Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - Roberto S. Persi

Pagine: [1] 2 3
1
About Jazz / informazioni su corso piano blues
« il: Aprile 17, 2017, 08:20:30 am »
Ho visto che c'è in vendita un corso di  Piano Blues, vorrei sapere se possibile da quale livello è consigliato cominciare a frequentarlo. Nozioni di Blues ne ho parecchie, sia perchè mi piace (soprattutto quello rurale, "sporco", essenziale e acustico), sia perchè con altri strumenti lo ho anche praticato a livello amatoriale.

2
Armonia / Scala di riferimento
« il: Aprile 08, 2017, 06:13:38 pm »
Ho ripreso un esercizietto dal secondo volume Mikrokosmos, interessante (per me) come scioglidita. Si tratta del 44 a quattro mani. Io mi esercito solo sulla parte del primo piano. La mia domanda è... se piano II ha in chiave Fa Sol Do Re in diesis il richiamo è alla scala do Do diesis minore (credo), ma piano I con i soli Fa diesis e sol diesis a che scala si riferisce? Forse a nessuna visto che è solo un esercizio e anche abbastanza breve?

3
Libri e Materiale didattico / domanda ai responsabili di Pianosolo
« il: Aprile 02, 2017, 06:29:02 pm »
Circa due anni fa avevo acquistato online il Corso Cesi Marciano ma a causa di problemi sul mio Pc il Download si era perso in qualche meandro oscuro dell'etere e non sono mai riuscito a recuperarlo, pazienza. Ora vorrei riprovarci (internet sul mio Pc ora funziona bene).Non ricordo più il metodo di pagamento, io sono titolare di conto Bancoposta, posso fare bonifico via internet?
Già che ci sono altra domandina, forse più rivolta a Paola, il corso di PianoJazz mi stuzzica assai, è buono? Ma soprattutto da che livello parte?

4
Tecnica / tempi al metronomo
« il: Marzo 31, 2017, 11:47:59 am »
Scusate se la domanda può sembrare banale;
Mi sono segnato i tempi consueti, dal grave al prestissimo con la relativa forchetta indicata per ogni tempo (es. andante 76- 108 ecc.). Ora mi trovo con un esercizio indicato da eseguire "allegro-moderato", nella mia scala vengono in successione: moderato 108- 120, allegretto 120- 136, allegro 120- 168.
domanda... visto che l'allegretto si frappone fra moderato e allegro devo tenere in considerazione solo l'allegro ed eseguire l'esercizio ad esempio con un 140 o la forchetta comprende anche tempi inferiori all'allegro es. 120 o altri?

5
Innanzitutto ben ritrovati (era parecchio che non partecipavo al forum)
Ora il quesito, fra i topic letti giorni fa e che ora non ritrovo, ve ne era uno relativo alla diversità di volume, e quindi forza, da imprimere su mano destra e sinistra. L'estensore lamentava di non riuscire a diversificare la forza, di solito più alla destra "melodica" e meno alla sinistra "ritmica". L'unica risposta da me vista suggeriva di abbassare di una o più ottave la mano sinistra e alzare di una o più ottave la destra. Il motivo era che i suoni bassi arrivano naturalmente con volume maggiore e ciò costringe più o meno inconsciamente a "pestare" più con la destra per pareggiare i suoni, e poi tornando alla lettura normale qualche differenza si sarebbe comunque sentita (spero di aver riassunto correttamente).
Il tema interessa anche me e il problema di diversificare il volume fra le due mani mi assilla, specialmente quando sento esecuzioni degli esercizi fatte in rete da buoni pianisti. Questo è l'unico suggerimento o vi sono anche altri approfondimenti?
Questione a lato... Molti esercizi mantengono le mani abbastanza ferme; sto provando a fare salti di ottave verso l'alto e il basso, magari più volte nello stesso esercizio per abituare le mani a muoversi di più (se possibile senza guardare la tastiera), è una cretinata o può essere un accettabile metodo?

