Si può accordare un pianoforte digitale?
« il: Agosto 02, 2015, 02:28:42 pm »
Ciao a tutti ragazzi, vorrei farvi una domanda: ho un pianoforte digitale Casio Cdp 120, molti mi hanno parlato del fatto che in questa tastiera, dopo un bel po' che viene usata, la meccanica dei tasti incomincia a diventare da pesata a semi pesata. Questo non mi piace molto, e potrebbe influire sul mio tocco su un pianoforte al conservatorio. Vorrei chiedervi: Si può accordare un pianoforte a coda? Vi ringrazio per le risposte  :)
Capisci di sapere qualcosa del pianoforte, solo quando hai imparato a scrivere liszt senza invertire l'ordine della s e della t...

Re:Si può accordare un pianoforte digitale?
« Risposta #1 il: Agosto 02, 2015, 03:08:05 pm »
Direi di no, tra l'altro i concetti che esprimi sono due:
1- accordatura = regolazione della frequenza attraverso il tiraggio delle corde (cosa ancora imitabile su un digitale che possegga delle adeguate regolazioni), certamente si su un coda acustico.
2 - regolazione della risposta dei tasti di un digitale, MOOLTO difficile da realizzare e solitamente non prevista, tra l'altro anche in questo caso il discorso di tastiera pesata o semipesata non è esaustivo della risposta al tocco dei tasti, perché il fatto che andando dai bassi agli acuti vi siano "pesi" diversi non esaurisce la risposta dell'inerzia, del centro di leva, dello scappamento etc.. etc... che assieme costituiscono il tocco dello strumento.

Re:Si può accordare un pianoforte digitale?
« Risposta #2 il: Agosto 02, 2015, 05:44:41 pm »
Quindi è impossibile, ok, grazie mille per la risposta ;)
Capisci di sapere qualcosa del pianoforte, solo quando hai imparato a scrivere liszt senza invertire l'ordine della s e della t...

Re:Si può accordare un pianoforte digitale?
« Risposta #3 il: Agosto 02, 2015, 10:12:00 pm »
I pianoforti digitali, a differenza di quelli acustici, ovviamente, NON hanno bisogno di essere accordati.
Ma con il passare del tempo, si può accumulare della polvere e dello sporco nei contatti dei tasti (detti anche gommini).
Quindi, se ci sono dei malfunzionamenti nei tasti, potrebbe essere necessario far fare una pulizia nei contatti di gomma (oppure, in casi estremi, anche la sostituzione dei gommini).

https://www.youtube.com/watch?v=DweG2Ebo1_k

Re:Si può accordare un pianoforte digitale?
« Risposta #4 il: Agosto 03, 2015, 01:06:07 pm »
Quindi il malfunzionamento dei tasti è inteso anche come il passaggio dal tasto pesato a semi-pesato?
Capisci di sapere qualcosa del pianoforte, solo quando hai imparato a scrivere liszt senza invertire l'ordine della s e della t...

Re:Si può accordare un pianoforte digitale?
« Risposta #5 il: Agosto 05, 2015, 09:04:25 pm »
Citazione
Quindi il malfunzionamento dei tasti è inteso anche come il passaggio dal tasto pesato a semi-pesato?

Per quanto so io, la tastiera o è pesata o è semipesata. Non è che la tastiera pesata ha una "scadenza", se la tastiera è pesata, resta pesata. Quello che l'utente avverte, è, col tempo, un malfunzionamento dei tasti.
Molto spesso questo dipende dall'accumulo di polvere e sporcizia nei contatti (quindi si può risolvere con una semplice pulizia dei contatti), oppure, in casi estremi dalla sostituzione della contattiera (in gomma) che si è rovinata, se la semplice pulizia non risolve il problema.
Tra i fattori da considerare ci sono ad esempio:
- L'età dello strumento (maggiori probabilità dopo i dieci anni)
- L'ambiente (ovviamente se l'ambiente è "polveroso" le probabilità aumentano)
- Umidità e sbalzi di temperatura (evitare di posizionare la tastiera vicino alla finestre, ad esempio).
- Presenza di fumo di sigarette, ecc

Spero che si aggiungano altri pareri sull'argomento.