sono paola ravenni ,potrei avere lo spartito WILD SIDE PDF di CACCIAPAGLIA ,GRAZIE
Email: paola.ravenni@email.it 
naturalmente GRATIS ,Magari tutto l'album
28
Presentiamoci / Ciao mi presento
« Ultimo post da anto75 il Novembre 15, 2017, 07:16:50 pm »
Ciao sono Antonella, ho 42 anni e sono iscritta a pianosolo da un anno circa, non mi ero ancora iscritta al forum, ma eccomi qui... Un anno fa circa ho comprato una Yamaha psr e253, in un altro post ho letto il titolo, non è mai troppo tardi per iniziare....mi esercito per hobby da allora, ed ora sto cercando gli spartiti dei Mogway, la canzone è Hungry face, la prima parte è facile ed orecchiabile quindi ok, ma il resto per me alle prime armi non è semplice, se avessi gli spartiti potrei studiarmeli... se qualcuno mi può aiutare,,,,,,
Grazie e a presto
29
Area Spartiti / spartito
« Ultimo post da supernova il Novembre 15, 2017, 05:17:05 pm »
mi servirebbe lo spartito di luce di elisa grazie mille
30
Quale pianoforte? / Re:Yamaha NU1X o Acustico ricondizionato con Silent?
« Ultimo post da F4B1O il Novembre 15, 2017, 02:52:31 pm »
Ciao.

Per completezza, aggiorno lo stato della scelta, che posso definire conclusa ormai da una settimana. Infatti, ho acquistato un Kawai CS11.

Per scegliere nel modo più consapevole possibile, ho esplorato il mercato dei pianoforti  che avessero la  possibilità di suonare in cuffia, per circa un mese, non escludendo nessuna possibilità alla scelta finale

Oltre allo Yamaha NU1X e a differenti modelli di verticali meccanici silent, sono riuscito a testare anche i digitali di gamma alta, potendo così paragonare lo spettro completo entro il mio budget, che era tra i 3800 e i 4200€.

CASIO CELVIANO GP500: Sono riuscito a testarlo per una mezz'ora. Devo dire, che prima di testarlo visto parecchie recensioni molto entusiastiche. Vorrei semplificare le caratteristiche in suono e meccanica.
Meccanica: Direi che è mi ha dato un ottimo feeling. Il tasto, direttamene confrontato con un verticale e un N3 della yamaha, mi ha dato ottime impressioni. La fattura dei tasti è molto curata. I tasti sono in legno.
Suono: Lo trovo il punto debole del prodotto. I suoni dei tre pianoforti a disposizione li ho trovati migliori del yamaha, ma troppo carente delle basse frequenze, e molto squillante.

Kawai CS11: Anch'esso l'ho testato in due differenti momenti, uno confrontato con il Casio, mentre una seconda volta in un negozio pieno di pianoforti a coda, che ho confrontato direttamente, spostandomi dal CS11 a differenti coda (Steinway e Yamaha).
Meccanica: Confrontata con il Casio, sembra, al tocco, leggermente più morbido, ma comunque il feeling  l'ho trovato molto migliore dei digitali yamaha, quando provai il CLP685, ne rimasi deluso. Confrontato con l'NU1X, appunto l'ho trovato più simile ad un coda che non ad un verticale. I tasti sono curatissimi. I tasti neri assomigliano ai tasti di ebano, e i bianchi hanno un materiale che simula l'avorio. Il tasto è in legno.
Suono: Credo sia il punto forte di questo digitale. Ha una profondità di suono decisamente migliore dei pianoforti che ho provato. Ci sono i rumori simpatici che vengono prodotti dalle corde non percosse e il mobile stesso, ha funzione amplificante come un vero pianoforte.

Ciao
Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 10