6
Tecnica / come studiare..
« il: Agosto 29, 2015, 09:44:41 am »
In risposta ad una mia curiosità Forsepianista dice: fossilizzarsi su un esercizio non ha senso, dopo un po annoia e anche se non lo eseguo perfettamente passo oltre....
 Certo per noi autodidatti è un bel problema capire quando si è raggiunta una padronanza adeguata dell'esercizio in studio, oltre a non avere un insegnante che ci guidi siamo anche obbligati ad essere giudici di noi stessi e si può immaginare quanta sia la tendenza all'indulgenza...
Per questo  chiedo rivolgendomi agli autodidatti (ma anche agli esperti e/o insegnanti), che metro di giudizio adottate o  va adottato per ritenere superato uno studio?
Io ad esempio non sono mai proprio soddisfatto di quel che faccio, mi baso anche sulle esecuzioni postate in rete (santo you tube!) per farmi un'idea, e comunque anche se passo oltre per un certo periodo ripeto gli esercizi passati per verificare quanto mi è rimasto in testa e nelle mani. Insomma un bel rompiscatole ;D, però mi sembra funzioni.
Non ditemi che un insegnante è necessario, lo so! Ma quando non è possibile ci si arrangia, e comunque bisogna anche sapere che risultati si vogliono raggiungere e essere coscienti dei propri limiti.

7
Tecnica / e ancora il Mikrokosmos...
« il: Agosto 16, 2015, 10:23:12 am »
Scusate se continuo a disturbare con il Mikrokosmos di Bartòk... sono alle battute finali del primo volumetto, lavorando da solo mi trovo costretto a verificare spesso i miei risultati con quanto viene proposto in rete con  esecuzioni di vari maestri. Visto che all'inizio di ogni esercizio è riportata la velocità d'esecuzione (penso indicata dallo stesso Bartòk) cerco di attenermi all'indicazione per "decidere" di aver assimilato bene l'esercizio, però in rete ho notato che le versioni proposte dai vari esecutori differiscono, e spesso anche di molto, fra loro in interpretazione (e questo mi va bene) ma anche in velocità.
Premetto che sto molto più attento alla pulizia d'esecuzione e all'assimilazione del brano, non sono un maniaco della velocità o un corridore dei tasti, anzi... trovo che alcuni esercizietti siano molto più carini se eseguiti lenti lenti ma... perchè tanta diversità d'esecuzione in rete?

8
Tecnica / Memoria meccanica
« il: Agosto 08, 2015, 08:56:07 am »
Giorni fa ho sentito parlare in un topic di memoria meccanica (mi sembra da Pianoth ma non ne sono certo).
Recentemente mi sono trovato alle prese con l'esercizio 25 (imitation and inversion) del Mikrokosmos. Ho avuto il mio bel da fare per risolverlo, però mi accade di eseguirlo senza leggere lo spartito, lo guardo di sfuggita, e le dita si muovono "meccanicamente" seguendo una mia linea mnemonica e non visiva.
Vorrei sapere due cose se possibile: 1) se questa è memoria meccanica o se mi sbaglio, 2) se questo è un errore da correggere o meno.
Per finire una notazione... in questo periodo per motivi di lavoro posso esercitarmi solo il fine settimana e questa mattina ho rimesso le mani sui tasti dopo 6 giorni di digiuno, non solo sono riuscito ad eseguire l'esercizio correttamente, sono riuscito a portarlo senza fatica al tempo indicato (150) e ricordo che lo avevo mollato la settimana scorsa ad un misero 120 zoppicante.

9
Teoria musicale / Do diesis in chiave
« il: Giugno 28, 2015, 09:02:07 am »
Affronto oggi l'esercizio 25 del primo Mikrokosmos (Imitation and Inversion-2-), In chive c'è il Do diesis.
Premetto che sotto mano ho solo scale maggiori e minori, questa alterazione in chiave non corrisponde a nessuna delle scale citate. E' una cosa normale? Immagino di si, e nel caso a cosa mi può corrispondere come scala di riferimento? Grazie dell'eventuale risposta.

