0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Roberto S. Persi

La grammatica della musica
Aprile 29, 2017, 02:37:33 pm
Oggi ho trovato in biblioteca il libro "La grammatica della musica" di Otto Karoly (edizioni Piccola Biblioteca Einaudi), la presentazione è accattivante, qualcuno ne sa qualche cosa.. lo ha letto... insomma sa dirmi se ne vale la pena?
Considerate che in ogni caso penso che leggere un libro non fa mai male... :)
L'importante è partecipare

*

Pianoth

Re:La grammatica della musica
Aprile 30, 2017, 01:31:54 am
È praticamente un libro di teoria musicale con grandissime ambizioni: spiegare tutto il possibile in poco più di 200 pagine, diviso in cinque sezioni.
  • La prima tratta sinteticamente (nel seguente ordine) l'acustica, la notazione musicale, il ritmo, gli ornamenti, il tempo, le indicazioni dinamiche, le alterazioni, le scale, le tonalità e gli intervalli (76 pagine contando pure nota all'edizione italiana e prefazione).
  • La seconda tratta la melodia, l'armonia, gli accordi e i collegamenti degli accordi, le cadenze, consonanze e dissonanze, accordi di nona, undicesima, tredicesima e altri accordi particolari, le modulazioni, il basso numerato, il contrappunto (in 2 pagine!!!!), il canone e la fuga (44 pagine in totale).
  • La terza parte tratta il motivo, la frase, il periodo, la forma binaria, la forma ternaria, le forme musicali basate sulla danza, le suite, il tema con variazioni, il rondò, la sonata, la forma-sonata, il rondò-sonata, la sinfonia, il concerto, l'ouverture, le forme vocali e la musica a programma (38 pagine).
  • La quarta parte tratta la voce umana, i cordofoni (un paragrafo per ogni tipo), il temperamento equabile, gli aerofoni risonanti (un paragrafo per ogni tipo, inclusi gli strumenti traspositori) e gli strumenti a percussione (44 pagine).
  • La quinta parte infine tratta la partitura e la lettura della partitura orizzontale e verticale (14 pagine).
Segue un appendice, una breve bibliografia (anch'essa divisa in sezioni) e un potenzialmente comodo indice analitico.

Premesso che io questo libro non l'ho letto, secondo me è un libro fin troppo ambizioso. Dirà inevitabilmente "tutto e niente" su qualunque argomento. Comunque potrebbe essere una lettura interessante, se non si ha già una base su vari altri libri.
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo

*

Roberto S. Persi

Re:La grammatica della musica
Aprile 30, 2017, 06:27:56 am
Premetto che me lo sono portato a casa, e in effetti per gli argomenti trattati 200 paginette sono pochine, ma nella premessa (per il momento ho letto solo quella) l'autore mette per così dire le mani avanti avvertendo che è una semplice infarinatura per dare stimoli all'approfondimento e per affrontare anche il semplice ascolto con qualche nozione di base. Indica anche che sarebbe preferibile durante la lettura avere a portata di mano una tastiera (di qualsiasi genere) per cercare di suonare gli esempi proposti.
L'unica perplessità (ribadendo che leggere non fa comunque mai male) è sul fatto che possano essere nozioni un pò datate (1965), non nelle basi fondamentali che penso siano immutabili, ma nel loro sviluppo. Vedrem...
L'importante è partecipare

*

Paola

Re:La grammatica della musica
Maggio 01, 2017, 02:02:30 pm
Questo testo lo conosco a memoria!  :)
In pratica era in adozione all'Università per il primo esame di Storia della musica del piano di studi del mio indirizzo e l'ho sempre trovato ottimo, perché ti dà la possibilità di fare una consultazione veloce dei principali argomenti di teoria musicale.
Non è ovviamente un testo di approfondimento, a noi lo "prescrivevano" perché molti non conoscevano nemmeno le basi della teoria e delle principali strutture, però lo ritengo utile come punto di partenza.