Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
1
Naturale avere bisogno di un momento di stacco, soprattutto nelle stagioni di passaggio dove la stanchezza si fa sentire, quindi riposati pure e vedrai che presto ti tornerà l'entusiasmo!  ;)
2
Presentiamoci / Re:Presentazione
« Ultimo post da Paola il Oggi alle 03:56:24 pm »
Benvenuta Elisabetta!  :)
3
Tecnica / Re:Riprendere a suonare
« Ultimo post da Paola il Oggi alle 03:51:40 pm »
L'unico modo per scorprirlo è... farlo! Il risultato sarà commisurato all'impegno che ci metterai.
I bambini sono velocissimi nell'apprendere, ma ho visto adulti autodidatti raggiungere risultati incredibili. L'importante è sempre la costanza e la buona volontà! :)
4
Di tutto e di più / Re:Bach33 in crisi : seconda puntata
« Ultimo post da Ravel703 il Giugno 21, 2018, 10:18:03 pm »
Capisco... Comunque nel caso riuscissi ad avere la possibilità prossimamente di dare qualche lezione fammi sapere! Io sono disponibile ad arrivare a Salerno, non abito molto lontano
5
Di tutto e di più / Re:Bach33 in crisi : seconda puntata
« Ultimo post da Pianoth il Giugno 21, 2018, 09:47:53 pm »
E tu pianoth dai lezioni di pianoforte?
Sì, e di solito in poche lezioni (di persona, altri mezzi non li reputo efficaci) riesco sempre a ottenere risultati notevoli, ma purtroppo non ho molto tempo a disposizione da dedicare a insegnare, per via degli impegni di composizione e tutto il resto.
6
Di tutto e di più / Re:Bach33 in crisi : seconda puntata
« Ultimo post da Ravel703 il Giugno 21, 2018, 08:56:34 pm »
Comunque giusto per dire, in Italia non ci sono maestri Taubman ufficiali, tuttavia conosco alcuni maestri italiani che sono stati allievi diretti della Taubman o di altri insegnanti certificati, quindi qualcuno potenzialmente preparato su questa specifica scuola tecnica c’è (senza contare me stesso ovviamente).

E tu pianoth dai lezioni di pianoforte?
7
Di tutto e di più / Re:Bach33 in crisi : seconda puntata
« Ultimo post da Pianoth il Giugno 21, 2018, 08:03:56 pm »
Quoto guc, purtroppo un insegnante che non dà peso a questi problemi non è un buon insegnante. Ho un amico che è stato 5 anni con la stessa pessima insegnante, non ha mai voluto cambiare, poi lo convinsi ad andare da un altro insegnante, e si è reso conto prestissimo della situazione disastrosa in cui questa insegnante lo aveva portato. Ora non so se la situazione in questo caso è simile, però ovviamente i miei articoli non posso bastare da soli, è pur sempre necessario la guida di qualcuno un minimo preparato sulla materia.

Comunque giusto per dire, in Italia non ci sono maestri Taubman ufficiali, tuttavia conosco alcuni maestri italiani che sono stati allievi diretti della Taubman o di altri insegnanti certificati, quindi qualcuno potenzialmente preparato su questa specifica scuola tecnica c’è (senza contare me stesso ovviamente). Ma al di là di questa scuola scientifica e molto specifica, ti serve una scuola un minimo applicabile innanzitutto, perché non puoi continuare a suonare se il tuo corpo non fa altro che dirti di smettere!

Ah, comunque per risponderti nel retraining, la risposta in realtà è nel primo articolo: l’ordine in cui vengono esposti i concetti è un ordine possibile che viene proposto a un allievo che fa un retraining da zero, quindi si insegna come ci si siede, l’allineamento, la caduta, la rotazione, l’in e out ecc. in questo ordine precisamente. Solo in qualche caso viene saltata qualche fase, ma è principalmente solo quando si è sicuri al 100% che l’allievo ha già completamente acquisito quella specifica competenza. Comunque, non si può fare retraining da soli, perché è facile tornare accidentalmente a movimenti scorretti, oppure mentre si corregge qualcosa, si inizia a sbagliare qualcos'altro, insomma questa tecnica pianistica è piuttosto impegnativo impararla da soli, però ti consigliai questi articoli perché in qualche modo ti avrebbero sicuramente dato qualche vaga idea di cosa proprio non va bene nella tua tecnica.
8
Di tutto e di più / Re:Bach33 in crisi : seconda puntata
« Ultimo post da guc il Giugno 21, 2018, 09:54:40 am »
Non vorrei essere drastico ma prova a cambiare insegnante
9
Tecnica / Re:Riprendere a suonare
« Ultimo post da guc il Giugno 21, 2018, 09:49:11 am »
E' vero che imparando da bambini è tutto più facile ma non parlerei di tarda età a vent'anni...
Per me non è mai troppo tardi e se posso esprimere il mio giudizio non mi porrei il problema se puoi raggiungere lo stesso obbiettivo come se avessi suonato o come se avessi dieci anni di meno.
Se hai voglia di rimetterti in gioco fallo! Per il semplice fatto che hai voglia di farlo e perchè ti può solo fare che bene.
10
Di tutto e di più / Re:Bach33 in crisi : seconda puntata
« Ultimo post da Ravel703 il Giugno 21, 2018, 03:52:07 am »
Ho finalmente letto tutti e quattro gli articoli pubblicati sulla tecnica Taubman....
Ahimè mi sento estremamente scoraggiato.
Purtroppo in questi mesi la situazione non è cambiata o è cambiata davvero poco :'( adesso riesco a gestire un po' meglio la tensione ma dopo cinque minuti che suono le mie dita sono pulsanti e doloranti.

 Tra i motivi di infortuni elencati nella 4a parte ho ritconosciuto come elementi costanti della mia tecnica il polso basso e il curling...gli altri si verificano meno frequentemente ma sono comunque occasionalmente presenti.


Tutti i principi esposti nella tesi mi sembrano sicuramente molto validi e ampiamente supportati però come tu stesso hai scritto più volte è molto difficile capire determinati concetti tramite un testo.
La parte che mi è meno chiara è la terza ma per il momento ho deciso di metterla in secondo piano, prima ho bisogno di chiarire i concetti esposti nella seconda parte.

Quello che mi scoraggia è che per quanto il Taubman Approach mi sembri davvero rivoluzionario non credo di avere gli strumenti per fare un retraining da solo...insomma sicuramente non ho la possibilità di fare lezione con un maestro Taubman dal momento che non credo ce ne siano in Italia e soprattutto nella mia città. Inoltre nella tesi vengono esposti quelli che sono i concetti cardine degli studi della Taubman ma non viene mai spiegato come è strutturato un retraining...come si procede, quanto deve durare, quali sono le fasi e cosa bisogna suonare? Rotazione, in e out e WHA vanno appressi uno alla volta o applicati tutti insieme sin da subito? Come faccio a sapere se sto operando nel modo giusto se non ho nessuno che mi supervisioni? Inoltre ho moltissimi dubbi e incertezze sul secondo capitolo (soprattutto sulla rotazione e sui concetti esposti dopo il WHA), in alcuni casi non ho capito determinate cose, in altri credo di aver capito ma ho bisogno di verificarlo in qualche modo. Insomma mi sembra una strada molto difficile da intraprendere da autodidatta e avevo risposto in questo le mie ultime speranze. Ormai alla mia insegnante non lo dico neanche più dal momento che sminuisce il problema e i consigli che mi ha dato non mi hanno aiutato molto... Ho davvero l'umore a zero :'(
Pagine: [1] 2 3 ... 10