0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

nino80

Mezzacoda Bohemia
Agosto 06, 2015, 10:02:48 am
Buongiorno a tutti, sono una new entry di questo forum e approfitto subito della vostra competenza ed esperienza per chiedervi qualche consiglio su un pianoforte che sto valutando se acquistare.

Si tratta di un mezzacoda marcato Bohemia, numero di serie 78521. Ho alcuni dubbi:
- Mi piacerebbe sapere con precisione l'anno di fabbricazione, ma purtroppo non ho trovato tabelle on line per capirlo dal numero di serie
- Quale potrebbe essere una ragionevole quotazione per un usato in ottime condizioni?
Mi interessa anche capire se si tratta di un investimento che conserva il proprio valore negli anni, o se sono pianoforti che tendono a invecchiare e svalutarsi.

Giusto due annotazioni su chi sono e le mie esigenze: sono un pianista classico/jazz 35enne, ma di mestiere faccio tutt'altro. Questo pianoforte non sarà il mio principale strumento, pertanto mi interessa, oltre alla qualità costruttiva e al piacere di suonarlo, che sia un valido investimento, se tra qualche anno lo dovessi rivendere.

Grazie mille, buona giornata
Nino

*

sergiomusicale

Re:Mezzacoda Bohemia
Agosto 06, 2015, 11:18:44 am
...ho controllato per te su internet... ho trovato delle informazioni, ma sarebbe bene avere oltre al numero anche una sigla di modello (se esiste):
http://www.progettopiano.com/catalogo.php?action=sezione&value=27
Dovrebbe essere una produzione Bechstein:
http://www.pianobuyer.com/spring14/160.html
http://bechstein.com/en/bechstein-the-legend/our-tradition/2007-2012.html
... come vedi anche la Bechstein ha delocalizzato ...
https://chicagopianos.wordpress.com/2012/07/13/so-long-bohemia-pianos-we-will-miss-you/
 ma la numerazione Bechstein non credo si possa assimilare a quella dei Bohemia essendo due linee produttive diverse....
http://webvoice.blogspot.it/bechstein/serial-numbers.htm
la critica è buona
http://www.pianoworld.com/forum/ubbthreads.php/ubb/showflat/Forum/1/topic/024572/Number/0/site_id/1#import
La cosa che credo di poter dire è però che un pianoforte non dovrebbe essere un'investimento, ma uno strumento di gioia e di soddisfazione personale ... è difficile dare sicurezza nel tempo  ;)