0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Davidde

Pianoforte verticale Vincenzo Mach
Settembre 18, 2017, 03:44:50 pm
Ciao a tutti sono nuovo nel forum.
Mi è stato regalato un pianoforte Vincenzo Mach risalente al 1850 circa.
Non è in ottimo stato , anzi direi pessimo, ma non me ne intendo, sicuramente da accordare se non addirittura da cambiare alcune corde.
Ì tasti si sono ingialliti e saranno da cambiare anche quelli.
Purtroppo non dispongo di maggiori informazioni.
Volevo chiedere un vostro parere su quanto mi possa costare rimetterlo in sesto nella peggiore delle ipotesi e se, come suono sarà degno .
Ovviamente contatterò un tecnico che venga a visionarlo , mi farebbe comunque piacere sapere qualche info sul pianoforte e un'anticipazione del grattacapo  (nella peggiore delle ipotesi).
Ringrazio anticipatamente tutti coloro che mi saranno di aiuto.
Ciao 😊 e buona giornata

*

sergiomusicale

Re:Pianoforte verticale Vincenzo Mach
Settembre 18, 2017, 07:35:42 pm
Proprio storico  ;D con tanto di portacandela!!!! prova a trovare un tecnico in gamba che può darti la valutazione necessaria per il lavoro. Sembra da quanto ho trovato in internet che a suo tempo montasse una meccanica tedesca, probabilmente è riparabile, senza aspettarsi grandi cose ma può essere un oggetto suonabile. Non ci investirei sopra una cifra...ha solo due pedali, lascia perdere estetica etc... usalo per farci pratica, poi vedrai. Per il suono non è come i violini...la tavola armonica invecchia, talvolte si fessura... ma può comunque avere, quando sistemato, un suono gradevole dipende dalla propria sensibilità, a me piace il mio Klingmann primi '900... ma ovviamente non ha volume. Vedi se il tecnico può farti l'intervento a casa, perché se deve portarlo in laboratorio ti costa di più il trasporto del valore dello strumento. Vediamo se gli amici del forum hanno altre e diverse visioni  :-\

Davidde

Re:Pianoforte verticale Vincenzo Mach
Settembre 18, 2017, 10:38:12 pm
Grazie delle info che sei riuscito a darmi.
Si, come prima cosa contatterò un tecnico che mi possa dire con esattezza di che morte devo morire 😂.
Aimè spero non mi venga a costare un capitale, in tal caso impiegheró più tempo del previsto nel farlo riportare in vita , ma ci terrei davvero tanto a riportarlo agli albori.
Grazie ancora 🖒

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3095
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Pianoforte verticale Vincenzo Mach
Ottobre 06, 2017, 10:19:12 pm
Dubito già solo sia ancora nelle condizioni originali, le leve se non è muffito o tarlato non sono un problema, mi preoccupa di più la martelliera che dubito sia quella originale e l'arpa, se ha solo rinforzo in ferro o altro (in tal caso ci hanno messo le mani nel 1900) le corde da cambiare sarebbero il problema minore, mi preoccupa più le condizioni della tavola armonica e del somiere.
Non è detto che un tecnico qualsiasi sia in grado di occuparsi di strumenti storici...anzi ne conosco pochi in grado di fare riparazioni, perché le componenti vanno ricostruite a mano dagli originali o esce una schifezza
Ultima modifica: Ottobre 07, 2017, 01:18:07 am da antares
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

Davidde

Re:Pianoforte verticale Vincenzo Mach
Ottobre 07, 2017, 12:39:10 am
Grazie anche te delle informazioni.
Volessi venderlo così come si trova, a che prezzo mi consiglieresti di venderlo?

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3095
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Pianoforte verticale Vincenzo Mach
Ottobre 07, 2017, 01:13:50 am
Così com'è ora?! Praticamente nulla, fosse restaurato a dovere ricostruendolo com'era in origine (in tal caso serve un lavoro artigianale si gente veramrnte esperta tipo l'accademia del fortepiano di Firenze o altri in grado di fare un lavoro adatto) allora forss potresti tirarci su qualcosa, ma da un piano del 1855 non aspettarti di tirarci su molto, non ha mercato.
Ne avrebbe avuto uno di nicchia fosse stato un coda dello stesso periodo, un francese di Erard o Pleyel per esempio o uno dei primi modelli di Steinweg o per esempio, in tal caso sarebbe stato anche molto interessante effetturare un restauro completo dello strumento.
Su uno come il tuo...se le condizioni non sono proprio disastrose puoi valutare un restauro almeno della meccanica, tralasciando il mobile, se il restauro fosse come temo oneroso, potrebbe diventare un pozzo senza fondo in caso si dovesse mettere mano alla tavola armonica somiere e arpa...senza considerare che anche la scelta del materiale per le corde non è secondario in origine saranno state quasi sicuro di ferro, sostituirne alcune con quelle moderne di acciaio non avrebbe senso si sentorebbe subito la differenza!
Però sarei curioso di vedere se la martelliera è ancora rivestita di pelle come suppongo dovesse essere in origine, insomma ci sono molte cose da visionare e di cui tenere conto. (Mi occupo di strumenti antichi clavicembali, clavicordi, spinette e fortepiani fino al 1830 al momento)
Ultima modifica: Ottobre 07, 2017, 01:16:58 am da antares
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

Giulio

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1339
  • La musica vale più di mille parole
    • MSN Messenger - giuggio184@yahoo.it
Re:Pianoforte verticale Vincenzo Mach
Ottobre 19, 2017, 04:34:26 pm
Probabilmente è più il valore di antiquariato di quello dello strumento. Questa è una mia impressione personale.