10
Compro / panchetta pianista
« il: Giugno 24, 2015, 05:02:49 pm »
C'è nessuno che deve liberarsi di una panchetta regolabile per piano (ovviamente usata ma funzionante)?
Abito ai confini est della provinciadi Milano, a due passi da Rivolta D'Adda, ma per lavoro mi sposto spesso anche in zona Brianza Lecco e se ne vale la pena e il costo è accettabile... ;D

11
Tecnica / Mikrokosmos es.24 (pastorale)
« il: Giugno 21, 2015, 05:11:59 pm »
Mi riferisco all'es. 24 del primo fascicolo, Pastorale,  e nello specifico alla mano sinistra. Nella battuta sedici il La è seguito dal Sol diesis ( e poi di seguito fino alla fine dello studietto). Premesso che Bartok da poche indicazioni di dita, commetto peccato grave e quindi da non commettere se dopo il La  ( anulare-4) scavallo sul Do diesis con il medio (3) al posto del mignolo? Io mi trovo meglio così, ma può benissimo essere che sia una scorciatoia sbagliata e che mi debba abituare all'uso del mignolo.

12
Teoria musicale / Pausa di 4/4 in Bartòk
« il: Giugno 02, 2015, 02:17:41 pm »
Nell'esercizio 10 primo vol. Mikrokosmos di B. c'è un'apparente incongruenza nell'uso delle pause.
L'esercizio è in 3/4 (es. a mani alternate), ma la pausa che viene posta nelle prime tre battute per mano destra è di 4/4, in seguito tutte le battute che rimangono vuote sono segnate allo stesso modo. E' un errore (cosa che dubito) o è convenzione segnare in questo modo le battute vuote?

13
Tecnica / Beyer versus Trombone o viceversa...
« il: Maggio 24, 2015, 08:59:21 am »
Una domandina "semplice semplice" sugli esercizi di Beyer e Trombone, molto probabilmente rivolta a chi ha sotto mano i due studi o li ha studiati entrambi.
E' normale che io non trovi  difficoltà (o almeno poche e risolvibili in pochi passaggi) con il Beyer, sono ora al 62, e invece sputo sangue con il Trombone, sono ora all'es. 7 della seconda parte, mentre apparentemente sembra semplice?
Per dirla tutta il numero 7 riesco ora ad eseguirlo quasi decentemente ad una velocità di metr. 60, mentre è contrassegnato da allegro, almeno 120.
Non ho fretta e mi ci diverto anche, solo vorrei sapere da qualche esperto se è una mia pecca o se realmente il Trombone implica difficoltà maggiori, soprattutto, mi sembra, sull'indipendenza delle due mani. Per non parlare poi di colore ed espressività, legato  staccato ecc.

14
Tecnica / spiegazione scrittura esercizio di Mikrokosmos
« il: Maggio 17, 2015, 10:13:42 pm »
Quando non si ha un insegnante sotto mano...
Nell'esercizio 9 del Mikrokosmos (vol. 1) dove si "parla" di sincope c'è una notazione grafica che stento a capire. L'esercizio di per se è molto semplice, ma nelle battute 2- 4- 10- 12 fra i due pentagrammi viene posta una nota (generica) da 1/4 seguita da pausa da 1/4 e pausa da 2/4.  L'esercizio è i 4/4 quindi  tutto bene.... ma.... cosa vuole annotare Bartòk visto che nelle battute segnalate il primo quarto è la prosecuzione della nota precedente, e poi vi sono altre tre note da un quarto distinte e diverse?
Per spiegarmi: battuta 2, Re (prosecuzione del Re della battuta precedente) Do- Re- Mi. Note uguali nelle due chiavi di lettura e annotazione nel mezzo nota di 1/4, pausa di 1/4, pausa di 2/4.... ??!!?? :-[
Immagino che la spiegazione sia semplicissima e forse per questo non la trovo, chi sa (per favore) me lo spieghi e poi ci penserò da solo a darmi dell'imbecille ;D

15
Libri e Materiale didattico / E-Book Cesi marciano...un problemino
« il: Maggio 08, 2015, 04:54:56 pm »
Non so se è il settore giusto ma visto che si parla di spartiti e materiale didattico...
Nel fare il bonifico per l'E-Book del Cesi Marciano ho messo il numero ordine della causale nel settore intestazione (Guido Cinelli), Il bonifico è andato comunque in porto, Mi scuso per la mia dabbedaggine con Cinelli e Salerno. Se ci sono problemi fatemi sapere :-[

Pagine: [1] 2 3