Kawai CA67, Roland HP 605 o Yamaha?
« il: Ottobre 05, 2017, 04:07:02 pm »
Salve amici di Pianosolo, mi chiamo Daniele e sono del '79. Con grosse discontinuità suonicchio da alcuni anni un piano digitale GEM PS1600, ha una pesatura e un suono piano abbastanza adeguati alle mie esigenze, forse leggermente dura, solo che vorrei fare un salto di qualità e già che ci sono cerco un digitale di fascia medio/alta dal suono importante e la meccanica migliore.

Leggendo i vostri post passati stavo escludendo Yamaha perché si diceva che, oltre a costare mediamente più dei concorrenti, ha un difetto di campionamento per cui il timbro non è uniforme nel passaggio dalle note mediobasse alle medioalte. Comunque il modello di riferimento sarebbe stato il clp 675.

Il Kawai CA67 è un bel piano, mi piace l'idea che potrei variare molti parametri di risonanza, pedali, ecc. per regolare il suono. Mi sembra peró un po' impegnativo da suonare, a volte col sustain pigiato sembra quasi che diano fastidio troppe note. Forse un po' cupo  ma la meccanica sicuramente robusta.
Di certo, come dicono in molti, assomiglia molto a un piano vero. Di bello ha che gestisce il formato mp3, ma non ho ancora capito cosa possono fare le App Kawai, se solo il "tecnico virtuale" o anche altro, su youtube o siti non ho trovato nulla di più.

Il Roland HP 605 mi ha sorpreso positivamente. Ha un bel suono e la tastiera sembra più morbida, più facile da suonare. È molto bello l'effetto dissolvenza che si sente dopo aver suonato un accordo forte. Le vibrazioni permangono per molto tempo.

 Il pedale soft non è molto efficace né sul Kawai, né sul Roland, però sembra che quello del Kawai si possa aumentare, sul Roland non so.

Il prezzo per entrambi si aggira sui 2400/2500€.

Dubbi:
Anche se il Roland è forse più gustoso, divertente da suonare, ho paura che la sua meccanica sia più scarsa e che possa usurarsi di più (in alcuni vs topic si parlava di questo problema, ma non so se su tutte le meccaniche Roland o meno). Poi gli esperti dicono che il suo suono è meno realistico e più elettronico. Anche le App per tablet sembrano più avanti rispetto a Kawai. Insomma uno strumento più aggiornato.

Il Kawai invece mi da più sicurezza come meccanica e robustezza, come strumento in sé, ma non vorrei che non essendo io un grande pianista, finirei col trovarlo un po' troppo impegnativo, serio e meno gustoso. Poi ho saputo che forse a novembre dovrebbe uscire la nuova serie Kawai CA. In questi casi, sarebbe meglio aspettare per vedere se i nuovi modelli hanno più interattività come l'odierno Roland o se i prezzi della serie attuale calano?

Di solito cosa succede quando esce una nuova serie? Potrebbero calare subito i prezzi della vecchia? Anche i concorrenti potrebbero calare i prezzi?  Oppure occorrono altri mesi di inerzia prima che si notino gli effetti economici sul mercato? Esistono sconti per chi prenotasse in anticipo i nuovi modelli o i prezzi dei nuovi andranno subito alle stelle?

È il caso di valutare anche Yamaha su questa fascia?

Che ne dite dei due prodotti che sto valutando? Le mie impressioni hanno senso? Forse i più esperti hanno più orecchio e più tatto di me.

Grazie
Daniele

Re:Kawai CA67, Roland HP 605 o Yamaha?
« Risposta #1 il: Ottobre 13, 2017, 07:46:06 pm »
Alla fine ho scelto il Roland.
Grazie per tutti i consigli!
Anche se non ho avuto risposte in questo post, mi sono comunque avvalso dei tanti già presenti in questo bellissimo forum.

Buona musica a tutti
Daniele

*

Offline Fedor

  • *
  • 45
    • Mostra profilo
Re:Kawai CA67, Roland HP 605 o Yamaha?
« Risposta #2 il: Ottobre 13, 2017, 07:58:36 pm »
Buona fortuna per il tuo acquisto  :)
Facci sapere come va
Io ho lavorato molto. Chiunque si applicherà tanto potrà fare quello che ho fatto. (Johann Sebastian Bach)